Dxt 2019, si viaggia verso il tutto esaurito. 45 nazioni al via

Val di Zoldo (Dolomiti Bellunesi), 7 maggio 2019 – Rimangono ancora pochi giorni per iscriversi alla settima edizione della Dolomiti Extreme Trail, l’evento della Val della Val di Zoldo (Belluno) che i prossimi 8 e 9 giugno porterà i concorrenti a confrontarsi sui tre durissimi e spettacolari tracciati di 103, 53 e 23 chilometri. Le iscrizioni all’evento si chiuderanno infatti il 25 maggio e i posti disponibili per essere protagonisti di una manifestazione che nel giro di pochi anni è cresciuta tantissimo sono ancora pochi. Le adesioni infatti hanno superato quota 1100 e il limite massimo fissato dall’organizzazione è 1200: i pettorali disponibili sono poco meno di cento, distribuiti tra la 23 K, 35 per la 53 K e 40 per la 103 K. L’iscrizione, perfezionabile sul sito www.dolomitiextremetrail.com, dà diritto a ogni concorrente di usufruire dei numerosi servizi offerti dall’organizzazione (dalle docce ai ristori, dall’assistenza sanitaria al servizio massaggi) e al pacco gara che conterrà un capo tecnico Odlo, l’azienda svizzera specializzata nell’abbigliamento sportivo che proprio in questo 2019 si è affiancata ad Haglöfs, partner storico di Dxt.

La Dolomiti Extreme Trail si conferma, ancora una volta, apprezzatissima dagli stranieri: al momento infatti superano il 60 per cento degli iscritti. Ben 44 le nazioni presenti. I paesi maggiormente rappresentati sono la Francia con 120 atleti, la Spagna con 80 e la Polonia con 50. I concorrenti che arriveranno da più lontano sono sudafricani, giapponesi, australiani, brasiliani, messicani e statunitensi.
Da sottolineare come la Dxt metta in palio punti Itra (Interntaional trail running association) di qualifica per l’Ultra trail du Mont Blanc: 5 punti per la 103 K, 3 punti per la 53 K e, novità 2019, 1 punto per la 23 K.

Da segnalare pure come per tutto il mese di maggio squadre di volontari, coordinate dalla sezione Cai Val di Zoldo, lavoreranno per il ripristino dei sentieri rovinati lo scorso autunno a seguito della tempesta “Vaia”. Si tratta di lavori che si aggiungono a quelli già attuati nei mesi scorsi e per i quali verrà usato anche l’elicottero per il trasporto del personale nei luoghi più difficoltosi (anche causa neve) da raggiungere a piedi.

Per tutti i dettagli e per le iscrizioni: www.dolomitiextremetrail.com.
6


Il Trail de le Longane 2019 è annullato

Lozzo di Cadore (Belluno), 3 maggio 2019 – Il comitato organizzatore del Trail de le Longane comunica l’annullamento della manifestazione in programma il 5 maggio a Lozzo di Cadore, Belluno. Viene annullata anche la manifestazione di nordic walking Longane Skynordic.

«L’allerta meteo diramata in queste ore, con pericolo legato a precipitazioni nevose e al vento nella giornata di domenica, ci induce ad estrema prudenza» spiega Andrea Forni, coordinatore della manifestazione. «Coscienti di avere fatto ogni sforzo per garantire la manifestazione, predisponendo anche un tracciato di riserva, ci troviamo costretti, nostro malgrado, ad annullare l’evento considerato che non ci sono le necessarie garanzie di sicurezza per i concorrenti. Fino all’ultimo avevamo sperato di poter allestire la manifestazione ma contro questo meteo siamo stati costretti ad alzare bandiera bianca. Come da regolamento chi si era iscritto, ad oggi, avrà confermata l’iscrizione per l’edizione 2020, che avrà luogo la prima domenica di maggio».


Il 5 maggio l’ottava edizione

Lozzo di Cadore (Belluno), 2 maggio 2019 – Si svolgerà domenica 5 maggio l’ottava edizione del “Trail de le Longane”, gara promozionale di corsa in montagna che andrà in scena a Lozzo di Cadore, Dolomiti Bellunesi. L’evento, che conferma l’abbinanento con Karpos, si svilupperà sul consueto tracciato di 15 chilometri (dislivello positivo di 1.100 metri) che toccherà alcune zone suggestive dei dintorni di Lozzo come quella dei Mulini o quelle di Lagune e Somacros o, ancora, il tratto del Peron de le Longane (bellissime fanciulle, dai piedi caprini, di qui il “sottotitolo” della gara “correndo con piedi di capra” che abitavano i corsi d’acqua e che conoscevano l’arte della magia) luogo mitico che dà il nome alla manifestazione. Il percorso, che aveva subito pesanti danni lo scorso autunno a seguito della tempesta “Vaia”, è stato sistemato nelle scorse settimane da parte di numerosi volontari e ora è perfettamente agibile. «È stato fatto un gran lavoro per ripristinare i sentieri, un lavoro che è la testimonianza dell’amore di tante persone per questo evento e per il territorio» spiega Andrea Forni, coordinatore della manifestazione. «Ora è tutto pronto, anche se le previsioni meteo non sembrano favorevoli. In ogni caso, la manifestazione è confermata al cento per cento: gareggeremo con qualsiasi condizione atmosferica. In caso di forte maltempo abbiamo pronto un percorso di riserva, di eguale sviluppo chilometrico ma con ridotto dislivello: non toccheremo infatti la parte più alta del tracciato. L’auspicio, ovviamente, è di poter correre sul percorso originale».

Nell’albo d’oro del Trail de le Longane figurano, tra gli altri, Silvia Rampazzo, iridata di corsa in montagna long distance, e Abdoullah Bamoussa, l’italo marocchino che nel 2016 ha vestito la maglia azzurra alle Olimpiadi di Rio sui 3 mila siepi: i record del tracciato sono proprio di Rampazzo e Bamoussa, rispettivamente con il tempo di 1h21’06” (stabilito nel 2017) e di 1h06’13” (stabilito nel 2013). Premio speciale per chi batterà i due record.

Oltre al trail, la manifestazione proporrà anche Longane Skynordic, prima prova della Coppa Italia Skynordic. Tutte le informazioni sulla gara si possono trovare sul sito www.traildelelongane.com.

trail longane 2016

L’1 maggio si aprono le iscrizioni

Val di Zoldo (Belluno), 29 aprile 2019 – Si apriranno mercoledì 1 maggio le iscrizioni all’edizione 2019 della Transpelmo, il trail che si correrà, domenica 1 settembre, sui sentieri attorno a una delle vette di maggior suggestione delle Dolomiti patrimonio dell’Unesco, vale a dire il Monte Pelmo. 18 chilometri e 1300 metri di dislivello positivo, con partenza e arrivo a Palafavèra (Belluno): un tracciato veloce e allo stesso tempo tecnico, che ha nel passaggio ai 2.476 metri di Forcella Val d’Arcia il momento clou.
Le adesioni, possibili sul sito ufficiale della manifestazione, www.transpelmo.com, apriranno l’1 maggio e riserveranno un prezzo speciale ai primi 100 iscritti: 29 euro. Esaurite le prime cento iscrizioni, fino al 7 luglio il costo di adesione è fissato a 35 euro, per poi passare a 40 euro dall’8 luglio al 18 agosto. Dal 19 al 25 agosto è prevista una tariffa “last minute”: 47 euro.
Le iscrizioni chiuderanno alla mezzanotte del 25 agosto e, in ogni caso, al raggiungimento dei 700 concorrenti, limite massimo fissato dall’organizzazione.
Per ogni concorrente lo staff coordinato da Andrea Cero ed Eris Costa ha predisposto un ricco pacco gara: il pezzo forte è costituito dal gilet sportivo griffato Transpelmo. Si tratta di un capo realizzato con tessuto tecnico ultra leggero e retina anche sulle spalle per una maggior traspirabilità, ideale per proteggere dal vento e dal freddo. Dotato di tasca interna con chiusura con velcro e cordoncino elastico con sistema di bloccaggio nella parte inferiore, 100% Microfibra DrySens, è frutto di un disegno esclusivo Miquadra Design.
Oltre al gilet, la quota di iscrizione comprende il pettorale gara nominativo con chip cronometraggio, il buono pasto, il biglietto della lotteria Transpelmo, materiali promozionali a discrezione degli sponsor, assistenza lungo il percorso, assistenza medica, ristori, docce e parcheggio.

Da sottolineare che quest’anno Transpelmo è una delle tappe del circuito Golden Trail National Series by Salomon, selezione di 6 eventi fra i più iconici a livello nazionale. Un motivo di interesse in più per la manifestazione di fine estate sulle Dolomiti Bellunese, evento giunto all’edizione numero 12.

transpelmo 2018 - luca cagnati seguito da alex oberbacher

Le focacce di Pasqua per gli ospiti delle case di riposo

Alpago (Belluno), 20 aprile 2019 – Anche quest’anno il Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà ha rispettato la tradizione e, qualche giorno prima di Pasqua, ha portato in dono agli ospiti delle case di riposo dell’Alpago, Puos e Santa Croce, le focacce.
«Grazie alla generosità di Panificio Balbinot – Grandi Forni Bellunesi di Paludi di Pieve d’Alpago, uno degli sponsor storici del Giro del Lago di Santa Croce, abbiamo distribuito 300 focacce agli ospiti e ai dipendenti delle casa di soggiorno di Puos d’Alpago e di Santa Croce del Lago» spiega Ennio Soccal, presidente del Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà. «Un gesto, quello della consegna della focaccia in occasione della Santa Pasqua, che vuole essere una testimonianza di affetto nei confronti dei nostri anziani, anziani che sono custodi della nostra memoria e una risorsa importante per tutti. Mi piace sottolineare il fatto che, insieme a noi del comitato, a consegnare le focacce ci siano state anche Giorgia Qualizza e Angelica Soccal, due ragazze della Consulta Giovani dell’Alpago: la vicinanza e la solidarietà tra generazioni è importante per guardare al futuro con ottimismo».

Dopo alcuni giorni di tranquillità in occasione delle Festività pasquali, il Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà tornerà al lavoro nei prossimi giorni per il Giro del Lago 2019: la manifestazione, che quest’anno si aprirà anche ai pattinatori oltre che ai podisti e ai ciclisti, si svolgerà domenica 18 agosto e festeggerà l’edizione numero 25.

Per approfondimenti sul Giro del Lago di Santa Croce: www.2ruotealpago.it e www.facebook.com/girodellagodisantacroce/
focacce 1 19.04.2019

focacce 2 19.04.2019
focacce 3 19.04.2019

Limana – Valpiana 2019, ecco i tracciati dei Tricolori Cadetti – Allievi

Limana (Belluno), 5 aprile 2019 – Sono stati definiti i tracciati dei Campionati italiani di corsa in montagna per le categorie Cadetti e Allievi che andranno in scena, unitamente al Trofeo delle Regioni per le stesse categorie, l’1 e 2 giugno prossimi a Limana – Valpiana, sulle Prealpi Bellunesi, e che saranno proposti da Bellunoatletica MGB. Si tratta di percorsi spettacolari, parte su prato parte su sentieri, che presentano pendenze non proibitive, che però, alla distanza potrebbero rivelarsi ostici.

Gli atleti delle categorie Ragazzi e Ragazze dovranno percorrere un giro sulla distanza di 1290 metri e che presenta un dislivello positivo di 44 metri. Lo stesso percorso dovranno affrontare le Cadette, impegnate però su due giri e dunque su una distanza complessiva di 2.380 metri per un dislivello di 2.380 metri.

Le categorie Cadetti e Allieve sono attese da un giro medio e uno lungo per 3.240 metri di sviluppo complessivo e 152 metri di dislivello.

Gli Allievi, infine, si confronteranno su un giro medio e due lunghi: 4.870 i metri di sviluppo, 238 quelli di dislivello.

I percorsi tricolori sono stati testati nei giorni scorsi da tre atleti bellunesi che hanno scritto e stanno scrivendo pagine importanti della corsa in montagna italiana e internazionale. Si tratta di Gabriele De Nard, per tanti anni capitano degli azzurri del cross (17 partecipazioni agli Europei, tre titoli assoluti individuali) ma anche campione del mondo di corsa in montagna a nella categoria Juniores (Gap – Francia 1993), Luca Cagnati (oro a squadre ai Mondiali 2015) e Ilaria Dal Magro (campionessa italiana Junior nel 2012 e Promesse nel 2015). I tre azzurri sono testimonial dell’evento e sono protagonisti del video promozionale dell’appuntamento tricolore.

«Le zone di Valpiana e della vicina Valmorel si prestano benissimo alla corsa in montagna, offrendo tracciati vari e spettacolari» dice De Nard. «Il tracciato è bellissimo, io qui ho corso un campionato regionale giovanile negli anni Ottanta, divertendomi un sacco. Un grande in bocca al lupo a tutti i ragazzi».

«Percorso all’apparenza veloce e dalle pendenze non proibitive» spiega Cagnati. «Attenzione però che, per chi percorrerà più di un giro, diventerà molto impegnativo a livello muscolare».

«Qui sono a casa mia» dice Ilaria Dal Magro che è proprio di Limana. «Il percorso è davvero bello e vario. Ho un unico rammarico: che non sia un campionato italiano assoluto perché avrei potuto correre anche io. Anche da parte mia l’augurio a tutti i partecipanti di vivere un’esperienza intensa e coinvolgente».

Per visualizzare il video promozionale clicca QUI.

Per scaricare planimetrie e altimetrie dei tracciati clicca QUI.
Valpiana - Limana 2019 Ilaria Dal Magro- GabrieleDeNard-Luca Cagnati
Valpiana 2019 - panoramica


Un concorso fotografico per il Giro del Lago numero 25

Alpago (Belluno), 3 aprile 2019 – Raccontare, attraverso le immagini, il legame tra lo sport e la solidarietà, valori profondi che si ritrovano da ben 24 anni nel Giro del Lago di Santa Croce.

Questo l’obiettivo del concorso fotografico proposto in vista dell’edizione 2019 del Giro del Lago di Santa Croce, evento dedicato ai ciclisti e ai podisti che si svolgerà domenica 18 agosto e che è proposto dal comitato Alpago 2 ruote & solidarietà.

Il concorso, alla prima edizione, è stato presentato martedì 2 aprile da Ennio Soccal, presidente del comitato Alpago 2 ruote & solidarietà, a Belluno nella sede del Centro servizi per il volontariato.

«La partecipazione al concorso è gratuita, aperta a tutti i fotografi, professionisti e non professionisti, senza limiti d’età.

Ogni partecipante potrà inviare un massimo di due fotografie» ha spiegato Soccal. «Per la realizzazione dell’iniziativa ci avvaliamo della collaborazione dell’Aics e dell’Associazione Fotografica Feltrina F-Cube.

Abbiamo inoltre il supporto tecnico di un’azienda leader a livello internazionale come Vitec Imaging Solutions (marchi Manfrotto, JOBY e Lowepro) che metterà a disposizione i premi per i vincitori.

Questo concorso vuole essere una tappa di avvicinamento alla venticinquesima edizione del prossimo agosto ma anche un’occasione per continuare a tenere il focus puntato su un tema, quello della solidarietà, che è centrale nella storia del comitato e più in generale del territorio bellunese».

Il termine ultimo per l’invio del materiale fotografico in concorso è fissato per il 31 maggio.

Per approfondimenti sul Giro del Lago di Santa Croce: http://www.2ruotealpago.it/giro-del-lago
A5_ConcFotografico25°_2019ConcorsoFotografico_GDL_2019_b


Iscrizioni agevolate fino al 31 marzo. Ritorna il Trofeo Admo

Alleghe (Belluno), 25 marzo 2019 – Rimangono ancora pochi giorni per approfittare dell’iscrizione agevolata alla Transcivetta Karpos, classicissima a coppie della corsa in montagna, giunta alla 39.ma edizione, che si svolgerà domenica 21 luglio sul tracciato di 23 chilometri tra Listolade e i Piani di Pezzè, nel cuore delle Dolomiti bellunesi. Per chi si iscriverà entro il 31 marzo, il costo di adesione è fissato in 70 euro a coppia, quota rimasta invariata rispetto alle ultime edizioni. Per le coppie che si iscriveranno dall’ 1 aprile scatterà una maggiorazione: 80 euro. Le iscrizioni, che si possono perfezionare andando sul sito ufficiale dell’evento, www.transcivetta.it.

Anche quest’anno, come già lo scorso, la Transcivetta proporrà una combinata con un’altra manifestazione che si svolge sulle Dolomiti agordine. Si tratta della “4 pas in doi”, gara a coppie organizzata da “Ad Agordo è Pro Loco” e in programma domenica 2 giugno. Le coppie che parteciperanno ad entrambe le manifestazioni concorreranno a una classifica combinata che terrà conto della somma dei tempi. In palio c’è il Trofeo Admo. Entrambe le manifestazioni hanno infatti accolto con entusiasmo la collaborazione con l’Associazione donatori di midollo osseo, realtà nata nel 1990 con lo scopo principale di informare la popolazione italiana sulla possibilità di combattere, attraverso la donazione e il trapianto di midollo osseo, le leucemie, i linfomi, il mieloma e altre neoplasie del sangue.
Il trofeo Admo è una scultura in bassorilievo rappresentante le sagome di due corridori che percorrono la linea rossa lungo il sentiero della vita, dal monte Framont alla Torre Venezia del monte Civetta. Le caratteristiche simboliche di quest’opera realizzata in legno di acero, granito rosso, pirografia e pigmenti, racchiudono nella forma circolare dell’universo gli elementi che contraddistinguono la natura della gara, dove i partecipanti non hanno un nome ma un grande cuore.” L’opera è stata realizzato dall’artista Giò Dal Piva, scultore, pittore ed incisore che vive e lavora a Villa di Villa (Belluno).

Per tutte le informazioni sulla 4 pas in doi: www.4pasindoi.it
Per tutte le informazioni sulla Transcivetta: www.transcivetta.it
Trofeo Admo


Limana si veste di tricolore: il 2 giugno il Campionato italiano Allievi e Cadetti di corsa in montagna

Limana (Belluno), 13 marzo 2019 – Sulla montagna bellunese, una delle culle nazionali della specialità, ritornano i Campionati italiani di corsa in montagna. L’appuntamento è per la primavera inoltrata a Limana, nella località di Valpiana, nei pressi di Valmorel, luogo caro allo scrittore Dino Buzzati che qui ambientò il racconto “I miracoli di Val Morel”.
Sabato 1 e domenica 2 giugno a Valpiana saranno di scena i Tricolori dedicati alle categorie Cadetti e Allievi, vale a dire quelle che comprendono i ragazzi e le ragazze rispettivamente di 14 e 15 e di 16 e 17 anni. L’appuntamento sarà a cura di una delle società più vivaci nel mondo dell’atletica giovanile bellunese e veneta, Bellunoatletica, sodalizio che proprio in questo 2019 compie il venticinquesimo anno di attività.

Il programma dei Campionati italiani prevede per sabato 1 giugno l’arrivo dei diversi comitati regionali Fidal (Federazione italiana di atletica leggera) e la sfilata delle rappresentative ma anche una passeggiata ludico motoria per i ragazzi delle scuole medie di Limana sul tracciato che l’indomani ospiterà le gare tricolori. Domenica 2 giugno le gare che assegneranno gli “scudetti” 2019 alle promesse della corsa in montagna italiana, un movimento che da sempre è riferimento della specialità a livello internazionale.

«C’è grande fermento per questo campionato italiano» dice Elio Dal Magro, coordinatore dell’organizzazione. «Ci stiamo lavorando da mesi e l’impegno si intensificherà nelle prossime settimane. Abbiamo definito i tracciati di gara di Valpiana, un ambiente ideale per la corsa in montagna, e all’inizio del mese di aprile li presenteremo ufficialmente. Stiamo anche mettendo a punto una serie di iniziative collaterali all’evento tricolore perché vogliamo che l’1 e 2 giugno rappresentino non solo un momento agonistico importante ma anche un’occasione di promozione della corsa in montagna e del nostro territorio, un ambiente dove la stessa corsa in montagna ha sempre trovato terreno fertile e che riteniamo abbia potenzialità importanti anche in prospettiva». bellunoatletica - archivio


Ecco la terza edizione della “4 pas in doi”

Agordo (Belluno), 5 marzo 2019 – C’è grande fermento ad Agordo (Belluno) per la terza edizione della “4 pas in doi”, la storica gara di corsa in montagna a coppie che i dinamici giovani organizzatori di “Ad Agordo Pro Loco” hanno fatto rinascere nel 2017 e riproposto con buon successo nel 2017 appunto e lo scorso anno.

L’evento 2019 si svolgerà domenica 2 giugno e proporrà tante manifestazioni in una: la gara agonistica di 15 chilometri e 850 metri di dislivello positivo, la non competitiva sullo stesso percorso e la non competitiva sulla distanza di 6 chilometri e 300 metri di dislivello positivo. Per entrambi i tracciati partenza e arrivo sono fissati sul “Broi”, la suggestiva piazza centrale di Agordo. A fare da cornice le spettacolari vette del Framont, della Moiazza, del San Sebastiano e dell’Agner. Proprio sui sentieri che si sviluppano ai piedi di Framont e Moiazza gli organizzatori della “4 Pas in doi”, supportati da numerosi volontari, sono al lavoro per sistemare quei tratti parzialmente rovinati (piccoli smottamenti e cadute di alberi) a seguito degli straordinari eventi calamitosi che hanno colpito il territorio dolomitico lo scorso autunno. «Per il 2 giugno ogni cosa sarà al proprio posto per questa terza edizione di un evento che vuole essere un momento agonistico importante ma anche un’opportunità di conoscenza e promozione di Agordo e dell’Agordino, cuore delle Dolomiti patrimonio dell’umanità Unesco» spiega Enrico Farenzena, presidente di “Agordo Pro Loco”. «Nelle prime due edizioni abbiamo avuto un riscontro importante in termini di partecipazione e interesse e in questo 2019 vogliamo proseguire sulla strada intrapresa, offrendo a partecipanti a pubblico una giornata che possano ricordare. Sarà una giornata di agonismo ma non solo: proprio per questo riproporremo anche la “4 Pas in doi bocoi”, passeggiata enogastronomica a tappe sul tracciato di 6 chilometri con degustazione di prodotti tipici locali».

Le iscrizioni alla “4 pas in doi” si sono aperte da qualche giorno e fino al 24 marzo permetteranno ai concorrenti di usufruire di una quota agevolata: 32 euro a coppia. Dal 25 marzo al 31 maggio la quota passerà a 38 euro mentre per le coppie che si iscriveranno il giorno della gara il costo è fissato a 44 euro. Per la prova sui 6 chilometri, la quota di iscrizione è fissa ed è di 20euro per i bambini e i ragazzi nati tra il 2004 e il 2019, di 30 euro per gli adulti (nati fino al 2003) e di 25 euro per le coppie formate da un adulto e un bambino.

La quota di iscrizione comprende, oltre ai servizi (ristori, assistenza e buono pasto), un pacco gara che, come per le due precedenti edizioni, è forte di un gadget tecnico firmato Dynafit.

Per approfondimenti e per rimanere aggiornati sulla “4 Pas in doi” si possono consultare il sito www.4pasindoi.it e la pagina Facebook 4pasindoi.

Per approfondimenti su “Agordo Pro Loco”: www.agordo.net.
4 pas in doi 2018 - i vincitori Luca Cagnati e Lorenzo Cagnati