È Daniele De Colò a firmare la settima edizione del Trail de le Longane

Lozzo di Cadore (Belluno), 6 maggio – All’ennesimo tentativo, Daniele De Colò centra la vittoria al “Trail de le Longane”, gara non competitiva di corsa in montagna andata in scena a Lozzo di Cadore (Belluno), domenica 6 maggio. Il vigile del fuoco di Taibon Agordino, già diverse volte sul podio, ha finalmente fatto propria la gara delle Dolomiti Bellunesi, prova impegnativa che propone un tracciato di 15 chilometri di sviluppo e 1.100 metri di dislivello positivo, con passaggi in alcune zone suggestive dei dintorni di Lozzo come quella dei Mulini o quelle di Lagune e Somacros o, ancora, il tratto del Peron de le Longane (bellissime fanciulle, dai piedi caprini, di qui il “sottotitolo” della gara “correndo con piedi di capra” che abitavano i corsi d’acqua e che conoscevano l’arte della magia) luogo mitico che dà il nome alla manifestazione.

De Colò, classe 1970, è partito fortissimo, mettendo subito un bel po’ di secondi tra sé e gli inseguitori. A metà gara il vantaggio era di circa un minuto e mezzo ed è continuato a crescere nella seconda metà gara. Alla fine l’esperto atleta agordino ha vinto in 1h09’04”, precedendo di 2’35” l’ex biathleta azzurro, il friulano Michael Galassi, e di 3’47” un altro friulano, Giulio Simonetti. Tra le donne, la vittoria è andata all’altoatesina di Pieve di Marebbe Anna Pedevilla. Anche in questo caso due atlete friulane sul secondo e terzo gradino del podio: rispettivamente Carla Spangaro e Anna Finizio.

«Finalmente sono riuscito a vincere questa gara dura e bellissima» dice Daniele De Colò. «Ho fatto diversi piazzamenti sul podio e questa volta riesco a primeggiare: volevo questa vittoria, anche per dedicarla a Enrico Frescura e Alessandro Marengon, i due giovani cadorini caduti sul monte Antelao lo scorso 1 maggio».

Anche l’organizzazione ha dedicato un pensiero ai due ragazzi del Soccorso alpino deceduti nei giorni scorsi, ricordandoli con un minuto di silenzio prima del via della gara. «Da martedì il pensiero di tutti noi è per Enrico e Alessandro» dice il coordinatore dello staff organizzativo, Andrea Forni. «Abbiamo nel cuore e nella mente la scomparsa di Enrico e Alessandro. Non è stata una settimana facile. Sono contento che in tanti del Soccorso Alpino oggi fossero presenti: ci tenevano, pur col dolore nel cuore. Per quanto riguarda la gara, la partecipazione è stata ottima in termini numerici perché abbiamo raggiunto i 300 partecipanti, ed elevato è stato anche il livello tecnico. È andato tutto bene. Abbiamo avuto anche la prova di nordic walking: è stata un’edizione sperimentale che contiamo di confermare e potenziare il prossimo anno».

Classifiche Trail de le Longane 2018

trail longane - carla spangaro 2. classificata - guida la gara nella parte iniziale

trail longane 2018 - olivo da prà
trail longane 2018 - partenza
trail longane 2018 - simone andrich
trail longane 2018 - elia costa
trail longane 2018 - il podio maschile
trail longane 2018 - il vincitore daniele de colò accolto all'arrivo dall'organizzatore andrea forni
trail longane 2018 - il vincitore daniele de colò
trail longane 2018 - mihail sirbu

Protagonista anche il nordic walking

Sovramonte (Belluno), 3 maggio 2018 – Tutto pronto per la terza edizione del Trail Sovramontino, l’evento della corsa in montagna che si svolge a Sovramonte (Belluno) lungo sentieri e mulattiere che si snodano nella superba cornice della Vette Feltrine, nel Parco nazionale delle Dolomiti bellunesi.

La manifestazione proporrà, come per le prime due edizioni,un tracciato di 10 chilometri (600 metri di dislivello) e uno di 17 chilometri (1200 metri di dislivello), entrambi con partenza e arrivo fissati alla frazione di Sorriva. In più, un “mini trail” di un chilometro, pensato per i bambini.

Tra le novità di quest’anno il fatto che la manifestazione sarà aperta anche agli appassionati di nordic walking: gli appassionati della camminata con i bastoncini saranno protagonisti sul percorso dei 10 chilometri. La partenza, per tutti i percorsi, è fissata alle 10.

Per l’edizione 2018 lo staff organizzativo ha curato anche il post gara: al termine delle diverse prove, infatti, andrà in scena una festa tirolese, con gastronomia e musica ad allietare l’attesa delle premiazioni.

Le iscrizioni al Trail Sovramontino sono perfezionabili sul sito ufficiale della manifestazione, www.trailsovramontino.it. Fino al 5 maggio ci si potrà iscrivere on line (15 euro per il tracciato di 18 chilometri, 7 euro per quelli del percorso da 10 chilometri) mentre il 6 maggio le iscrizioni si raccoglieranno in zona partenza, con una lieve maggiorazione: 17 e 10 euro. Le iscrizioni al mini trail (5 euro) saranno possibili solamente il giorno della gara: saranno gratuite per i bambini di età inferiore ai 6 anni.


Iscrizioni al via il 4 maggio

Auronzo di Cadore (Belluno), 3 maggio 2018 – Come tradizione, a tre mesi dall’evento si aprono le iscrizioni alla Camignada poi siè Refuge, appuntamento non competitivo della corsa in montagna proposto dalla sezione di Auronzo del Club Alpino Italiano. L’edizione di questo 2018 si volgerà domenica 5 agosto e le iscrizioni si apriranno il 4 maggio.

Le iscrizioni alla Camignada si possono perfezionare sul sito www.dolomitiming.it: per coloro che si iscriveranno dal 4 maggio al 20 giugno la quota (rimasta invariata rispetto agli ultimi tre anni) è fissata a 28 euro. Dal 21 giugno al 16 luglio la quota passerà a 32 euro, mentre dal 17 luglio al 3 agosto a 38 euro. Per i ragazzi fino a 14 anni (per i quali è necessaria l’autorizzazione dei genitori) la quota sarà unica: 20 euro.

Le iscrizioni saranno aperte anche sabato 4 agosto, in zona arrivo (stadio del ghiaccio di Auronzo) e domenica 5 agosto, prima del via, in zona partenza a Misurina, solamente nel caso non fossero stati raggiunti i 1.500 iscritti, quota massima fissata dall’organizzazione. Sia per la giornata del 4 che per la giornata del 5 l’iscrizione è fissata a 40 euro.

Dopo la positiva esperienza della prima edizione, nell’agosto 2017, anche quest’anno la Camignada proporrà l’evento dedicato ai più piccoli, la Camignada Kids: si gareggerà sabato 4 agosto lungo un tracciato di 3 chilometri ricavato attorno al lago di Santa Caterina ad Auronzo, con partenza e arrivo all’interno del palaghiaccio.

Per tutti i dettagli sulla Camignada: www.caiauronzo.it.


Poker di Said Boudalia alla Sedico Run

comunicato stampa

Sedico run, poker di Said Boudalia

L’albo d’oro dell’evento proposto dall’Atletica Fiori Barp è monopolizzato dall’atleta della Cagliari Marathon: quattro successi su quattro edizioni. La gara femminile sui 21 km è firmata da Chiara Ladini mentre sul tracciato dei 14 km le vittorie sono andate ad Alessandro Mocellin e Miriam Minella. Complessivamente i concorrenti sono stati 800: la maggior parte (500) impegnati nella Family run. Il ricavato all’Associazione genitori delle scuole di Sedico

Sedico (Belluno), 29 aprile 2018 – È Said Boudalia il re della Sedico Run. Il bellunese di origini nordafricane, tesserato per la Cagliari Marathon, domenica 29 aprile ha conquistato per la quarta volta la gara lunga dell’evento proposto dall’Atletica Fiori Barp: presente fin dalla prima edizione, nel 2015, Boudalia ha conquistato quattro successi su quattro partecipazioni. Al termine dei 21 km del tracciato bellunese (denominato “Di villa in villa”, il percorso ha toccato zone di notevole suggestione come Villa Gaggia, Villa Zuppani, l’Oratorio di San Nicolò, le Segherie dei Meli e la zona dove un tempo, lungo la riva del torrente Cordevole, esisteva un fitto reticolo di rogge e relativi opifici), Boudalia ha fermato il cronometro sul tempo di 1h17’39”. Alle sue spalle si sono classificati Luigi Vivian (Nico runners), staccato di 1’14”4, e Alessandro Marin (Tornado), al traguardo con n ritardo di 4’26”9. Tra le donne la 21 km è stata appannaggio della bellunese Chiara Ladini che ha avuto la meglio su Roberta Balcon ed Elisabetta Rumor.
Il percorso sui 14 km (“Antiche Rogge”) ha visto imporsi tra gli uomini Alessandro Mocellin (Nico runners) su Manuel De Zan (Peggiori) e Gabriele Riva (Atletica Agordina) mentre tra le donne Miriam Minella (La Piave) ha preceduto Francesca Tonin (Ana Feltre) e Silvia De Col.
Il percorso sui 14 km proponeva anche la gara a staffetta: a imporsi le coppie Andrea Tona-Alberto Dal Molin, Silvia Gavaretti-Valentina Gavaretti e Daris Citron-Marta Santamaria.
Tra le prove agonistiche e la Family Run, pedonata sui 5 km riservata ai più giovani e alle famiglie, la Sedico run ha visto la partecipazione di 800 concorrenti. Proprio nella Family Run si è registrata la partecipazione più numerosa: oltre 500 concorrenti. Le graduatorie della Family Run hanno visto i successi di Andrea Broi e Genny De SImoi nella classifica assoluta, Hisahm Boudalia e Giulia Vedana nella categoria 11-14 anni, Tommaso Vivian e Daria Troi nella categoria 0 – 10 anni.
«Grazie ai tanti volontari che hanno collaborato all’evento, un evento che va in archivio con il segno più» sottolinea Riccardo Ebo, presidente dell’Atletica Fiori Barp. «Ancora una volta la Sedico Run ha dimostrato di essere un evento del territorio e proprio al territorio vogliamo continuare a rivolgere la nostra attenzione: come già negli anni scorsi, il ricavato della manifestazione lo devolveremo all’associazione genitori della scuola di Sedico. La consegna avverrà sabato, 5 maggio, nel corso del minipalio».
sedico run 2018 - partenza family run


Il 6 maggio la terza edizione. Al via anche l’azzurra del fondo Anna Comarella

Sovramonte (Belluno), 24 aprile 2018 – È in programma per domenica 6 maggio la terza edizione del Trail Sovramontino. L’appuntamento di Sovramonte (Belluno) avrà come scenario sentieri e mulattiere che si snodano al cospetto delle maestose e suggestive Vette Feltrine, nel Parco nazionale delle Dolomiti bellunesi.
Come già per le prime due edizioni, due saranno i percorsi a disposizione dei concorrenti: uno di 10 e uno di 18 chilometri, entrambi con partenza e arrivo fissati alla frazione di Sorriva.
Il tracciato breve, aperto anche agli appassionati di nordic walking, è alla portata di tutti (il dislivello positivo è di circa 600 metri) ed è pensato, in maniera particolare, per coloro che vogliono cogliere l’opportunità di compiere una suggestiva escursione lungo l’altopiano sovramontino.
Per gli agonisti c’è il percorso dei 17 chilometri, con dislivello positivo di 1200 metri, il punto più alto è fissato alla Croce di Naroen, “tetto” della manifestazione posto a 1500 metri di altitudine. Proprio al gran premio della montagna di Croce di Naroen è relativa una delle novità dell’edizione 2018: ci sarà infatti un premio per i primi dieci classificati al passaggio. Molti, come per il passato, saranno naturalmente i premi per i primi classificati di entrambi i percorsi. Già sono diverse le iscrizioni una è quella del vincitore dello scorso anno, Enrico Bonati. Il rodigino dovrà duellare il prossimo 6 maggio con un azzurro della corsa in montagna, il bellunese di Canale d’Agordo Luca Cagnati. Ma i grandi nomi non sono finiti: al via dell’evento sovramontino ci sarà anche Anna Comarella: la fondista di Cortina, classe 1997, è una delle realtà più promettenti dello sci di fondo azzurro. Lo scorso febbraio ha partecipato alle Olimpiadi di Pyoeng Chang e il 6 maggio utilizzerà il Trail Sovramontino come allenamento.
Accanto ai due tracciati di 10 e 18 chilometri l’organizzazione proporrà anche un mini trail, di 1 chilometro, per bambini e ragazzi.
Le iscrizioni sono perfezionabili sul sito ufficiale della manifestazione, www.trailsovramontino.it. Fino al 5 maggio ci si potrà iscrivere on line (15 euro per il tracciato di 18 chilometri, 7 euro per quelli del percorso da 10 chilometri) mentre il 6 maggio le iscrizioni si raccoglieranno in zona partenza, con una lieve maggiorazione: 17 e 10 euro. Le iscrizioni al mini trail (5 euro) saranno possibili solamente il giorno della gara: per i bambini di età inferiore ai 6 anni saranno gratuite.
La quota di iscrizione comprende pettorale di gara con chip (cauzione 2 euro), gadget (per i primi 200 iscritti), assistenza medica, 5 ristori lungo il percorso, servizio docce e buono pasto.
trail sovramontino 2017


Il 19 e 20 maggio la seconda edizione di Alpago Tour Biesse

Alpago (Belluno), 18 aprile 2018 – Si svolgerà tra un mese la seconda edizione di Alpago Tour Biesse, l’evento proposto da Biesse Primavera e dedicato a podisti e ciclisti che si svolgerà sulle rive del lago di Santa Croce e sulle strade dell’Alpago. L’appuntamento è per il 19 e 20 maggio. Come già lo scorso anno, la prima giornata vedrà protagonisti gli appassionati della corsa: in programma, con partenza e arrivo a Farra, un tracciato di 15 chilometri attorno al lago. Il dislivello (concentrato nella prima parte, quella che sale da Farra verso Sella Fadalto) sarà di 100 metri.
Domenica 20 maggio spazio ai ciclisti. I percorsi a loro disposizione saranno due e avranno entrambi partenza e arrivo a Farra. Il corto misura 55 chilometri di sviluppo e ha un dislivello di 900 metri: i punti chiave saranno l’ascesa verso Vena d’Oro, Losego e Quantin, ai piedi del Nevegal, e la salita della Val Cantuna, tra Ponte nelle Alpi e Pieve d’Alpago. Il percorso lungo propone un tracciato di 110 chilometri di sviluppo e 2300 metri di dislivello: la prima parte è uguale al corto mentre a seconda vedrà i corridori affrontare le salite di Cornolade, Tignes e, soprattutto, quella che porta a Malga Cate, in comune di Chies d’Alpago. Le possibilità di partecipazione all’evento sono molteplici: i runner potranno affrontare la gara del sabato sia in maniera agonistica oppure in versione non agonistica. Una novità è la possibilità di partecipazione per gli appassionati di nordic walking. Versione agonistica oppure non agonistica anche per chi parteciperà alla prova di ciclismo sui 55 chilometri mentre la prova sui 110 chilometri è esclusivamente aperta agli agonisti.
Come già lo scorso anno, verranno stilate delle speciali classifiche per la combinata, vale a dire per quegli atleti che gareggeranno sia al sabato sia alla domenica.
Tutti i dettagli e gli aggiornamenti sono disponibili sul sito www.alpagotour.it.
Per approfondimenti su Biesse cicli, clicca qui.
podio 100 km


Sedico run, ecco la quarta edizione

Sedico (Belluno), 17 aprile 2018 – È ormai tempo di Sedico Run. La quarta edizione della corsa podistica proposta dall’Atletica Fiori Barp si svolgerà a Sedico (Belluno) domenica 29 aprile. Sono confermate le quattro possibilità di partecipazione. Per i più piccoli, o per chi semplicemente voglia trascorrere una mattina in movimento, magari alla scoperta di qualche angolo poco noto del territorio della Valbelluna, ci sarà la “Family Run” che si snoderà su un tracciato di 5 chilometri.

Gli agonisti avranno a disposizione tre percorsi, leggermente ridotti rispetto al passato. Quello più impegnativo “Di villa in villa”, misurerà 21 chilometri (erano 23 lo scorso anno) e toccherà zone di notevole suggestione come Villa Gaggia, Villa Zuppani, l’Oratorio di San Nicolò, le Segherie dei Meli e la zona dove un tempo, lungo la riva del torrente Cordevole, esisteva un fitto reticolo di rogge e relativi opifici. Ci sarà poi il percorso denominato “Le antiche rogge”, che misura 14 chilometri (erano 15 lo scorso anno) e ripercorre la parte iniziale e finale del percorso dei 21 chilometri. Ci sarà infine la staffetta: 14 chilometri sul tracciato delle “Antiche rogge”, divisi equamente tra il primo e il secondo staffettista.

È previsto un riconoscimento a ogni partecipante: un paio di calzini per i concorrenti della Family Run, asciugamano per quelli delle prove agonistiche. Per chi si cimenterà nella 21 km, ci sarà anche una medaglia. Le iscrizioni alle prove agonistiche sono perfezionabili andando sul sito www.sedicorun.it fino al 27 aprile. Il 28 e 29 aprile ci si potrà iscrivere in zona partenza, con quota leggermente maggiorata. Per la Family run le adesioni si raccoglieranno in zona partenza il 28 e 29. Il costo dell’iscrizione comprende i ristori lungo il percorso e il pasta party finale.

Per eventuali ulteriori informazioni si può consultare il sito www.sedicorun.it.
organizzatori sedico run 2018

medaglia sedico run 2018

Skicross, festa per Alto Adige, Trentino e Alpi Occidentali

Falcade (Belluno), 30 marzo 2018 – Quinta e conclusiva giornata dei Campionati italiani Children di sci alpino a Falcade – San Pellegrino (Belluno – Trento), la rassegna tricolore dedicata alle categorie Ragazzi (under 14) e Allievi (Under 16). L’atto conclusivo è stato affidato allo spettacolare skicross. Tra i Ragazzi a vincere è stato Sebastiano Zorzi (Fiemme ski team) davanti a Matthias Kaufmann (Schenna) e Raphael Palla (Sport club Merano).
Tra le Ragazze si è registrata una tripletta altoatesina con Ellis Pellizzari (Sci club Gardena Raffaisen), Elena Frontull (Sci club Gardena Raffaisen) e Lea Zelger (Deutschnofen).
Vittoria Allieve per la torinese dell’ Olimpic Sestriere Cristina Sani davanti alla valdostana Sophie Mathoiu (Pila) e Karolin Silgoner (Jochtal).
Tra gli Allievi la vittoria è andata al trentino Luca Claus (Anaune). Argento e bronzo rispettivamente per Max Parth (Tscherms) e Federico Botticchio (Brixia sci).
SK-CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI RAZAZZI 2918 – MASCH.

SX-CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI RAGAZZI 2018-FEMM

Classifica SKI CROSS RM 30.03

Classifica SKI CROSS RF 30.03
30.03.2018 skicross finale allieve

30.03.2018- skicross finale Allievi

Lo slalom premia Francesca Carolli e Jacopo Ferretti

Falcade (Belluno), 29 marzo 2018 – A Falcade – San Pellegrino (Belluno – Trento) giovedì 29 marzo è andata in scena la quarta giornata dei Campionati italiani Children di sci alpino, la rassegna tricolore dedicata alle categorie Ragazzi (under 14) e Allievi (Under 16). In programma, sulla pista Le Coste del San Pellegrino, lo slalom dedicato alle categorie Ragazzi.
In campo femminile il successo è andato a Francesca Carolli, dello Sci accademico italiano di Napoli (comitato Fisi campano). La ragazza di Avezzano ha preceduto di 46 centesimi la trentina Francesca Gatta (Acvr) e di 56 centesimi l’altoatesina Sophia Festini (Deutschnofen), quest’ultima alla terza medaglia in tre gare.
«Nella prima manche ho tenuto un po’ troppo e ho chiuso al quarto posto» afferma Francesca. «Nella seconda manche mi sono detta: o la va o la spacca. E mi sono divertita, sciando bene soprattutto nella parte alta. Ho lavorato tanto per ottenere risultati importanti e chiudo con il tricolore una stagione bellissima»

Tra i maschi, successo per Jacopo Ferretti (Skiing). Il bresciano di Cimmo, Val Trompia, ha preceduto di 88 centesimi il gardenese Marc Comploj (Gardena Raffeisen) e di 1”33 il torinese Luigi Graziano (Equipe Limone). «Una vittoria che aspettavo da sempre» commenta il neo campione italiano. «negli anni scorsi sono arrivato secondo e terzo ma il titolo nazionale mi mancava. È una gioia grandissima. Lo slalom è la specialità che preferisco, in gigante ancora non riesco ad avere la stessa cattiveria che ho tra i pali stretti».
francesca carolli - camp italiano slalom Ragazzi 29.03.2018
jacopo ferretti - camp italiano slalom Ragazzi 29.03.2018

29.03.2018 - tricolori children podio slalom Ragazze

29.03.2018 - tricolori children podio slalom Ragazzi
Classifica SL RM 29.03

Classifica SL RF 29.03
OdP ALLIEVI FEMMINILE SKI CROSS

OdP ALLIEVI MASCHILE SKI CROSS

Ordine di partenza SKI CROSS RF

Ordine di partenza SKI CROSS RM


Veneto e Alpi Centrali nel gigante Ragazzi, Alto Adige e Valle d’Aosta nel superG Allievi

Falcade (Belluno), 28 marzo 2018 – Terza giornata dei Campionati italiani Children di sci alpino a Falcade-San Pellegrino (Belluno – Trento), la rassegna tricolore dedicata alle categorie Ragazzi (under 14) e Allievi (Under 16).
Nel gigante (manche unica) delle categorie Ragazzi, disputato sulla pista La Volata, brindano Veneto e Alpi Centrali.
Il Veneto fa propria la gara Ragazze grazie allo spunto di Ambra Pomarè: l’atleta dello Sci club Cortina si è imposta con 13 centesimi di vantaggio su Francesca Carolli (Sai Napoli) e con 55 sull’altoatesina Sophia Festini (Deutschnofen), alla seconda medaglia in due giorni dopo l’argento di ieri in superG.
«La mia stagione è cominciata abbastanza bene ed è proseguita in crescendo» il commento della vincitrice. «Speravo di andare bene ma un risultato così non me l’aspettavo».
Tra i maschi, il gigante Ragazzi parla lombardo: dopo l’argento di ieri in superG, Pietro Giovanni Motterlini (Madesimo) è andato a prendersi il titolo nazionale. Piazza d’onore per Luigi Graziano (Equipe Limone), staccato di 28 centesimi. Doppio bronzo: sul terzo gradino del podio, staccati di 36 centesimi, sono saliti Federico Romele, del bresciano Sci club Val Palot, e Lorenzo Salvati, romano dello Sci club Drusciè di Cortina.
«Ho fatto il primo muro molto bene, mentre sul secondo ho tenuto un po’» spiega Motterlini. «Sull’ultimo ho attaccato di brutto perché mi sono ricordato che è un campionato italiano e non c’è nulla da perdere. Lo slalom? Sono in forma, spero di fare una bella gara»
Valle d’Aosta sul primo gradino del superG Allieve (disputato sulla pista Le Coste) con Sophie Mathiou: la portacolori dello Sci club Pila ha battuto la lombarda Maria Elisa Negri (Gb Ski club) di 23 centesimi e la veronese dello Sci club Drusciè Gaia Palamara di 29.
Alto Adige e Trentino si sono spartiti il podio del superG maschile: titolo nazionale a Max Parth (Asv Tscherms), argento e bronzo rispettivamente per Edoardo D’Amico (Acvr) e Tommaso Zanella (Sport Campiglio), staccati di 27 e 36 centesimi.
Domani, giovedì 29 marzo, giornata dedicata allo slalom delle categorie Ragazzi, sulla pista Le Coste. Chiusura venerdì 30 con lo skicross Ragazzi e Allievi.

D'Amico
Pomare
tricolori children - podio allieve slalom 26.03.2018
tricolori children - podio Allieve superG 28.03.2018
tricolori children - podio allievi slalom 26.03.2018
tricolori children - podio Allievi superG 28.03.2018

Classifica GS RF 28.03.18

Classifica GS RM 28.03.18
CAMPIONATI IALIANI ALLIEVI SUPER G MASCHILE

CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI SUPER G FEMM.
Ordine di partenza SL RF 29.03

Ordine di partenza SL RM 29.03