CARNEVALE A CANALE D’AGORDO, LA ZINGHENESTA 2019 È MARIANNA SPAGNOLI

Canale d’Agordo (Belluno), 3 marzo 2019 – Tantissima gente in piazza a Canale d’Agordo (Belluno), domenica 3 marzo, per la Zinghenesta, la tradizionale festa in maschera le cui origini risalgono al XVIII secolo e che il giovane e dinamico Comitato La Zinghenesta di Canale d’Agordo ha rivitalizzato nel 2013. L’iniziativa ha coinvolto tutta la Valle del Biois, per tutta la giornata: la sfilata è partita alle 8 da Falcade in direzione Caviola e intorno a mezzogiorno è giunta a Canale d’Agordo, nella piazzetta di Tancon, davanti alla Casa delle Regole. Qui è avvenuto uno dei momenti più importanti della giornata: la rivelazione della Zinghenesta, cioè della ragazza più bella del paese. Quest’anno la scelta è caduta su Marianna Spagnoli. «Non me lo aspettavo di essere scelta tra tante ragazze» dice la diciannovenne di Canale. «Son molto onorata di essere la Zinghenesta 2019, davvero una bella soddisfazione. E proprio una bella festa, divertente. Spero che venga mantenuta per tanti anni».

Dopo la pausa per il pranzo, la festa è ripresa con la sfilata della Zinghenesta e del suo seguito, per il centro del paese, lungo “strada vecia” e “strada nova”, fino ad arrivare in Piazza Papa Luciani che ha ospitato l’evento clou del pomeriggio: il processo al Carnevale. Il processo, celebrato dal “Regio tribunale di Canale”, ha toccato diversi temi di attualità. Inevitabile, naturalmente, la condanna del Carnevale stesso.

«Siamo contenti, anzi di più» dice Simone Ongaro, del Comitato La Zinghenesta. «Ogni anno c’è sempre più gente e questo ci fa tantissimo piacere perché la Zinghenesta è un’occasione di divertimento ma anche un’opportunità per valorizzare a trecentosessanta gradi la nostra storia e il nostro territorio. Quest’anno siamo stati aiutati anche dal tempo e la piazza era gremita. Nel 2013 abbiamo riscoperto questa festa e la abbiamo riproposta prima in una maniera semplice, ora più articolata. Abbiamo qualche sogno nel cassetto per il futuro, ci stiamo lavorando. Intanto ci godiamo questo successo 2019».

Per approfondimenti sulla Zinghenesta: www.zinghenesta.it.
Carnevale tipico di Canale d?agordo, con maschere di legno e personaggi esistiti ed inventati di un tempo. Credito fotografico Echi di Alessandro Sogne - Agenzia comunicazione Ti Comunicazione di Ilario Tancon - Riprese video Dolomiti Comunicazione
Carnevale tipico di Canale d?agordo, con maschere di legno e personaggi esistiti ed inventati di un tempo. Credito fotografico Echi di Alessandro Sogne - Agenzia comunicazione Ti Comunicazione di Ilario Tancon - Riprese video Dolomiti ComunicazioneCarnevale tipico di Canale d?agordo, con maschere di legno e personaggi esistiti ed inventati di un tempo. Credito fotografico Echi di Alessandro Sogne - Agenzia comunicazione Ti Comunicazione di Ilario Tancon - Riprese video Dolomiti ComunicazioneCarnevale tipico di Canale d?agordo, con maschere di legno e personaggi esistiti ed inventati di un tempo. Credito fotografico Echi di Alessandro Sogne - Agenzia comunicazione Ti Comunicazione di Ilario Tancon - Riprese video Dolomiti Comunicazione


Il 2 e 3 marzo ritorna la Zinghenesta

Canale d’Agordo (Belluno), 27 febbraio 2019 – Ritorna puntuale la Zinghenesta, la tradizionale festa in maschera che che il Comitato La Zinghenesta di Canale d’Agordo (Belluno) ha rivitalizzato qualche tempo fa e che domenica 3 marzo riproporranno per la settima edizione.

L’iniziativa coinvolgerà tutta la Valle del Biois, per tutta la giornata: la sfilata partirà alle 8 della mattina da Falcade in direzione Caviola e intorno a mezzogiorno giungerà a Canale d’Agordo, nella piazzetta di Tancon, davanti alla Casa delle Regole.
Qui ci sarà uno dei momenti più importanti della giornata: la rivelazione della Zinghenesta, cioè della ragazza più bella del paese. Dopo la pausa per il pranzo, la festa riprenderà alle 15 con la sfilata della Zinghenesta e del suo seguito, per il centro del paese, lungo “strada vecia” e “strada nova”, fino ad arrivare in Piazza Papa Luciani che ospiterà l’evento clou del pomeriggio: il processo al Carnevale (16.30). Prima del processo però, spazio al concorso della maschera più bella, con premi per i migliori costumi presentati da adulti e bambini.

La manifestazione quest’anno vedrà anche due novità importanti. Una è legata alla sera della vigilia: sabato 2 marzo, infatti, in piazza a Canale ci sarà “Aspettando la Zinghenesta”: si tratta di un’occasione conviviale che, dalle 19, proporrà la degustazione di “patate, formai, vin e menèstra da orz”. «Oltre a ciò, avremo una seconda novità, vale a dire “Arte in piazza”» spiega Simone Ongaro, del Comitato La Zinghenesta. «Dalle 9.30 di domenica, in piazza a Canale si potranno ammirare le opere dei mascherai e di diversi scultori locali. Abbiamo pensato che unire alla festa e al folklore anche questo aspetto artistico potesse essere un motivo di interesse in più per un evento come la Zinghenesta che vuole essere un’occasione per valorizzare a trecentosessanta gradi la nostra storia e il nostro territorio».

La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione meteo. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito internet www.zinghenesta.it.


“Biathlon Trophy Cortina”, Sci club Val Biois davanti a tutti

Cortina d’Ampezzo (Belluno), 10 febbraio 2019 – Lo spettacolo del biathlon giovanile al Fiames Sport Nordic Center di Cortina d’Ampezzo (Belluno) dove domenica 10 febbraio lo Sci club Cortina ha proposto, in sinergia con Alpen Plus, la prima edizione del “Biathlon Trophy Cortina”, evento promozionale dedicato alle categorie giovanili. La manifestazione ha visto confrontarsi le categorie dell’aria compressa, vale a dire Baby, Cuccioli, Ragazzi e Allievi. 106 i partecipanti, provenienti da Veneto, Trentino, Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Austria.
A livello di società, sul gradino più alto del podio sono saliti i bellunesi dello Sci club Val Biois che hanno preceduto lo Sci club Alta Badia e l’Unione sportiva Primiero. A livello individuale, questi i vincitori delle diverse categorie. Baby (Under 9): Elisabetta Ballan (Val Fiorentina) e Luca Aricò (Alta Badia); Cuccioli (Under 11): Elsa Canins (Alta Badia) e Gianluca Da Pian (Val Biois); Ragazzi (Under 13): Ilary Ravelli (Fondo Val di Sole) e Tobias Tasser (Alta Badia). Allievi (Under 15): Serena Frigo (Fondo Val di Sole) e Milton Moglia (Cortina).

«Archiviamo una bella giornata di sport giovanile» dicono Igor Ghedina e Igor Gombac, presidente e vice dello Sci club Cortina. «Per noi questa era la prima esperienza organizzativa in ambito biathlon e siamo contenti della risposta avuta. L’auspicio è che questa prima edizione del “Biathlon Trophy Cortina” possa essere l’inizio di un percorso importante».

Per approfondimenti sull’attività dello Sci club Cortina: www.sciclubcortina.it
biathlon trophy cortina 10 feb 2019
Classifica società Biathlon trophy cortina 10.02.2019

Classifica ufficiale biathlon trophy cortina 10.02.2019


Novità 2019: il Giro sui pattini!

Alpago (Belluno), 7 febbraio 2019– Dall’1 al 3 febbraio scorsi il Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà ha partecipato con un proprio stand, in collaborazione con la Consulta Giovani dell’Alpago, a “Itinerando”, il multisalone del turismo in movimento della Fiera di Padova. Nell’occasione, il Comitato ha presentato l’ edizione 2019 del Giro del Lago di Santa Croce, evento dedicato ai ciclisti e ai podisti che si svolgerà domenica 18 agosto e che celebrerà l’edizione numero 25. Un quarto di secolo durante il quale il connubio tra sport e solidarietà è divenuto sempre più forte: il ricavato della manifestazione, infatti, viene devoluto alla Via di Natale di Aviano e all’associazione Cucchini di Belluno, due realtà che si occupano dell’assistenza ai malati oncologici e ai loro familiari. La partecipazione a “Itinerando” è servita anche per presentare una serie di iniziative legate allo sport in Alpago nel corso della prossima estate e, per quanto riguarda il Giro del Lago, per lanciare la novità del 2019.

“Il prossimo agosto il Giro si arricchirà di un’ulteriore prova” spiega Ennio Soccal, presidente di Alpago 2 ruote & solidarietà. “Si tratta della pattinata, una manifestazione sui pattini a rotelle che si disputerà sulla distanza di 4,8 chilometri, con partenza e arrivo a Puos. Quella della pattinata è una richiesta che da tempo ci è stata fatta e che finalmente riusciamo a concretizzare. Come per i ciclisti e i podisti, anche per i pattinatori non ci saranno classifiche: come ci piace sottolineare, a vincere sarà la solidarietà”.

“Per quanto riguarda la nostra partecipazione a “Itinerando” ” dice ancora Soccal, “essa si è rivelata interessante. È stata un’opportunità per far conoscere il Giro del Lago e le sue finalità, ma anche il territorio dell’Alpago, a una platea vasta che va oltre i confini regionali. Si sono create occasioni di incontro e nate nuove idee. Tra le tante persone incontrate, anche l’ultra maratoneta Paolo Venturini che, con ogni probabilità, sarà al via del Giro il prossimo 18 agosto”.

Per approfondimenti sul Giro del Lago di Santa Croce: http://www.2ruotealpago.it/giro-del-lago
ennio soccal e angelica soccal - 1 feb 2019 padova


Nasce il Biathlon Trophy Cortina. Con Sc Cortina e AlpenPlus

Cortina d’Ampezzo (Belluno), 6 febbraio 2019 – A Cortina è tempo di biathlon. Domenica 10 febbraio si svolgerà infatti la prima edizione del “Biathlon Trophy Cortina”, evento promozionale dedicato alle categorie giovanili. La manifestazione, promossa dallo Sci club Cortina in sinergia con AlpenPlus, aziende bellunese specializzata nell’abbigliamento outdoor, andrà in scena al Fiames Sport Nordic Center e vedrà in gara le categorie Baby under 9 (1.5 km e 2 serie di tiri), Cuccioli Under 11 (2 km e 2 serie di tiri), Ragazzi under 13 (3 km e 2 serie di tiri) e Allievi under 15 (4 km e 2 serie di tiri). Il via è previsto per le 10.15. Le premiazioni si svolgeranno, al campo gara, a partire dalle 14.30.
«Da qualche anno abbiamo un gruppo di ragazzi che si dedica a questa disciplina emergente nell’ambito degli sport invernali, anche con buoni risultati» spiega Igor Gombac, vicepresidente dello Sci club Cortina e responsabile del settore nordico. «Ora ci cimentiamo con questa prova organizzativa che auspichiamo possa svilupparsi e divenire un appuntamento fisso nel calendario dell’inverno sportivo ampezzano e non solo. Il 10 febbraio in gara ci saranno i nostri ragazzi ma anche diversi giovani atleti provenienti da Veneto, Friuli, Trentino e Alto Adige: alcuni di loro sono reduci dai campionati italiani Ragazzi Allievi della scorsa settimana, qualcuno è anche salito sul podio. Perciò, pur trattandosi di una promozionale, il livello sarà di eccellenza. E lo spettacolo non mancherà».
Per approfondimenti sull’attività dello Sci club Cortina: www.sciclubcortina.it
sc cortina biathlon
REG. BIATHLON 10FEB19

Allegati


Una serata di grandi emozioni. Nel ricordo di Robert Manzotti

Alpago, 30 gennaio 2019 – Una serata dalla grande partecipazione. E dalle forti emozioni. Ѐ quella andata in scena sabato sera, 26 gennaio, alla sala parrocchiale di Farra d’Alpago e dedicata alla presentazione di “Ognuno di noi può diventare un guerriero”, il libro con il quale Robert Manzotti, giovane pontalpino scomparso nel 2015, ha raccontato tutto se stesso, tutta la sua forza, tutta la sua volontà nel combattere, per anni, la malattia. “Ognuno di noi può diventare un guerriero ha saputo riunire tante persone: medici, volontari, associazioni, istituzioni, artisti e amici per una serata di grande emozioni, di solidarietà e voglia di guardare al futuro. Parole e musica, per una serata coinvolgente: alcuni brani del testo di Robert sono stati letti da Sonia Vazza, mentre la musica quella dei Secondo Tempo. Diversi sono stati gli interventi: tra questi, quelli della professoressa Paola Salomon, che ha curato la pubblicazione insieme alla mamma di Robert; il dottor Giovanni Scarzello, dell’Istituto oncologico veneto; Mariangela Naimo, di Ail Belluno; Gianluca Teza, amico di Robert, che ha raccontato l’animo più profondo del giovane che in tanti ha lasciato un segno profondo.

L’iniziativa, che si è inserita nel calendario del “Mese del libro”, rassegna culturale curata da Antonio Bortoluzzi ed Ezio Franceschini, è stata organizzata dal Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà, la realtà che da un quarto di secolo ha fatto dell’attenzione a chi soffre la propria ragione di essere. Preziosa è stata la collaborazione del Comune di Alpago, del professor Mauro Alaibac, della Clinica dermatologica dell’Università di Padova, della Consulta Giovani dell’Alpago, dell’Associazione Cucchini e di tanti amici di Robert.

Per quanto riguarda il Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà, segnaliamo che questo fine settimana (1-3 novembre), sarà presente alla fiera “Itinerando”, il multisalone del turismo in movimento della fiera di Padova, per presentare l’edizione numero 25 del Giro del Lago, evento per podisti e ciclisti che si svolgerà domenica 18 agosto.

Info su Giro del Lago: www.2ruotealpago.it
foto serata libro manzotti


Dolomiti Extreme Trail, attenzione al cambio quota del 31 gennaio

Val di Zoldo (Dolomiti Bellunesi), 30 gennaio 2019 – C’è il cambio quota iscrizioni alla Dolomiti Extreme Trail. Fino alla mezzanotte di giovedì 31 gennaio il costo di adesione all’evento della Val di Zoldo (Belluno), in programma l’8 e 9 giugno, sarà di 128 euro per il percorso sui 103 chilometri. Dall’1 febbraio, e fino al 27 maggio, la quota passerà a 148 euro.
Per quanto riguarda il 53 K, fino al 31 gennaio l’iscrizione sarà di 77 euro, per poi passare a 95 euro. L’iscrizione al 23 K, infine, sarà di 28 euro per poi passare a 35 euro.
L’iscrizione dà diritto a ogni concorrente di usufruire dei numerosi servizi offerti dall’organizzazione (dalle docce ai ristori, dall’assistenza sanitaria al servizio massaggi) e al pacco gara che conterrà un capo tecnico Odlo, l’azienda svizzera specializzata nell’abbigliamento sportivo che proprio in questo 2019 si è affiancata ad Haglöfs, partner storico di Dxt.
Sono state definite intanto le presenze promozionali primaverili di Dolomiti Extreme Trail: l’evento della Val di Zoldo sarà presente a Transgrancanaria (21/25 febbraio), all’ Ultrabericus di Vicenza (16 marzo) e all’Innsbruck Alpine Trailrun Festival (1-4 maggio).
Per tutti i dettagli sull’evento: www.dolomitiextremetrail.com.


Rimborso integrale della quota per gli iscritti alla Pustertaler ski marathon 2019

Val Pusteria (Alto Adige), 24 gennaio 2019 – Nella serata di ieri, mercoledì 23 gennaio, si è riunito il comitato organizzatore della Pustertaler ski marathon, la gran fondo sugli sci altoatesina prevista per inizio gennaio e poi annullata a causa della scarsità di innevamento. Il comitato ha deciso di rimborsare agli iscritti l’intera somma di iscrizione.
«Il regolamento della Pustertaler prevede il rimborso di metà della quota di iscrizione ma abbiamo deciso di rimborsare l’intera cifra» spiega Alfred Prenn, presidente del comitato organizzatore. «Nei prossimi giorni ogni concorrente sarà contattato da Datasport, l’azienda che si occupa delle iscrizioni e del cronometraggio, per l’avvio delle procedure di rimborso».

«Abbiamo sperato fino all’ultimo di poter riuscire ad allestire la manifestazione e ci eravamo quasi riusciti, nonostante la quasi totale assenza di precipitazioni» dice ancora Prenn. «Purtroppo le condizioni meteo negative delle ultimissime giornate, in particolare il vento che disperdeva la neve prodotta artificialmente, ci hanno impedito di completare con un innevamento adeguato la zona di partenza a Braies e il tratto finale tra San Candido e Sesto. I primi a essere dispiaciuti per l’annullamento della manifestazione siamo noi: non è stato facile rinunciare, a pochi giorni dall’evento, a una gara alla quale lavoravamo da mesi. Ci rendiamo conto che ciò ha causato dei disagi a coloro che si erano iscritti, e per questo abbiamo deciso di superare quanto previsto dal regolamento e rimborsare a tutti l’intera quota di iscrizione».


Al via le iscrizioni per la Transcivetta Karpos 2019

Alleghe (Belluno), 14 gennaio 2019 – Al via le iscrizioni per la Transcivetta Karpos 2019. Da martedì 15 gennaio è possibile aderire all’evento della corsa in montagna, classica a coppie giunta alla 39. edizione, che si svolgerà domenica 21 luglio sul tracciato di 23 chilometri tra Listolade e i Piani di Pezzè, nel cuore delle Dolomiti bellunesi.
Andando sul sito ufficiale della manifestazione, www.transcivetta.it, sarà possibile scaricare il modulo che consentirà di perfezionare la propria adesione. Per chi si iscriverà entro il 31 marzo, il costo di adesione è fissato in 70 euro a coppia, quota rimasta invariata rispetto alle ultime edizioni. Per le coppie che si iscriveranno dall’ 1 aprile scatterà una maggiorazione: 80 euro. Le iscrizioni si chiuderanno a finr giugno o, in ogni caso, al raggiungimento delle mille coppie.
Come già per le ultime stagioni, anche per l’edizione 2019 ci sarà una doppia possibilità di partecipazione alla gara: versione agonistica oppure versione non agonistica. La prova agonistica, per la quale sarà redatta una classifica ufficiale, prevede che i concorrenti al momento dell’iscrizione presentino un attestato medico sportivo dedicato all’attività agonistica. La coppia può in alternativa iscriversi alla manifestazione “non competitiva”: in questo caso avrà diritto a tutti i servizi dell’evento, ad esclusione della presenza nella classifica agonistica. Verrà comunque stilato un documento relativo alla “non competitiva”, in ordine di pettorale, con i tempi rilevati all’arrivo.
Per tutte le informazioni: www.transcivetta.it
transcivetta 15 luglio 2018 - arrivo vittorioso di luca cagnati e hannes perkmann


Annullata la Pustertaler ski marathon 2019

Val Pusteria (Alto Adige), 8 gennaio 2019 – Decisione amara per il comitato organizzatore della Pustertaler ski marathon 2019: la granfondo altoatesina, prevista per sabato 12 gennaio, non si disputerà. Lo staff organizzativo, già costretto a ridurre a 32 chilometri il percorso originario di 60 a causa della mancanza di precipitazioni, è stato costretto ad alzare bandiera bianca in seguito alle condizioni climatiche negative che continuano a permanere e che di fatto non rendono possibile un innevamento adeguato della zona di partenza a Braies (solamente due le corsie in zona start non garantirebbero la sicurezza dei partecipanti) e del tratto finale tra San Candido e Sesto: il vento che continua a soffiare in zona e le temperature di questi giorni rendono impossibile la produzione della quantità di neve necessaria per completare il tracciato che si sperava di poter allestire fino a un paio di giorni fa e per il quale si era lavorato con intensità nelle ultime settimane.
Per quanto riguarda gli eventi del week-end, è invece confermata la Puschtra Mini. La manifestazione, dedicate alle categorie giovanili, si svolgerà regolarmente alla Nordic Arena di Dobbiaco, venerdì 11 gennaio con inizio alle 18. Per tutti i dettagli sulla manifestazione si può consultare il seguente link: https://www.ski-marathon.com/it/puschtra-mini/