Con Salomon, Transpelmo 2020 è Golden Segment

Val di Zoldo (Belluno), 25 luglio 2020 – La Transpelmo, evento di trail running che si svolge in Val di Zoldo (Belluno) e che era in programma il 6 settembre, quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid -19 si svolgerà solamente in modalità individuale, attraverso l’iniziativa che abbina reale e virtuale (utilizzando Strava) presentata nelle settimane scorse, denominata Transpelmo 2020 Challenge & Emotion.
Iniziativa che ora si arricchisce di un notevole motivo di interesse: il percorso Classic (il tracciato tradizionale della Transpelmo, 16 chilometri di sviluppo e 1300 metri di dislivello positivo attorno al Pelmo, con partenza e arrivo a Palafavèra) è stato infatti inserito tra i Golden Segment che consentiranno, ai due vincitori, di partecipare gratuitamente al Golden Trail Championship proposti da Salomon alla Azzorre dal 29 ottobre all’1 novembre.
Percorrendo il Classic, a livello individuale e seguendo il segmento Strava, si possono vincere due “Golden ticket”: uno per la miglior donna e uno per il miglior uomo che completeranno il segmento entro l’1 ottobre prossimo. Il Golden ticket è un biglietto che garantisce al runner vincitore il pettorale gratuito, voli, alloggio e pasti in un hotel convenzionato con l’organizzazione in occasione della Golden Trail Championship, evento che si articolerà su quattro tappe:  Tappa 1: 26km/ D+ 1069m D- 1098m (Isola di Faial); Tappa 2: 32km / D+ 1343m D- 1310m (Isola di Faial); Tappa 3: 32km / D+ 2364m D- 1137m (Isola di Pico); Tappa 4: 36km / D+ 1453m D- 1518m (Isola di Faial)
Al termine dei quattro giorni, verrà stilata una classifica generale a tempo oltre ad altre classifiche come quella del miglior scalatore (su una sola salita specifica), miglior discesista (su una sola discesa specifica) e miglior velocista (sui primi 2 km).
 
Per tutte le informazioni sul Golden Trail Championship: www.goldentrailseries.com/it/gtwc-rules/

Per il dettaglio sul tracciato Transpelmo: www.transpelmo.com


Dall’1 luglio al 15 settembre il Brevetto Transcivetta Karpos 2020

Alleghe (Belluno), 22 giugno 2020 – L’appuntamento con la quarantesima edizione della Transcivetta Karpos è rinviato, causa l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, al 18 luglio 2021. Ma il comitato organizzatore della Transcivetta Karpos non farà passare l’estate 2020 senza la possibilità di correre lungo gli spettacolari 23 chilometri che uniscono Listolade ai Piani di Pezzè di Alleghe. Nn si potrà gareggiare ma si potrà ugualmente vivere la propria passione per la montagna e per la corsa (o la camminata) percorrendo, in coppia, il tracciato della Transcivetta. «Ogni coppia potrà percorrere il tracciato da Listolade ai Piani di Pezzè di Alleghe nel giorno e negli orari che si preferisce» spiegano Egidio Ganz ed Erminio Ferretto, del comitato organizzatore. «La partecipazione è gratuita e semplice: dall’1 luglio al 15 settembre sarà possibile ritirare presso l’agriturismo Val Corpassa di Listolade epresso l’ufficio turistico di Alleghe, oppure scaricare dal sito web della manifestazione, www.transcivetta.com, un modulo di partecipazione sul quale verranno poi apposti i timbri che attestano il passaggio ai quattro rifugi posti lungo il percorso, vale a dire Capanna Trieste, Vazzoler, Tissi e Coldai. All’arrivo ai Piani di Pezzè, presso il rifugio Grande Baita Civetta, verrà consegnato il diploma finale di partecipazione». Al termine della stagione estiva, sul sito internet www.transcivetta.com  verrà pubblicato l’elenco delle coppie che hanno partecipato al Brevetto Transcivetta.

«Non si tratta di una gara bensì di un’occasione per vivere la Transcivetta anche in questo 2020 nel quale la Transcivetta non si disputerà» dicono ancora Ganz e Ferretto. «Il Brevetto Transcivetta Karpos vuole essere un’occasione per visitare i rifugi, e gustare il fascino di vivere una giornata di sport “slow” e a contatto con la natura. Sarà interessante verificare a metà settembre – è un po’ la nostra scommessa, il nostro auspicio – quante delle mille coppie che solitamente partecipano alla gara sceglieranno comunque di lasciarsi abbracciare dal fascino delle Dolomiti Agordine e dal monte Civetta. In attesa, naturalmente, di averle al via il 18 luglio del 2021, anno di una quarantesima edizione che avrà il sapore della rinascita».


Rinvio al 2021 per la Camignada

       

Auronzo di Cadore (Belluno), 6 giugno 2020 –  Anche la Camignada poi siè refuge, storico evento della corsa in montagna proposto dalla sezione di Auronzo del Club Alpino Italiano, decide di fermarsi e rinunciare all’edizione 2020.

«Causa emergenza Covid-19, siamo costretti a rinunciare all’edizione 2020 della Camignada» dice il presidente del Cai di Auronzo, Stefano Muzzi. «Come tutte le organizzazioni sportive, ci siamo trovati e ci troviamo di fronte a una situazione senza precedenti. Nelle settimane scorse abbiamo sospeso le iscrizioni e ci siamo presi un periodo di riflessione per valutare al meglio ogni aspetto legato alla Camignada, in relazione all’evolversi della situazione sanitaria e delle normative.

Una manifestazione come quella che proponiamo da quasi mezzo secolo, con oltre un migliaio di partecipanti e centinaia di volontari lungo il percorso, una festa della montagna prima ancora di una gara, non permette di garantire gli standard di sicurezza richiesti. La decisione che abbiamo assunto, pur dolorosa, crediamo sia la scelta più responsabile per assicurare la sicurezza di partecipanti e staff organizzativo. Vivere la montagna, del resto, significa a volte anche saper rinunciare a proseguire verso la vetta».

«Diamo dunque l’arrivederci al prossimo anno» dice ancora Muzzi. «L’appuntamento è per domenica 1 agosto 2021, per una giornata alla quale abbiamo già iniziato a lavorare e che vogliamo rappresenti un qualcosa di speciale, per ogni concorrente e per la storia della Camignada. Segnaliamo che i concorrenti che si fossero già iscritti all’edizione 2020 hanno due possibilità: confermare l’adesione per l’edizione 2021 oppure richiedere il rimborso integrale della quota».


La Camignada poi siè refuge apre le iscrizioni. E celebra Paul Grohmann

Auronzo di Cadore, 9 maggio 2019 – Si aprono le iscrizioni alle Camignada poi siè refuge, storica corsa in montagna proposta dalla Sezione Cadorina di Auronzo del Club alpino italiano che quest’anno si volgerà domenica 4 agosto. Le iscrizioni si apriranno sabato 11 maggio e si chiuderanno l’1 agosto. La quota di iscrizione dall’11 maggio al 20 giugno sarà di 28 euro mentre dal 21 giugno al 20 luglio di 32 euro e dal 21 luglio all’1 agosto di 38 euro. Per i ragazzi fino ai 14 anni la quota è fissata a 20 euro. Le iscrizioni saranno riaperte sabato 3 agosto, allo stadio del ghiaccio di Auronzo, e la domenica mattina in zona partenza Misurina, solammente nel caso di mancato raggiungimento dei 1.500 iscritti, quota massima fissata dall’organizzazione. In queste due giornate la quota di iscrizione sarà di 40 euro.
Come tradizione, la Camignada si svolgerà sul tracciato di 32 chilometri da Misurina ad Auronzo. Si sta lavorando per il ripristino del tracciato originario, quello che comprende la Val Giralba, ma le conseguenze della tempesta Vaia di fine ottobre e il maltempo che sta caratterizzando le ultime settimane hanno complicato non poco il progetto per il ripristino dei sentieri. Una decisione definitiva sul percorso verrà presa entro fine giugno.
La Camignada 2019 celebrerà Paul Grohmann, il viennese che riveste un’importanza notevolissima per quanto riguarda la storia dell’alpinismo sulle Dolomiti. L’estate prossima, infatti, ricorrono i 150 anni dalla prima ascensione per la via normale alla Cima Grande di Lavaredo, conquistata da Grohmann il 21 agosto del 1869.

Per tutte le informazioni e le iscrizioni: www.caiauronzo.it oppure www.dolomitiming.it.
camignada 2018 - passaggio rifugio auronzo