Campionati italiani Mtb Xc Alpago 2019

Alpago 19-21 luglio 2019

Comunicati Stampa

Lo spettacolo degli Amatori e della Coppa Italia giovanile mette il sigillo alla tre giorni tricolore di Alpago Bike Funtastic

Chies d’Alpago (Belluno), 21 luglio 2019 – Dopo i big, gli amatori e i giovani. La terza e conclusiva giornata di Alpago Bike Funtastic è stata dedicata alle gare del Campionato italiano cross country per le categorie Master e a quelle della Coppa Italia giovanile.

A Lamosano di Chies d’Alpago, la località bellunese che da trent’anni è punto di riferimento per le ruote grasse italiane e non solo (qui si sono disputati i Campionati europei in due occasioni, 2006 e 2015), quella di domenica 21 luglio è stata una giornata intensa che ha visto lo svolgersi di ben ventidue gare.

Al mattino, protagonisti i ragazzi e le ragazze della categorie Esordienti e Allievi, impegnati nella quarta prova della Coppa Italia. I successi sono andati a: Beatrice Temperoni (Liguria) e Luca Fregata (Veneto) tra gli Esordienti del primo anno; Valentina Corvi (Lombardia) e Carlo Bonetto (Piemonte) nella categoria Esordienti del secondo anno; Sophie Auer (Bolzano) e Fabio Bassignana (Piemonte) tra gli Allievi del primo anno; Gulia Challencin (Valle d’Aosta) e Michael Pecis (Lombardia) nella categoria Allievi del secondo anno.

La classifica per comitati ha visto la vittoria della Lombardia con 182 punti davanti a Bolzano (165) e Piemonte (147). La Lombardia guida anche la classifica generale. Ultimo appuntamento del circuito il 15 settembre al Ciocco (Pistoia). La mattinata dedicata ai giovani ha visto in gara anche i G6, con un evento novità nel panorama nazionale (non valido per la Coppa Italia) che ha visto i successi dell’emiliana Elisabetta lunghi (Team Gravity Games) e del veneto Giovanni Zago (Conegliano bike team).
La seconda parte dell’ultima giornata di Alpago Bike Funtastic ha visto protagonisti i Master, in lizza per i titoli tricolori. Questi i nuovi campioni italiani: Valentina Garattini (Niardo for bike – Woman 1), Simona Cè (Mtb Pertica Bassa – Woman 2), Corinne Casati (2000 ricambi – Elite woman sport), Roberto Baccanelli (Team Todesco – Elite master), Renato Cortiana (Pavan free bike – Master 1), Alberto Riva (Master 2 – Racing team La Bici), Mirco Balducci (Tondi sport – Master 3), Oscar Lazzaroni (2R bike store – Master 4), Fabrizio Pezzi (Avis Pratovecchio Errepi – Master 5), Giovanni Bartesaghi (Vam Race – master 6) e Renzo Valentini (Team Bsr- Master 7).

Presente alla tre giorni tricolore anche il commissario tecnico della nazionale azzurra, Mirko Celestino. «Tre giorni di alto livello quella di Alpago Bike Funtastic» dice il tecnico ligure. «Due i dati che voglio sottolineare: la partecipazione, notevolissima, con oltre mille atleti al via, e il restyling del percorso: sono stati fatti notevoli passi avanti, con l’aggiunta di alcuni settori tecnici importanti. È questa la direzione giusta. Tra sorprese e conferme, tante sono state le indicazioni tratte da questi tricolori. E ora si va in Repubblica Ceca per l’Europeo dei fine settimana dove presentiamo una staffetta agguerrita e dove, nelle gara Elite uomini, possiamo giocarci il metallo più prezioso».

Le classifiche qui: www.mtbalpago.it
Alpago Bike Funtastic 2019 - il podio della Coppa Italia giovanile - FOTO ALESSANDRO BILLIANI

Alpago Bike Funtastic 2019 - Roberto Baccanelli - campione italiano Master Elite - FOTO ALESSANDRO BILLIANI
Alpago Bike Funtastic 2019 - Valentina Garattini campionessa italiana Women 1
Alpago Bbike Funtastic 2019 - una maglia tricolore anche per lo staff organizzativo FOTO ALESSANDRO BILLIANI

A Lamosano nessuno resiste a Gerhard Kerschbaumer

Chies d’Apago (Belluno), 20 luglio 2019 – Dopo le grandi prestazioni agli Internazionali d’Italia e in Coppa del Mondo, Gerhard Kerschbaumer era l’uomo più atteso al Campionato italiano di mountain bike cross country e non ha tradito le attese. Sabato 20 luglio, sul rinnovato tracciato di Lamosano, l’altoatesino del Team Torpado Ursus si è laureato campione italiano Elite per la terza volta consecutiva. Dopo Genova 2017 e Pila 2018, Kerschbaumer ha fatto proprio anche Alpago Bike Funtastic 2019. Una gara superba la sua, condotta prima in compagnia dei fratelli Daniele e Luca Braidot, poi da solo. Con i gemelli goriziani ha condotto fino al penultimo giro quando ha aperto il gas. Nel corso dell’ultimo giro ha dato un nuovo impulso al ritmo ed è rimasto tutto solo per poi tagliare il traguardo a braccia alzate. A 54” ha chiuso Daniele Braidot, a 1′ Luca Braidot. A completare la top five Gioele Bertolini e Andrea Tiberi, staccati rispettivamente di 2’11” e 2’28”. «Abbiamo corso da subito su ritmi molto alti» ha detto il vincitore. «Ho forzato al penultimo giro e forzato nuovamente all’ultimo. Sono davvero contento di questo terzo tricolore, conquistato su un tracciato, quello di Chies, dove c’è tanta salita e che a me piace molto».

Tripletta del Centro sportivo Esercito tra le donne Elite con Martina Berta (pur essendo ancora Under 23, ha deciso di prendere parte alla gara Elite) a vestirsi del tricolore dopo una gara dominata fin dai primi metri, Eva Lechner e Chiara Teocchi a portarsi a casa rispettivamente argento e bronzo. Nella top five Serena Calvetti e Anna Oberparleiter. «Arrivo da qualche stagione difficile e questo titolo tricolore è un gran bel risultato, un risultato che mi dà morale per gli imminenti campionati europei» afferma Martina Berta. «Non mi aspettavo di rimanere sola già al primo giro, sono andata via in discesa. Visto che non rientravano, ho proseguito da solo. Il percorso? Più divertente di quello del passato».

Tra gli Under 23, successo per Gioele De Cosmo davanti ad Alessio Agostinelli e Simone Avondetto. «Mi sono preparato bene per questo tricolore e oggi sono partito controllando» così Gioele De Cosmo. «Ho provato al secondo giro a dare un colpo e ho visto che stavo meglio degli altri. All’inizio dell’ultimo giro sono partito per evitare i rischi di un arrivo in volata. Questo successo lo dedico alla mia squadra, che ha creduto in me, e soprattutto a mia mamma che ha avuto una malattia e che la ha superata. Questa maglia tricolore mi dà morale per cercare di raggiungere la top ten di Coppa che finora mi è sfuggita».

Tra le ragazze Under 23, dominio bellunese grazie anche due del Team Rudy Project Giorgia Marchet e Giada Specia, prima e seconda davanti a Greta Seiwald. «Mi sentivo la gamba tonica in riscaldamento, ero concentrata e deciso» dice Giorgia Marchet, terza al tricolore di due anni fa e secondo lo scorso anno. «Sono caduta durante il primo giro ma non mi sono deconcentrata e sono riuscita cogliere il mio primo grande successo. Una vittoria che dedico a tutta la provincia di Belluno che, dopo la tempesta Vaia di fine ottobre, ha saputo lavorare bene e risollevarsi. Ora andrò agli Europei: non mi pongo obiettivi».

Tra gli Juniores, infine, successi per Nicole Pesse ed Emanuele Andreas Vittone.

Le classifiche.

Juniores uomini: 1. Emanuele Andreas Vittone (Monte Tamaro) 1h03’42”; 2. Davide Toneatti (Jam’s bike team Buja) 1h04’16”; 3. Emanuele Huez (Ktm Protek Dama) 1h04’58”; 4. Dario Cherchi (Bici Camogli) 1h05’29”; 5. Andrea Colombo (Velo club Monte Tamaro) 1h05’57”.

Juniores donne: 1.Nicole Pesse (Pila Bike Planet) 1h01’12”; 2. Letizia Motalli (Ktm Protek Dama) 1h02’24”; 3. Maria Julia Graf (Kardaun) 1h02’53”; 4. Gaia Tormena (Lupi Valle d’Aosta) 1h03’04”; 5. Giulia Bertoni (Ucla 1991) 1h04’14”.

Under 23 uomini: 1. Gioele De Cosmo (Team Trek Selle San Marco Tonello) 1h18’28”; 2. Alessio Agostinelli (Superbike Bravi Platform) 1h19’01”; 3. Simone Avondetto (Silmax) 1h19’38”; 4. Juri Zanotti (Torpado Ursus) 1h20’04”; 5. Edoardo Xillo (Ktm Protek Dama)1h22’10”.

Under 23 donne: 1. Giorgia Marchet (Team Rudy Project) 1h18’31”; 2. Giada Specia (Team Rudy Project) 1h21’24”; 3. Greta Seiwald (Santa Cruz) 1h24’26”; 4. Angela Campanari (Superbike Bravi) 1h25’46”; 5. Francesca Saccu (Marchisio Bici) 1h27’26”

Elite uomini: 1. Gerhard Kerschbaumer (Torpado Ursus) 1h15’55”; 2. Daniele Braidot (Carabinieri) 1h16’49”; 3. Luca Braidot (Carabinieri) 1h16’54”; 4. Gioele Bertolini (Centro sportivo Esercito) 1h18’05”; 5. Andrea Tiberi (Santa Cruz) 1h18’23”.

Elite donne: 1. Martina Berta (Centro sportivo Esercito) 1h15’19”; 2. Eva Lechner (Centro sportivo Esercito) 1h16’05”; 3. Chiara Teocchi (Centro sportivo Esercito) 1h17’32”; 4. Serena Calvetti (Team Protek Dama) 1h22’08”; 5. Anna Oberparleiter (Lapierre Trentino Alè) 1h23’28”.

Domani, domenica 21 luglio, la terza e conclusiva giornata di Alpago Bike Funtastic: al mattino saranno di scena i giovani con la Coppa Italia (prima gara alle 8.30) mentre nel pomeriggio verranno assegnati i titoli tricolori delle categorie Master (prima partenza alle 12).

Il sito della manifestazione: www.mtbalpago.it

Qui il link alle classifiche: http://www.mtbalpago.com/index.php/programma-gare-2019/classifiche-campionato-italiano-agonistigerhard kerschbaumer

giorgia marchet vincitrice Under 23
giorgia marchet
mirko tabacchi
podio Elite F
podio Elite M
podio Juniores F
podio Juniores M
podio under 23 F
podio Under 23 M

Titolo italiano team relay alla Ktm Protek Dama

Chies d’Alpago (Belluno), 19 luglio 2019 – Prima giornata di Alpago Bike Funtastic, venerdì 19 luglio, a Lamosano di Chies d’Alpago (Belluno). L’esordio è stato affidato all’assegnazione dei titoli italiani del Team Relay, la gara a squadre.

La prima gara è stata quella che metteva in palio le maglie tricolori giovani. Gara entusiasmante che ha visto nelle diverse frazioni tanti cambiamenti di fronte. Quattro le squadre protagoniste, Xco Project,Focus Xc Italy, Melavì Focus Bike e Sunshine Racers. La chiave di volta è avvenuta al terzo giro, con il gran recupero di Etienne Grimod (Xco Project) che prende il comando e passa il testimone a Giulia Challancin che ha sua volta lo consegna in testa a Filippo Agostinicchio che taglia il traguardo a braccia alzate, con un vantaggio di oltre 4′. Trionfo per i valdostani (con i tre atleti citati anche Alessio Cina ed Elisa Nigro), dunque, con ampio margine sui veneti di Focus Xc Italy (Tommaso Guzzo Foliaro, Sara Vicentini, Pietro Genesini, Sara Cortinovis e Matteo Sfregola). A oltre 6′ Melavì Focus Bike (Patrik Da Prada, Daniele Sassella, Sara Marenghi, Valentina Corvi ed Enrico Forcari).

Dopo i giovani, spazio alle categorie Amatori e Agonisti. Dominio assoluto dei favoriti, i ragazzi della bresciana Ktm Protek Dama tra gli Agonisti con Emanuele Huez, Letizia Motalli, Serena Calvetti, Domenico Valerio e Mirko Tabacchi a imporsi con oltre 5′ sul Team Lapierre Trentino Alè trascinato dal “vecchiaccio” Martino Fruet (due turni di gara per l’atleta classe 1997). Terzo gradino del podio per il Gs Lupi Valle d’Aosta.

Tra gli Amatori per la formazione lombarda Pavan Free Bike (Cristian Boffelli, Cristian Vaira, Karin Tosato, Ivan Zulian e Renato Cortiana) davanti a Lissone Mtb e Team Bsr.

Domani, sabato 20 luglio, l’assegnazione dei titoli per Juniores uomini (il via alle 9), Under 23 uomini (alle 11), Elite, Under 23 e Juniores donne (alle 13). Chiusura alle 15 con la gara Elite uomini. Domenica 21 al mattino saranno di scena i giovani con la Coppa Italia (prima gara alle 8.30) mentre nel pomeriggio verranno assegnati i titoli alle categorie Master (prima partenza alle 12).

Il sito della manifestazione: www.mtbalpago.it.

Qui il link alle classifiche: https://www.mysdam.net/events/event/results-download_51237.do
AlpagoIta2019_relayPress-130

mirko tabacchi
podio agonisti
podio amatori
podio giovanile

Vigilia di Alpago Bike Funtastic: in mille al via!

Chies d’Apago (Belluno), 18 luglio 2019 – Hanno superato il migliaio gli iscritti ad Alpago Bike Funtastic, l’evento delle ruote grasse che da venerdì 19 a domenica 21 luglio a Chies d’Alpago (Belluno) metterà in palio i titoli di campione italiano Elite e Under 23 di cross country ma anche quelli Juniores e Amatori, oltre alle maglie tricolori del Team relay. Si tratta di una bella soddisfazione, questa ampia partecipazione, per la Società ciclistica Chies, sodalizio che da trent’anni è protagonista a livello organizzativo e che in questi trent’anni ha organizzato, oltre al tricolore assoluto del 2001, anche due campionati europei (2006 e 2015).
Oggi, giovedì 18, la giornata è stata dedicata alle rifiniture del tracciato da parte dello staff organizzativo mentre gli atleti hanno girato lungo il percorso per provare i tratti messi a nuovo.
La tre giorni di Alpago Bike Funtastic si aprirà domani pomeriggio, venerdì 19, con le gare valide per i titoli di Team Relay (il via alle 14 per le squadre giovanili, alle 15.15 per gli Agonisti, alle 15.19 per i Master). Nel 2018 a vincere il tricolore Agonisti fu il Team Focus Selle Italia mentre a livello giovanile si impose Melavì Focus Bike e tra gli Amatori il Team Spacebikes.
Sempre domani, alle 19 in piazza a Lamosano, ci sarà la cerimonia di apertura, che prevede tra le altre cose la consegna dei numeri di gara ai top rider impegnati il giorno successivo.
Sabato 20 l’assegnazione dei titoli per Juniores uomini (il via alle 9), Under 23 uomini (alle 11), Elite, Under 23 e Juniores donne (alle 13). Gran finale alle 15 il via alla gara più attesa, quella degli Elite uomini: uomo da battere il tricolore uscente, l’altoatesino Gerhard Kerschbaumer, grande protagonista anche in Coppa del Mondo in questo 2019. Tra le donne Elite la campionessa uscente è un’atleta che arriva anch’essa dall’Alto Adige: Eva Lechner. La lunga giornata tricolore si chiuderà alle 21: sarà una conclusione in musica, con lo spettacolo dei Mercenari.
Domenica 21 al mattino saranno di scena i giovani con la Coppa Italia (prima gara alle 8.30) menttre nel pomeriggio verranno assegnati i titoli alle categorie Master (prima partenza alle 12). Chiusura alle 17.
Il sito della manifestazione: www.mtbalpago.it.
AlpagoIta2019_giov-105

AlpagoIta2019_giov-106
AlpagoIta2019_giov-122
AlpagoIta2019_giov-132
AlpagoIta2019_giov-145
AlpagoIta2019_giov-154
AlpagoIta2019_giov-167
AlpagoIta2019_giov-192
AlpagoIta2019_giov-197
AlpagoIta2019_giov-205

Alpago Bike Funtastic, un percorso rinnovato per le imminenti sfide dei Campionati italiani

Chies d’Apago (Belluno), 6 luglio 2019 – Sarà un percorso rinnovato quello che ospiterà Alpago Bike Funtastic, l’evento delle ruote grasse che dal 19 al 21 luglio prossimi a Chies d’Alpago (Belluno) metterà in palio i titoli di campione italiano Elite e Under 23 di cross country ma anche quelli Juniores e Amatori, oltre alle maglie tricolori del Team relay.
La manifestazione è stata presentata sabato 6 luglio a Ponte nelle Alpi (Belluno), nella sede di Manzotti Automobili, una delle aziende che da sempre supporta Alpago Bike Funtastic. L’edizione 2019 dell’evento proposto dalla Società ciclistica Chies si caratterizzerà per un tracciato rinnovato. «Sarà un percorso più tecnico rispetto al passato» ha sottolineato Ivan De Min, uno dei responsabili dei tracciati alpagoti. «Abbiamo “spezzato” le lunghe salite che lo caratterizzavano, in particolare quella di Alpaos, e abbiamo reso più tecnici alcuni passaggi, sia in salita, dove bisognerà far valere le capacità di guida, oltre che la forza, sia in discesa. Sarà dunque un tracciato più tecnico rispetto agli anni passati. Più tecnico e anche più spettacolare. La tracciatura è quasi ultimata: sarà completa nel giro di quattro-cinque giorni».
Ad Alpago Bike Funtastic sono attesi 800 concorrenti: oltre ad Elite, Under 23, Juniores e Master, gareggeranno anche Esordienti e Allievi, impegnati nella Coppa Italia.
Il programma prevede per venerdì 19 luglio le gare valide per i titoli di Team Relay (il via alle 14 per le squadre giovanili, alle 15.15 per gli Agonisti, alle 15.19 per i Master). Sabato 20 l’assegnazione dei titoli per Juniores uomini (il via alle 9), Under 23 uomini (alle 11), Elite, Under 23 e Juniores donne (alle 13), Elite uomini (alle 15).
Domenica 21 al mattino saranno di scena i giovani con la Coppa Italia (prima gara alle 8.30) mentre nel pomeriggio verranno assegnati i titoli alle categorie Master (prima partenza alle 12).
Alla presentazione di Ponte nelle Alpi sono intervenuti diversi rappresentanti delle istituzioni locali e alcuni atleti. Tra questi, il bellunese Stefano Sacchet, da una settimana campione italiano Esordienti del primo anno, la piemontese Serena Calvetti, campionessa italiana Elite nel 2017, e il trevigiano Filippo Fontana, atleta di eccellenza sia nella mountain bike sia nel ciclocross.
«Riproponiamo il campionato italiano di cross country a distanza di diciotto anni: era il 2001 quando ci cimentammo con la prima esperienza tricolore, per noi il primo grande evento a livello organizzativo» ha sottolineato il coordinatore dell’organizzazione, Paolo Zanon. «In questi anni abbiamo proposte diversi altri eventi di livello, tra i quali due Europei (2006 e 2015 ndr). Eventi resi possibili dal grande impegno di una quadra di volontari che sono una vera e propria forza: per questo abbiamo voluto dedicare loro un logo speciale, WM, War machine, macchine da guerra. Senza di loro nulla sarebbe possibile».

In allegato alcune immagini della presentazione (credito Alessandro Billiani)

Il sito della manifestazione: www.mtbalpago.it.
PresAlpago19_press1-113 foto di gruppo

PresAlpago19_press1-106
PresAlpago19_press1-105 paolo zanon coordinatore manifestazione - con la sella smp tricolore realizzata per i vincitori Elite Under e Juniores

In Alpago i Campionati italiani di mountain bike – cross country

Chies d’Alpago (Belluno), 11 giugno 2019 – Sarà un’estate tricolore quella di Chies d’Alpago, il comune bellunese che costituisce una delle piccole grandi capitali italiane della mountain bike. Dal 19 al 21 luglio, infatti, a Chies, sui sentieri di Lamosano, si disputerà Alpago bike Funtastic, una tre giorni che metterà in palio i titoli di campione italiano Elite, Under 23 e Juniores di cross country ma anche quelli Amatori, oltre alle maglie tricolori del Team relay.

Si tratta dell’appuntamento clou della stagione 2019 delle ruote grasse nazionali, un evento che ritorna in Alpago, a cura della Società ciclistica Chies, a distanza di 18 anni: la prima esperienza tricolore, dedicata proprio al cross country assoluto, si svolse qui nell’estate del 2001. Ma in diverse altre occasioni a Lamosano si sono assegnate maglie di campione italiano: nel 2012 è stata la volta del campionato italiano Team Relay (a squadre) e del Trial, specialità quest’ultima che in versione “tricolore” è stata riproposta anche nel 2013. Nel 2018, invece, la Società ciclistica Chies ha organizzato il Campionato Italiano cross country giovanile nonché quello nella specialità Eliminator. Una vasta esperienza, dunque, per il sodalizio bellunese, che. è da sottolineare, nel corso degli anni ha proposto anche diversi appuntamenti degli Internazionali d’Italia e, soprattutto, due edizioni dei Campionati Europei (2006 e 2015).

Ora, un nuovo appuntamento con sfumature di verde, bianco e rosso. Il programma prevede per venerdì 19 luglio la disputa del campionato italiano a squadre (Team relay) e per sabato 20 l’assegnazione dei titoli Juniores uomini e donne, Under 23 uomini e donne ed Elite uomini e donne. La giornata finale, domenica 21 luglio, sarà dedicata invece alla quarta prova della Coppa Italia Giovanile e al campionato italiano Amatori.

Una tre giorni, quella della prossima estate, che costituisce un ulteriore mattone nella costruzione della storia della mountain bike italiana e della mountain bike in Alpago: la Società Ciclistica Chies d’Alpago ha infatti camminato da trent’anni, in modo parallelo, a fianco del movimento mountain bike. Il club alpagoto si è costituito allorquando questo affascinante modo sportivo di utilizzare la bicicletta cominciava a trasformarsi da attività spontanea in vera e propria disciplina, riconosciuta ed inserita nelle dinamiche ufficiali delle federazioni ciclistiche nazionali e poi della Unione ciclistica internazionale (Uci).

Una nuova pagina, dunque, quella del luglio 2019, che non vuole essere un punto d’arrivo ma una nuova partenza, verso nuovi traguardi di carattere sportivo ma non solo. Il ciclismo “dalle ruote grasse” ha sempre avuto stretta attinenza con l’area turistica, ambientale, culturale e della salute. Traguardi che la Società ciclistica Alpago vuole raggiungere attraverso il coinvolgimento corale della comunità, all’insegna della più spontanea passione e del più puro volontariato sportivo, elementi, questi ultimi, che hanno rappresentato il valore aggiunto di una modalità di fare messa in campo con competenza e managerialità gestionale di alto spessore.

Da mesi lo staff organizzativo si sta impegnando per allestire e proporre un evento importante, i dettagli del quale, sia relativamente al tracciato (che subirà alcune modifiche rispetto al passato) sia relativamente al programma e agli eventi collaterali, saranno presentati nelle prossime settimane.

Per tutti i dettagli: www.mtbalpago.com
UNA PARTENZA Alpago18_day3ItaGiov_urg-105