Trail Sovramontino, il 22 agosto la quinta edizione

Sovramonte (Belluno), 17 agosto 2020 – Il Trail Sovramontino non si ferma. L’evento si svolgerà, nel rigido rispetto delle normative anti Covid-19, nel pomeriggio di sabato 22 agosto a Sovramonte (Belluno).

La manifestazione, che andrà in scena lungo sentieri e mulattiere che si snodano nella superba cornice della  Vette Feltrine, nel Parco nazionale delle Dolomiti bellunesi, proporrà due tracciati, entrambi con partenza e arrivo agli impianti sportivi di Sorriva: uno di 10 chilometri (600 metri di dislivello) e uno di 17 chilometri (1200 metri di dislivello. Per garantire il distanziamento fisico, non ci sarà una partenza unica, bensì partenza scaglionate ogni 5 minuti (cominciando dai partecipanti alla gara lunga), con un numero massimo di cinquanta concorrenti. Il primo “via” verrà dato alle 15.

La prova sui 10 chilometri è aperta anche agli appassionati del nordic walking.

Per i più piccoli è previsto un mini trail di 1.5 chilometri, su percorso interamente pianeggiante attorno alla frazione di Sorriva.

Considerata la situazione di emergenza sanitaria che sta caratterizzando il periodo, l’organizzazione invita i concorrenti al rispetto delle indicazioni contenute nel regolamento e in particolare quelle relativo al mantenimento del distanziamento fisico e all’uso della mascherina in caso di assembramenti in zona di arrivo e partenza. L’organizzazione comunica inoltre che non sono previsti né i ristori lungo il percorso e all’arrivo (si consiglia di essere automuniti per l’idratazione) né il servizio docce.

Le iscrizioni, esclusivamente on line, vanno perfezionate entro le ore 20 di venerdì 21 agosto.

Per maggiori informazioni e iscrizioni: www.


Dall’1 luglio al 15 settembre il Brevetto Transcivetta Karpos 2020

Alleghe (Belluno), 22 giugno 2020 – L’appuntamento con la quarantesima edizione della Transcivetta Karpos è rinviato, causa l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, al 18 luglio 2021. Ma il comitato organizzatore della Transcivetta Karpos non farà passare l’estate 2020 senza la possibilità di correre lungo gli spettacolari 23 chilometri che uniscono Listolade ai Piani di Pezzè di Alleghe. Nn si potrà gareggiare ma si potrà ugualmente vivere la propria passione per la montagna e per la corsa (o la camminata) percorrendo, in coppia, il tracciato della Transcivetta. «Ogni coppia potrà percorrere il tracciato da Listolade ai Piani di Pezzè di Alleghe nel giorno e negli orari che si preferisce» spiegano Egidio Ganz ed Erminio Ferretto, del comitato organizzatore. «La partecipazione è gratuita e semplice: dall’1 luglio al 15 settembre sarà possibile ritirare presso l’agriturismo Val Corpassa di Listolade epresso l’ufficio turistico di Alleghe, oppure scaricare dal sito web della manifestazione, www.transcivetta.com, un modulo di partecipazione sul quale verranno poi apposti i timbri che attestano il passaggio ai quattro rifugi posti lungo il percorso, vale a dire Capanna Trieste, Vazzoler, Tissi e Coldai. All’arrivo ai Piani di Pezzè, presso il rifugio Grande Baita Civetta, verrà consegnato il diploma finale di partecipazione». Al termine della stagione estiva, sul sito internet www.transcivetta.com  verrà pubblicato l’elenco delle coppie che hanno partecipato al Brevetto Transcivetta.

«Non si tratta di una gara bensì di un’occasione per vivere la Transcivetta anche in questo 2020 nel quale la Transcivetta non si disputerà» dicono ancora Ganz e Ferretto. «Il Brevetto Transcivetta Karpos vuole essere un’occasione per visitare i rifugi, e gustare il fascino di vivere una giornata di sport “slow” e a contatto con la natura. Sarà interessante verificare a metà settembre – è un po’ la nostra scommessa, il nostro auspicio – quante delle mille coppie che solitamente partecipano alla gara sceglieranno comunque di lasciarsi abbracciare dal fascino delle Dolomiti Agordine e dal monte Civetta. In attesa, naturalmente, di averle al via il 18 luglio del 2021, anno di una quarantesima edizione che avrà il sapore della rinascita».


La Camignada poi siè refuge apre le iscrizioni. E celebra Paul Grohmann

Auronzo di Cadore, 9 maggio 2019 – Si aprono le iscrizioni alle Camignada poi siè refuge, storica corsa in montagna proposta dalla Sezione Cadorina di Auronzo del Club alpino italiano che quest’anno si volgerà domenica 4 agosto. Le iscrizioni si apriranno sabato 11 maggio e si chiuderanno l’1 agosto. La quota di iscrizione dall’11 maggio al 20 giugno sarà di 28 euro mentre dal 21 giugno al 20 luglio di 32 euro e dal 21 luglio all’1 agosto di 38 euro. Per i ragazzi fino ai 14 anni la quota è fissata a 20 euro. Le iscrizioni saranno riaperte sabato 3 agosto, allo stadio del ghiaccio di Auronzo, e la domenica mattina in zona partenza Misurina, solammente nel caso di mancato raggiungimento dei 1.500 iscritti, quota massima fissata dall’organizzazione. In queste due giornate la quota di iscrizione sarà di 40 euro.
Come tradizione, la Camignada si svolgerà sul tracciato di 32 chilometri da Misurina ad Auronzo. Si sta lavorando per il ripristino del tracciato originario, quello che comprende la Val Giralba, ma le conseguenze della tempesta Vaia di fine ottobre e il maltempo che sta caratterizzando le ultime settimane hanno complicato non poco il progetto per il ripristino dei sentieri. Una decisione definitiva sul percorso verrà presa entro fine giugno.
La Camignada 2019 celebrerà Paul Grohmann, il viennese che riveste un’importanza notevolissima per quanto riguarda la storia dell’alpinismo sulle Dolomiti. L’estate prossima, infatti, ricorrono i 150 anni dalla prima ascensione per la via normale alla Cima Grande di Lavaredo, conquistata da Grohmann il 21 agosto del 1869.

Per tutte le informazioni e le iscrizioni: www.caiauronzo.it oppure www.dolomitiming.it.
camignada 2018 - passaggio rifugio auronzo


L’ Atletica Zoldo ripristina i vecchi sentieri

Val di Zoldo (Belluno), 9 novembre 2016 – Non conosce soste l’attività dell’Atletica Zoldo per la quinta edizione della Dolomiti Extreme Trail, la podistica estrema (23, 53 e 103 chilometri) che si svolgerà dal 9 all’11 giugno 2017. In vista dell’evento della prossima primavera, nei giorni scorsi diversi volontari del sodalizio sono hanno lavorato per un intero fine settimana nella zona del Sass de Formedal, sotto il Pelmo, per ripristinare alcuni tratti di un vecchio sentiero. «Vogliamo offrire il meglio ai concorrenti» spiegano Paolo Franchi e Corrado De Rocco, coordinatori dello staff organizzativo. «Ma al contempo vogliamo anche che Dxt diventi un’occasione per il mantenimento del territorio e di conseguenza per presentare in maniera ottimale la valle». Per quanto riguarda la gara, in una decina di giorni gli iscritti hanno superato quota cento, in rappresentanza di 13 nazioni. Tra i concorrenti già iscritti anche Annemarie Gross, specialista altoatesina del’ultra trail.
dxt-ottobre-2016-lavori-in-zona-sass-de-formedal


Dxt 2017, iscrizioni al via

Val di Zoldo (Belluno), 27 ottobre 2016 – Con un mese di anticipo rispetto al consueto, si apriranno tra poche ore le iscrizioni a Dolomiti Extreme Trail, l’evento podistico che ha come suggestiva cornice la Val di Zoldo, nel cuore delle Dolomiti patrimonio mondiale dell’ umanità Unesco, e che, per la sua quinta edizione, si svolgerà dal 9 all’11 giugno 2017.

Il via alle adesioni è fissato per sabato 29 ottobre. Ci si potrà iscrivere sul sito ufficiale della manifestazione, www.dolomitiextretrail.com. A disposizione dei concorrenti ci saranno, come già nel 2015, tre percorsi: 23, 53 e 103 chilometri. La gara più impegnativa propone, oltre a 103 chilometri di sviluppo, anche oltre 7 mila metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo. In mezzo a panorami unici quali quelli offerti dagli Spiz di Mezzodì, la val Pramper), la Moiazza, il Civetta, il Pelmo e il Monte Rite.

Quota agevolata per chi si iscrive nelle prime settimane. Dal 19 ottobre al 31 dicembre 2016 la quota di iscrizione sarà di 136 euro per la 103 K, di 79 euro per la 53 K, di25 euro per la 25 K.
Dall’1 gennaio al 31 marzo 2017 le quote saranno, rispettivamente, di 147, 89 e 29 euro. Dall’1 aprile al 31 maggio, data ultima per poter iscriversi, il costo sarà di 159 euro per la 103 K, di 99 per la 53 K e di 33 per la 23 K.

Per coloro che si iscriveranno entro il 31 dicembre, inoltre, sono previste delle agevolazioni alberghiere grazie alla collaborazione tra Dxt e il Consorzio Val di Zoldo Turismo.

«Abbiamo aperto le iscrizioni con un mese di anticipo rispetto al passato in quanto numerose sono state durante l’estate le richieste in questo senso da parte di concorrenti stranieri che vogliono programmare con largo anticipo il proprio programma 2017» spiegano Corrado De Rocco e Paolo Franchi, responsabili del comitato organizzatore. «Lo scorso anno i concorrenti sono stati oltre mille e le nazioni presenti ben 39. Si tratta di un ottimo dato che ci piacerebbe migliorare nel 2017. Già il giorno dopo l’edizione di quest’anno ci siamo messi al lavoro per la quinta edizione perché ai nostri concorrenti intendiamo dare il meglio. A cominciare dal pacco gara che anche quest’anno sarà caratterizzato da un prodotto Haglöfs: l’azienda svedese, con la quale collaboriamo in maniera proficua fin dall’esordio, per i finisher Dxt ha preparato le Haglöfs Rco Lite, per il dopo gara e il tempo libero».

dxt-2017-scarpa-haglofs

In 1.011 da 39 nazioni a correre tra Pelmo e Civetta

Val di Zoldo (Belluno), 7 giugno 2016 – Saranno 1.011 i concorrenti che daranno vita alla quarta edizione di “Dolomiti Extreme Trail”, l’evento podistico che ha come scenario la Val di Zoldo, tra le Dolomiti Bellunesi patrimonio mondiale dell’umanità Unesco. La manifestazione, proposta dall’Atletica Zoldo, andrà in scena da venerdì 10 a domenica 12 giugno.

Tre saranno i tracciati,  tutti con arrivo a Pieve di Zoldo, a disposizione dei concorrenti:  oltre ai percorsi di 23 e 53 chilometri che hanno caratterizzato le edizioni precedenti, l’edizione 2016 proporrà anche la gara sui 103 chilometri (7.150 metri di dislivello positivo e 7.060 metri di dislivello negativo). La partenza della gara più lunga è fissata per le 22.30 di venerdì 10 giugno, da Forno di Zoldo. Il 53K prenderà invece il via alle 5.30 di sabato 11 giugno, sempre da Forno, mentre la partenza del 23K è programmata per le 7 da Forcella Staulanza. I concorrenti sono così distribuiti: 320 sul 103K, 501 sul 53K, 190 sul 23K.

«Lo scorso anno i partecipanti erano 800, questa volta saranno 200 in più: una bella soddisfazione per un evento che piace tanto agli stranieri: la metà dei concorrenti, infatti, arriva dall’estero: sono ben 39 le nazioni presenti» spiegano Paolo Franchi e Corrado De Rocco, del comitato organizzatore. «Dobbiamo dire grazie ai 600 volontari che nel fine settimana saranno lungo tutto il percorso, oltre che in partenza e in arrivo, per garantire il meglio a ogni partecipante».

Dxt, come già lo scorso anno, dedicherà uno spazio anche ai più piccoli: la “Mini Dxt. Run&Fun”, gara sui 2,5 km che si svolgerà, nella mattinata di sabato 11 giugno, con partenza da Campo di Zoldo e conclusione a Pieve, proprio sotto lo striscione d’arrivo della gara dei grandi. La partecipazione sarà gratuita e ogni concorrente riceverà una maglietta griffata Dxt. Sarà possibile perfezionare l’iscrizione in zona partenza fino a pochi minuti prima del via.

Numerosi saranno i servizi offerti ai partecipanti alla Dxt. Nelle giornate di mercoledì 8, giovedì 9 e venerdì ci saranno degli allenamenti collettivi per prendere confidenza con il territorio; funzionerà un servizio di baby sitting; ci saranno, ancora, dei test per a valutazione funzionale e dell’allenamento a cura del preparatore fisico Sergio Sartori, e l’analisi della composizione corporea a cura di Pegaso. A cura della Pro Loco, inoltre, possibilità di pranzare sotto il tendone in zona arrivo, con prodotti tipici.

Nella serata di giovedì 9, una grande opportunità per tutti gli amanti del trail: con inizio alle 20, alla sala polifunzionale di Fusine, ci sarà la proiezione del documentario “Il corridore”, sulla storia e la carriera di Marco Olmo, uno dei simboli internazionali dell’ultra trail. Tra le sua tante imprese, ricordiamo il doppio successo all’Ultra trail du Mont Blanc (2006 e 2007), le tante vittorie al Grand Raid du Cro Magnon, i podi alla Marathon des Sables e numerose altre avventure a tutte le latitudini. Sarà presente lo stesso Olmo.

Per approfondimenti: www.dolomitiextremetrail.com


Per i più piccoli c’è la Mini Dxt, run & fun!

Val di Zoldo (Belluno), 21 aprile 2016 – Non solo lunghe distanze. La  quarta edizione di “Dolomiti Extreme Trail”, l’evento podistico che ha come scenario la Val di Zoldo, sulle Dolomiti Bellunesi patrimonio mondiale dell’umanità Unesco, avrà un occhio di riguardo anche per i più piccoli. Ritorna, infatti, la “Mini Dxt. Run&Fun”, manifestazione di carattere non competitivo dedicata ai bambini e ai ragazzi dai 6 ai 17 anni. L’organizzazione è a cura di Dxt in sinergia con l’associazione “Servizio di Soccorso Ambulanza dei Donatori del sangue-Onlus” che con questo evento per i giovani vuole ricordare un amico e volontario deceduto improvvisamente l’autunno scorso, Lino Tomea.

La “Mini Dxt. Run&Fun” si svolgerà, nella mattinata di sabato 11 giugno, con partenza da Campo di Zoldo e conclusione a Pieve, proprio sotto lo striscione d’arrivo della gara dei grandi. Il tracciato misura 2,5 chilometri. La partecipazione sarà gratuita e ogni concorrente riceverà una maglietta griffata Dxt. Sarà possibile perfezionare l’iscrizione nei giorni precedenti la corsa presso l’ufficio turistico di Forno di Zoldo oppure in zona partenza fino a pochi minuti prima del via.

Tra i motivi di interesse, anche il fatto che Mini Dxt quest’anno sarà inserita nel circuito Minitrail (www.minitrail.it), l’iniziativa proposta dalla rivista Spirito Trail per diffondere tra le giovani generazioni l’ amore per la corsa e per la  natura.

Sul fronte Dxt, evento che si svolgerà  da venerdì 10 a domenica 12 giugno e che proporrà tre percorsi (23, 53 e 103 chilometri), le iscrizioni procedono a buon ritmo: nei giorni scorsi si è superata quota 900. Le nazioni presenti sono salite a 37.

Per approfondimenti: www.dolomitiextremetrail.com.


Ridisegnato il Dxt 20 K

Un passaggio dell'edizione 2014Val di Zoldo (Belluno), 15 maggio 2015 – Manca meno di un mese alla terza edizione della Dolomiti Extreme Trail, l’evento podistico che ha come scenario le Dolomiti della Val di Zoldo (Belluno) e che si svolgerà sabato 13 giugno.

Accanto alla prova “classica” sui 53 chilometri, la manifestazione quest’anno proporrà anche la novità del Dxt 20 K, “mini trail” sui 20 chilometri proposto in seguito alle diverse richieste pervenute dai familiari e accompagnatori degli atleti delle prime due edizioni.

Pensato in un primo tempo su un tracciato con partenza a Forno e arrivo a Pieve di Zoldo, nei giorni scorsi il Dxt 20 K è stato ripensato. E riformulato su un percorso che misurerà sempre 20 chilometri ma sarà più spettacolare, ricalcandola parte finale del trail: si partirà nei pressi di Forcella Staulanza, dove i concorrenti verranno portati da mezzi messi a disposizione dall’organizzazione), per transitare ai piedi del monte Pelmo, salire al monte Punta e arrivare a Pieve di Zoldo. 18 chilometri saranno su sentieri o strade forestali, gli altri 2 su asfalto. Il via verrà dato alle 7. I metri di dislivello positivo saranno 790, quelli di dislivello negativo 1500.

«Risolti alcuni problemi di carattere logistico, che ci avevano costretti a mettere in cantiere un tracciato che si sviluppava prevalentemente nel fondovalle, abbiamo potuto proporre il Dxt 20 K nella formulazione che costituiva l’idea originale – spiegano Paolo Franchi e Corrado De Rocco, del comitato organizzatore -. E’ un tracciato altamente spettacolare che, siamo sicuri, sarà gradito dai concorrenti».

Proprio in questi giorni diverse squadre di volontari hanno operato sul tracciato per sistemare tratti di sentiero e tabellare il percorso. «Il tracciato del Dxt 20 K, e dunque la seconda parte del trail, sono tabellati e a disposizione per coloro che volessero provarlo» dicono ancora Franchi e De Rocco.

Al pari del lavoro degli organizzatori, procedono intanto anche le iscrizioni: al Dxt hanno già aderito più di 600 concorrenti, provenienti da 28 paesi.  Rimangono dunque  disposizione meno di 50 posti. Al Dxt 20 K al momento si sono iscritti in 150. Sono dunque poco meno di cento i posti ancora disponibili. Per entrambi gli eventi iscriversi c’è tempo fino al 25 maggio.

Per tutti i dettagli: www.dolomitiextremetrail.com.