La Transcivetta Karpos premia i record

Alleghe (Belluno), 11 maggio 2017 – Come anticipato all’indomani della conclusione dell’edizione 2016, la Transcivetta Karpos per il 2017 proporrà una iniziativa di grande interesse, legata all’abbattimento dei record della manifestazione.
La gara a coppie delle Dolomiti Bellunesi, che si svolgerà domenica 16 luglio, premierà infatti le coppie che riusciranno a stabilire il nuovo record della manifestazione, sul tracciato da Listolade ai Piani di Pezzè (23 chilometri per 1900 metri di dislivello). Le squadre che riusciranno a stabilire il nuovo riscontro cronometrico di categoria (maschile, femminile e misto) vinceranno un viaggio i Sardegna: il soggiorno di una settimana al Cala Luas resort, nella provincia dell’Ogliastra.
A cercare di realizzare il nuovo record ci saranno le coppie che hanno vinto nel 2016: i biathleti Lukas Hofer e Mirco Romanin (primi in 2h06’46”), le sorelle veronesi Lucia e Giulia Scardoni (2h51’46”) e gli altoatesini Annelise Felderer e Markus Planoetscher (2h39’46 “).
I tempi di battere sono, rispettivamente, quelli stabiliti da Claudio Cassi e Franco Torresani (2h’5’46” nel 2005), da Jennifer Senik e Martina Valmassoi (2h44’17” nel 2011) e da Mirko Righele e Federica Boifava (2h30’29” nel 2014).
«Grazie alla disponibilità del resort Cala Luas, abbiamo voluto offrire un motivo di interesse in più a una manifestazione che continua a riscuotere grandi apprezzamenti» commentano Erminio Ferretto ed Egidio Ganz, del comitato organizzatore. «Lo dimostra il fatto che le iscrizioni stanno arrivando in grande numero: abbiamo superato quota 600 coppie e siamo dunque in perfetta linea con lo scorso anno. Le chiuderemo, come ormai consuetudine, al raggiungimento di quota mille».
Le iscrizioni, come già negli ultimi due anni, prevedono una doppia scelta: gara competitiva (con inserimento in classifica, è necessario il certificato medico) oppure corsa non competitiva. Ogni partecipante riceverà un capo tecnico realizzato da Karpos.
Per tutti i dettagli sulla manifestazione: www.transcivetta.it.LUCIA E GIULIA SCARDONI


Il bis di Said Boudalia alla Sedico Run

Sedico (Belluno), 15 maggio 2016 – Boudalia fa il bis a Sedico (Belluno). L’italo marocchino residente a Vas vince la seconda edizione della Sedico Run, iscrivendo di nuovo il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione proposta dall’Atletica Fiori Barp. Al termine del tracciato di 23 chilometri (denominato le “Antiche Rogge”) Boudalia ha fermato le la lancette del cronometro sul tempo di 1h 25’10”. Sul secondo gradino del podio Renzo Deola, a 5’42” dal vincitore, e sul terzo Alex Maeran (1h31’09”).

Dominio di Boudalia: il suo è stato un ritmo insostenibile per gli avversari fin dalle primissime battute. Già al passaggio a Villa Gaggia, dopo poco più di sei chilometri di gara, il vantaggio del 48enne reduce dalla maratona di Boston sfiorava i 4 minuti. Nemmeno il terreno pesante nei tratti non asfaltati, eredità delle abbondanti piogge della settimana, riusciva a fermare la marcia di Boudalia, che controllava agevolmente, giungendo sul traguardo con ampio margine sull’ottimo Renzo Deola, che nelle battute finali metteva il piccolo solco decisivo tra sé e Alex Maeran.

Gara simile anche tra  le donne, con Stefania Satini capace fin da subito di staccare le avversarie. Sul podio con la portacolori dell’Atletica Dolomiti  Monica Casol e Anna De Nardin,

Nella staffetta (“Le antiche rogge a staffetta”, gara di due concorrenti con una frazione sui 15 chilometri e una sugli 8) la vittoria è andata alla formazione mista composta da Mirko Signorotto e Silvia Gavaretti.

«Sono soddisfatto di avere messo il sigillo anche quest’anno su una gara così – commenta Boudalia dopo l’arrivo – che si snoda su un percorso molto bello. La Sedico Run merita di crescere. Per quanto riguarda il clima, oggi la giornata era ottimale, e nemmeno le piogge di questi giorni hanno reso troppo difficile il percorso. C’erano alcuni tratti un po’ scivolosi, ma non ho trovato grosse difficoltà».

Oltre 250 i partecipanti alla gara agonistica, e altri 470 sono stati gli iscritti alla “Family Run”, pedonata sui 5 chilometri per i più piccoli e per le famiglie.

«Siamo soddisfatti – commentano all’unisono l’ex nazionale di corsa in montagna Gabriele De Nard e Alessandro Buzzatti – perché la risposta dei sedicensi è stata splendida, nonostante una settimana difficile dal punto di vista meteorologico. Basta guardarsi intorno per vedere quale entusiasmo pervade oggi l’area di partenza e arrivo. Non è stato facile preparare al meglio il percorso, proprio perché fino a stanotte ha piovuto molto, ma grazie all’impagabile lavoro dei numerosi volontari tutto si è svolto per il meglio. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno permesso di realizzare questa bella giornata di sport, in primis gli sponsor, ma senza dimenticare tutti coloro che  a vario titolo ci hanno dato una mano».

Da segnalare che, come già lo scorso anno, il ricavato della Sedico run andrà all’ Associazione genitori di Sedico e servirà a servirà a finanziare dei progetti formativi che l’associazione porterà avanti insieme all’istituto comprensivo di Sedico-Sospirolo.

SEDICO RUN

Tutto pronto per la Transcivetta Karpos dei record

Alleghe (Dolomiti Bellunesi), 17 luglio 2015 – Tutto pronto per la 35.ma edizione della Transcivetta Karpos.  L’evento della corsa in montagna, che si disputa tra Listolade ed Alleghe (Dolomiti bellunesi), andrà in scena domenica, 19 luglio. E sarà un’edizione record: le coppie al via, infatti, saranno mille. Cifra mai raggiunta nella storia della manifestazione.

La partenza è fissata alle 9 da Listolade, località posta a 705 metri di altitudine. Dopo il via ci si inerpicherà verso Capanna Trieste (1150), il rifugio Vazzoler (1711) e il rifugio Tissi (2281, “tetto” della manifestazione). Di qui, ripida picchiata prima di risalire di nuovo verso Forcella Col Negro (2203), scendere verso il lago di Coldai (2143), transitare nei pressi dell’omonimo rifugio e iniziare poi la parte finale verso i Piani di Pezzè, sopra Alleghe (1460). I chilometri saranno 23,5, mentre i metri di dislivello positivo 1950 e negativo 869. Il tempo massimo è stabilito in 6 ore e 30’.

Con il pettorale numero 1, la coppia formata da Alessandro Follador (plurivincitore, lo scorso anno con Daniele De Colò) e Nicola Spada. Altre coppie da podio saranno quelle formate da  Mirko Righele – Denis Grasselli, Mirko Romanin – Michael Galassi, Alberto Gerardini (che all’ultimo ha sostituito un altro plurivincitore, Olivo Da Pra) – Manuel Speranza. Attenzione tra le coppe miste a quella formata da Stefania Satini e don Franco Torresani (il sacerdote trentino, alle 13 celebrerà la Santa Messa alla chiesetta degli Alpini ai Piani di Pezzè).

La Transcivetta Karpos darà spazio anche ai più piccoli: alle 14.30, infatti, ai Piani di Pezzè si svolgerà la Transcivetta Kids, iniziativa dedicata ai Cuccioli ( 5- 8 anni) e ai Giovanissimi (9 -12  anni) che si confronteranno su un tracciato di 2,5 chilometri.

Per i partecipanti alla Transcivetta Karpos funzionerà anche un servizio di bus navetta tra Listolade e Alleghe. Questi gli orari:

Alleghe – Listolade Ore 06.45 da piazza Kennedy di Alleghe

Park Luxottica – Listolade partenza dalle 06,30 fino alle 08.45

Piani di Pezze’ rientro in Alleghe cabinovia fino alle ore. 18.30

Alleghe rientro a Listolade e Park Luxottica dalle 14.00 fino alla chiusura della cabinovia.

 

Per tutti i dettagli: www.transcivetta.it.


Camignada verso quota 700

Auronzo di Cadore (Dolomiti Bellunesi), 2 luglio 2015 – Manca esattamente un mese alla 43.ma edizione della Camignada poi siè Refuge, prova di corsa in montagna che ha come scenario le Dolomiti di Auronzo di Cadore. L’evento, proposto dalla sezione di Auronzo del Club Alpino Italiano, si svolgerà domenica 2 agosto, con partenza dalle sponde del lago di Misurina e arrivo allo stadio del ghiaccio di Auronzo, dopo aver percorso 30 chilometri (con 1.319 i metri di dislivello positivo e 2.213 di dislivello negativo, passando per i rifugi Auronzo, Lavaredo, Locatelli, Pian di Cengia, Comici e Carducci, all’ombra di vette dalla suggestione unica come le Tre Cime di Lavaredo, il Paterno e la Croda dei Toni.

A quattro settimane dalla manifestazione, le iscrizioni si avviano a raggiungere quota 700: alla serata di mercoledì 1 luglio, infatti, le adesioni avevano toccato quota 644. Sarà possibile iscriversi con quota agevolata ancora per una decina di giorni: fino al 12 luglio, infatti, la quota è fissata a 32 euro (20 euro per ragazzi fino ai 14 anni).
Dal 13 al 31 luglio ci sarà una maggiorazione: 38 euro. Rimarrà invece sempre di 20 euro per gli under 14. Le iscrizioni sono perfezionabili andando sul sito www.caiauronzo.it.

Sarà possibile iscriversi anche sabato 1 agosto, alla sede del Cai di Auronzo, in piazza Regina Pacis: solamente, però, nel caso non sia stata raggiunta la quota massima di partecipanti fissata dall’organizzazione, vale a dire 1500. La quota, in questo caso, sarà di 40 euro.

 

Per tutti i dettagli: www.caiauronzo.it.