Presentato lo Ski College 2020-2021. Il presidente Marchetto: «Vogliamo continuare ad alzare l’asticella».

«Vogliamo continuare ad alzare l’asticella e far sì che i nostri ragazzi possano raggiungere obbiettivi sempre più ambiziosi sia nello sci sia nello studio». Così Luca Marchetto alla presentazione, sabato 26 settembre al PalaFalcade (Falcade – Belluno), della stagione 2020-2021 dello Ski College Veneto di Falcade, la struttura che presiede e che ospita oltre sessanta sciatori-atleti, provenienti da diverse regioni d’Italia e impegnati nello snowboard, nello sci di fondo e nello sci alpino.

«Abbiamo avuto, pur contenuto, un incremento di iscritti e questo non può che farci piacere e renderci ancor più consapevoli della bontà della nostra proposta» ha sottolineato Marchetto che ha messo in evidenza pure come gli ottimi risultati ottenuti in ambito agonistico siano stati affiancati da altrettanto buoni riscontri in abito scolastico. «Per il futuro stiamo lavorando, insieme al comune di Falcade e all’istituzione scolastica, per un ampliamento dell’offerta formativa» ha aggiunto il presidente dello Ski College. «Per la stagione 2020-2021 vogliamo confermare gli ottimi risultati che hanno caratterizzato le ultime annate, con l’auspicio, naturalmente, che tutto possa svolgersi senza intoppi. Da parte nostra, ogni misura è stata adottata per garantire la sicurezza.  I ragazzi hanno iniziato a lavorare e stanno lavorando in maniera intensa, sotto la guida di uno staff tecnico preparato, motivato, appassionato».

Il positivo connubio tra sport e studio è stato sottolineato anche dal presidente del comitato regionale veneto della Federazione italiana sport invernali, Roberto Bortoluzzi, dal sindaco di Falcade, Michele Costa, e da Claudio Magalini, dirigente scolastico del Follador-De Rossi, l’istituto con il quale lo Ski College ha stretto da tempo una convenzione e che dà la possibilità agli studenti – sciatori di scegliere tra istituto tecnico tecnologico, istituto tecnico economico, liceo scientifico, liceo scientifico sportivo e istituto professionale.

Diversi sono stati gli atleti premiati per i risultati della scorsa stagione. Per lo sci di fondo un riconoscimento è andato ad Andrea Zorzi, junior azzurro di interesse nazionale, e a Elia Barp, medaglia di bronzo in staffetta alle Olimpiadi giovanili di Losanna, oltre che della Coppa Italia e di diversi titoli italiani della categoria Aspiranti.

Per lo snowboard è stata premiata Isabel Murer, protagonista in Coppa Europa, mentre per lo skiroll Riccardo Munari, atleta entrato nella nazionale juniores. Due i ragazzi dello sci d’erba: Gabriel Bonaldi e Nicolò Pettini, entrambi nel gruppo azzurro osservati. Sei i premiati per lo sci alpino: Gianlorenzo Di Paolo, Aurora Zavatarelli, Alessandro Zanni, Federica Lani e Giovanni Franzoni.

Questa la composizione dello staff tecnico dello Ski College 2020-2021. Fondo: Omar Genuin. Snowboard. Maurizio Rudatis e Boris Del Negro. Alpino: Gianpietro Carli, Roberto Daniele, Simone Manfroi, Roberto Parissenti, Davide Raineri, Mattia Turra, Gilberto Xaiz. Preparatori atletici: Riccardo Marchetti e Davide Raineri.


Sabato 26 settembre lo Ski College presenta l’annata 2020-2021

Falcade (Belluno), 23 settembre 2020 – Lo Ski College Veneto di Falcade al cancelletto di partenza per un’altra stagione agonistica. La struttura bellunese, che ospita una sessantina di studenti-sciatori, provenienti da diverse parti d’Italia, presenterà l’attività dell’inverno 2020-2021, le squadre (che svolgono attività nei settori dello sci alpino, dello sci di fondo e dello snowboard) e lo staff tecnico nella giornata di sabato prossimo, 26 settembre.

La presentazione, al PalaFalcade di via Trieste, avrà inizio alle 14.30 e vedrà l’intervento di diversi rappresentanti del mondo sportivo, amministrativo e scolastico. Per quanto riguarda l’ambito scolastico, lo Ski College Veneto di Falcade ha stretto da anni una convenzione con il Follador – De Rossi, istituto che dà la possibilità agli studenti – sciatori di scegliere tra istituto tecnico tecnologico, istituto tecnico economico, liceo scientifico, liceo scientifico sportivo e istituto professionale.


Tricolori di sci alpino, ecco il nuovo programma

Mason Vicentino (Vicenza), 22 marzo 2017 – È il fine settimana dei Campionati italiani assoluti di sci alpino. Gli “scudetti” verranno assegnati sulle Dolomiti, tra Veneto e Trentino. Sede delle prove saranno infatti le piste del Lusia e di San Pellegrino – Falcade. L’organizzazione è a cura dello Sci club 2000 di Mason Vicentino, sodalizio da sempre impegnato in ambito organizzativo.
I Tricolori, che hanno avuto un “prologo” a dicembre a Pozza di Fassa (Trento) con l’assegnazione dei titoli dello slalom (successi di Tommaso Sala e Irene Curtoni), saranno articolati su quattro giornate di gare.

Si comincerà sabato 25 marzo, sulla pista Mediolanum dell’Alpe Lusia, con il gigante donne. Si proseguirà domenica 26 marzo con il gigante maschile, sempre sulla Mediolanum del Lusia.

Modificato invece, a causa delle temperature elevate, il programma delle discipline veloci, in programma sulle piste “Cima Uomo” e “Le Coste” del San Pellegrino. Lunedì 27 marzo si svolgeranno la combinata alpina (supergigante e slalom) maschile e femminile, mentre martedì 28 marzo toccherà al supergigante maschile e femminile.

«La decisione si variare il programma originario si è resa necessaria a causa delle alte temperature che, un po’ ovunque sull’ arco alpino, stanno imperversando, rendendo così difficile il compito degli organizzatori» commenta Damiano Guidolin, presidente dello Sci club 2000. «Dopo il sopralluogo di questa mattina abbiamo confermato combinata e superG mentre la discesa al momento è rinviata a data da destinarsi».
«In ogni caso, questa quattro giorni di gare concluderà una stagione 2016-2017 che per lo sci alpino italiano è stata fantastica» dice ancora Guidolin che, a San Pellegrino Falcade, aveva proposto lo scorso inverno il Criterium Mondiale Cittadini e in questa i Tricolori Cittadini. «Avremo al via diversi protagonisti della Coppa del Mondo e per noi sarà un onore. Per il pubblico sarà uno spettacolo unico, in una cornice di assoluta suggestione come quella delle Dolomiti». «Ringrazio fin d’ora sponsor, istituzioni, corpi militari e volontariato» dice ancora il presidente dello Sci club 2000. «In particolare i giudici di gara del Veneto e soci e dirigenti dello sci club che si sono messi a disposizione. In zona Falcade San Pellegrino organizzo da anni e in cantiere ci sono eventi anche per l’inverno 2017-2018: i Campionati italiani delle categorie Ragazzi e Allievi».

pista Le Coste_San Pellegrino

Ski College Veneto di Falcade, il futuro è qui

Falcade (Belluno), 17 ottobre 2016 – Ski College Veneto, una risorsa per il futuro. È stata presentata sabato 15 ottobre a Falcade (Belluno) la stagione 2016-2017 della struttura che da venticinque anni costituisce un modello per coloro che intendono coniugare al meglio lo studio e la pratica dello sci. Lo Ski College Veneto di Falcade (www.skicollegeveneto.it) si presenta rinnovato: una cooperativa con un cda alla cui guida c’è Michele Costa, sindaco del paese agordino, a testimonianza del legame e della sinergia con il territorio. Fondamentale all’interno del cda è il ruolo dei genitori che si sono messi in gioco in prima persona per lavorare in prospettiva. Accanto al presidente Costa, i consiglieri sono Roberto Canzio, Giuseppe Gilli, Fabrizio Incondi, Ivan Petri, Denis Soccol, Wilma Valt e Monica Zorzini. A breve, manca solo il passaggio formale in assemblea, nel consiglio di amministrazione farà il suo ingresso anche una rappresentante dell’amministrazione provinciale di Belluno, Silvia Tormen, sindaco di Taibon Agordino.

La parola al neo presidente Michele Costa – «Lo Ski College che abbiamo presentato oggi è una struttura che è cambiata, che si propone un rinnovamento partendo da quanto di buono è stato fatto in passato» spiega Michele Costa. «Un rinnovamento non solo nella guida ma, soprattutto, nelle attività che vuole svolgere. Vogliamo una maggiore e migliore collaborazione con tutte le realtà coinvolte: il mondo amministrativo, sportivo, scolastico e lavorativo. Sport, scuola e lavoro devono essere le direttrici del nostro impegno per dare il meglio ai ragazzi in ambito agonistico e scolastico e per dare loro possibilità concrete di sbocco lavorativo».

La collaborazione con le realtà economiche e le prospettive future – In questo senso, è stata sottolineata la collaborazione per un progetto di alternanza scuola – lavoro, già in atto negli anni scorsi, con il Pastificio Felicetti, uno dei main sponsor dello Ski College Veneto insieme a Cassa Rurale Val di Fassa e Agordino, Energiapura (abbigliamento sci) e Cooperativa di consumo di Falcade e Caviola. Un supporto interessante per il futuro dello Ski College potrebbe arrivare a breve grazie al Fondo Comuni di confine. «Entro la metà del prossimo mese dovremmo approvare il progetto, che ci è stato sottoposto dal comune di Falcade, per il rilancio dello Ski College» ha affermato Roger De Menech, parlamentare e presidente del Comitato paritetico per la gestione dei fondi delle province di Trento e Bolzano destinati ai comuni di confine delle regioni Veneto e Lombardia. «Stiamo parlando di una cifra di circa 400 mila euro, per spese di investimento. Il soggetto attuatore sarà il comune di Falcade».

Uno Ski College internazionale – Sono sessantacinque i ragazzi che frequentano lo Ski College di Falcade, alcuni di eccellenza assoluta a livello nazionale e internazionale. In linea, del resto, con una tradizione importante: studenti dello Ski College sono stati, ad esempio, Pietro Piller Cottrer, campione olimpionico e mondiale nello sci di fondo, e Magda Genuin, altra protagonista mondiale degli sci stretti. I risultati importanti in campo agonistico sono anche quelli degli anni recenti: la scorsa stagione, ad esempio, gli atleti dello Ski College nello sci alpino hanno conquistato medaglie alle Olimpiadi giovanili di Lillehammer (Pietro Canzio argento in superG e bronzo in combinata), podi tricolori (Alessio Bonardi campione italiano in superG e bronzo in discesa ai Campionati italiani Aspiranti; Giacomo Dalmasso campione italiano Allievi nello skicross) e successi a ripetizione nella Coppa Veneto (successo nella graduatoria per società, primo e secondo posto in quella Giovani maschile con Matteo Pradal e Marco Incondi, primo e secondo posto in quella Aspiranti maschile con lo stesso Pradal e con Alessio Bonardi, diversi altri piazzamenti nella top ten).

In evidenza anche lo snowboard con la partecipazione di Elisa Caffont e Filippo Ferrari ai Mondiali Juniores. La provenienza dei ragazzi che frequentano la struttura bellunese è non solo italiana ma pure straniera: Russia, Polonia e Giappone. Tre le discipline praticate: snowboard, sci di fondo sci alpino. Questo lo staff tecnico: Annalisa Scardanzan (tutor scolastico); Riccardo Marchetti (preparatore atletico); Elena Valt, Simone Manfroi, Roberto Parissenti, Paolo Ferrari, Luca Bertagnolli, Moritz Micheluzzi, Pietro Dalmasso, Cesare Pastore (sci alpino); Maurizio Rudatis (snowboard); Omar Genuin (sci di fondo, in sinergia con lo Sc Val Biois).

Sul fronte scolastico, diversi sono gli indirizzi di studio: istituto tecnico turistico-economico, istituto enogastronomico, liceo scientifico, liceo scientifico sportivo, istituto tecnico chimico e minerario.

I messaggi di Andrea Giorgia Dalmasso e Pietro Canzio – Sul palco della presentazione dello Ski College 2016-2017, anche Andrea Giorgia Dalmasso, ex studentessa della struttura falcadina, appena entrata nella nazionale azzurra di skicross, e Pietro Canzio, neo azzurro dello sci alpino. Rispettivamente ventuno e diciotto anni, hanno impressionato per la loro maturità. «Il talento da solo non basta. È più importante l’allenamento quotidiano e costante» ha detto Andrea Giorgia, ora studentessa universitaria, un ottimo passato nello sci alpino (campionessa italiana Aspiranti in slalom nel 2013). «Ognuno di noi rappresenta lo Ski College, dobbiamo andarne fieri e comportarci di conseguenza», così Pietro, all’ultimo anno allo Ski College. Bellissimi messaggi per i loro coetanei!

La registrazione integrale su Radio Più – Chi non ha potuto essere presente a Falcade, potrà ascoltare tutti gli interventi dei protagonisti della presentazione dello stagione 2016-2017 dello Ski College di Falcade giovedì, 20 ottobre, alle 20.10 su Radio Più, l’emittente agordina da sempre vicina allo sport. Info: www.radiopiu.net.
ski-college-15-ott-2016-da-sx-andrea-giorgia-dalmasso-michele-costa-pietro-canzio

ski-college-15-ott-2016-il-nuovo-cda
ski-college-15-otto-2016-squadra-sci-alpino-allievi
ski-college-15-ott-2016-squadra-sci-alpino-giovani