La Dobbiaco Cortina entra nel circuito Ski Classics

Cortina d’Ampezzo (Belluno) – Dobbiaco (Bolzano), 18 giugno 2015 – Ci sono tante novità per la Dobbiaco-Cortina, la storica Gran fondo sugli sci che unisce le Dolomiti d’Ampezzo alla Val Pusteria e che dal 1977 costituisce uno degli eventi di riferimento per gli appassionati degli sci stretti.

La prima novità riguarda l’ingresso dell’evento in Ski Classics, circuito europeo che comprende le 10maggiori manifestazioni dello sci di fondo di lunga distanza, come la svedese Vasaloppet, la norvegese Birkebeinerrennt e l’italiana Marcialonga, e che è stato presentato oggi a Stoccoloma.

«L’ingresso nel circuito Ski Classics, frutto di una crescita costante realizzata grazie a un lavoro intenso portato avanti negli ultimi anni, ci permetterà di fare un ulteriore salto di qualità – commentano Marco Ghedina ed Herbert Santer, presidente e vicepresidente del comitato organizzatore -. La Dobbiaco-Cortina avrà un tasso tecnico ancora più elevato e, insieme, ci sarà anche un numero maggiore di partecipanti, provenienti in particolare dai paesi scandinavi. L’ingresso in Ski Classics è un riconoscimento dell’impegno profuso in questi anni – dicono ancora Ghedina e Santer – ma anche uno stimolo a fare sempre di più e sempre meglio.

Oltre al fatto sportivo vale poi la pena sottolineare la notevole importanza per la promozione dei nostri territori: le gare, infatti, saranno seguite in diretta tv e le immagini saranno diffuse in più di venti paesi, europei e non solo».

L’appuntamento in Ampezzo e Pusteria è fissato per sabato 13 e domenica 14 febbraio 2016. Due giornate di gara, dunque, una dedicata alla tecnica classica e una alla tecnica libera, come per il recente passato. Ma ecco la seconda novità.

La prima giornata non sarà più dedicata allo skating: sabato 13 febbraio, infatti, si gareggerà in tecnica classica sul tracciato Dobbiaco-Cortina. La partenza verrà data nei pressi dell’hangar dell’Aeronautica Militare e l’arrivo sarà posto in centro a Cortina. Un ulteriore novità sarà rappresentata dal chilometraggio: la gara, infatti, sarà portata da 42 a 50 chilometri.

Domenica 14 febbraio, si gareggerà sul tracciato Cortina-Dobbiaco, 30 chilometri a skating dal Fiames sport nordic center alla Nordic Arena. Tante le novità, dunque, per una granfondo che, da sempre, sa abbinare elevati contenuti a impareggiabili scenari, quelli delle Dolomiti, riconosciute patrimonio dell’umanità dall’ Unesco.

Le iscrizioni all’evento si apriranno il prossimo 1 settembre e saranno possibili sul sito ufficiale della manifestazione, www.dobbiacocortina.org.