La Transcivetta Karpos premia i record

Alleghe (Belluno), 11 maggio 2017 – Come anticipato all’indomani della conclusione dell’edizione 2016, la Transcivetta Karpos per il 2017 proporrà una iniziativa di grande interesse, legata all’abbattimento dei record della manifestazione.
La gara a coppie delle Dolomiti Bellunesi, che si svolgerà domenica 16 luglio, premierà infatti le coppie che riusciranno a stabilire il nuovo record della manifestazione, sul tracciato da Listolade ai Piani di Pezzè (23 chilometri per 1900 metri di dislivello). Le squadre che riusciranno a stabilire il nuovo riscontro cronometrico di categoria (maschile, femminile e misto) vinceranno un viaggio i Sardegna: il soggiorno di una settimana al Cala Luas resort, nella provincia dell’Ogliastra.
A cercare di realizzare il nuovo record ci saranno le coppie che hanno vinto nel 2016: i biathleti Lukas Hofer e Mirco Romanin (primi in 2h06’46”), le sorelle veronesi Lucia e Giulia Scardoni (2h51’46”) e gli altoatesini Annelise Felderer e Markus Planoetscher (2h39’46 “).
I tempi di battere sono, rispettivamente, quelli stabiliti da Claudio Cassi e Franco Torresani (2h’5’46” nel 2005), da Jennifer Senik e Martina Valmassoi (2h44’17” nel 2011) e da Mirko Righele e Federica Boifava (2h30’29” nel 2014).
«Grazie alla disponibilità del resort Cala Luas, abbiamo voluto offrire un motivo di interesse in più a una manifestazione che continua a riscuotere grandi apprezzamenti» commentano Erminio Ferretto ed Egidio Ganz, del comitato organizzatore. «Lo dimostra il fatto che le iscrizioni stanno arrivando in grande numero: abbiamo superato quota 600 coppie e siamo dunque in perfetta linea con lo scorso anno. Le chiuderemo, come ormai consuetudine, al raggiungimento di quota mille».
Le iscrizioni, come già negli ultimi due anni, prevedono una doppia scelta: gara competitiva (con inserimento in classifica, è necessario il certificato medico) oppure corsa non competitiva. Ogni partecipante riceverà un capo tecnico realizzato da Karpos.
Per tutti i dettagli sulla manifestazione: www.transcivetta.it.LUCIA E GIULIA SCARDONI


Wierer, Vittozzi e Hofer: la grande Italia del biathlon alla Transcivetta 2016

Alleghe (Dolomiti Bellunesi), 17 giugno 2016 – A un mese dall’evento, si arricchisce di tre campioni d’eccezione la starting list della 36.ma edizione della Transcivetta Karpos, la gara di corsa in montagna a coppie delle Dolomiti Bellunesi, in programma domenica 17 luglio sul tradizionale tracciato di 23 chilometri da Listolade ai Piani di Pezzè.

Al via dell’evento delle Dolomiti Bellunesi ci saranno infatti tre atleti della nazionale italiana di biathlon: Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi e Lukas Hofer. Si tratta di tre campioni che in questi ultimi anni hanno saputo riportare in alto i colori italiani della specialità, conquistando medaglie olimpiche e mondiali, oltre che facendo grandi cose in Coppa del Mondo.

La sudtirolese Dorothea Wierer in bacheca ha, tra i tanti allori, il bronzo della staffetta mista alle Olimpiadi di Sochi 2014, due bronzi e un argento mondiale. Al termine della stagione 2015-2016 ha conquistato la coppa del mondo dell’individuale, chiudendo al terzo posto nella classifica generale. Alla Transcivetta Karpos, Dorothea correrà in coppia con Lisa Vittozzi, la ragazza di Sappada che nel 2014 vinse due ori ai Mondiali Giovani e che, al primo anno in Coppa del Mondo, ha saputo dare un contributo importante per la conquista della medaglia di bronzo in staffetta ai Mondiali di Kontiolahti 2015.

Il terzo biathleta azzurro al via della Transcivetta Karpos sarà un altro sudtirolese, Lukas Hofer, atleta che in carriera vanta un bronzo olimpico (staffetta mista di Sochi 2014), un bronzo iridato (nella mass start dei Mondiali di Chanty-Mansijsk 2011) e due vittorie in Coppa del Mondo. Il 17 luglio Lukas gareggerà insieme a Mirco Romanin, il giovane tecnico responsabile del biathlon del comitato Fisi Friuli Venezia Giulia che lo scorso anno vinse la Transcivetta Karpos insieme a Michael Galassi.

«È stato proprio Mirco a coinvolgermi» spiega Lukas Hofer. «Ho accettato con entusiasmo perché a me la corsa in montagna, che è uno strumento per la preparazione invernale, piace tantissimo. Mi piace scoprire i miei limiti e mi piace scoprire corse nuove. La Transcivetta sarà un’occasione unica: per il tracciato, sempre in quota e con panorami fantastici, e perché si corre a coppie, formula che ti coinvolge e ti costringe a dare di più».

«Le gare lunghe sono un ambito al quale mi sono avvicinata solo lo scorso anno» afferma Dorothea Wierer. «La Transcivetta Karpos sarà una scoperta per me: con Lisa cercheremo di fare una buona prestazione ma senza ambizioni particolari. Sarà, innanzitutto, un allenamento speciale, su sentieri impegnativi e con panoramici unici».

Per tutti i dettagli sulla manifestazione, le cui iscrizioni si chiuderanno il 2 luglio, si può consultare il sito ufficiale della manifestazione, www.transcivetta.it.

Presentazione squadra italiana biathlon  Anterselva 24 gennaio 2016 photo (Pentaphoto)

La Transcivetta Karpos corre veloce: superate le 500 coppie iscritte

Alleghe (Dolomiti Bellunesi), 26 aprile 2016 – Corre veloce la Transcivetta Karpos 2016. Dopo aver fatto registrare un leggero incremento di adesioni al termine del primo step (quello del 31 marzo, con iscrizioni agevolate), la storica corsa in montagna a coppie che ha come scenario quello delle Dolomiti Bellunesi patrimonio dell’umanità Unesco nel mese di aprile ha superato quota 500. Cinquecento, infatti, sono le formazioni che hanno perfezionato l’iscrizione per essere al via di una delle manifestazioni più suggestive del panorama della corsa in montagna, italiana e non solo: 23 chilometri di fatica e panorami mozzafiato da Listotade (Taibon Agordino) fino ai Piani di Pezzè (Alleghe), passando per i rifugi Capanna Trieste, Vazzoler, Tissi e Coldai.

«Al 31 marzo le coppie iscritte erano 450, contro le 430 dello scorso anno alla stesa data. Poi, in questo mese di aprile, abbiamo superato quota 500» spiega Erminio Ferretto, del comitato organizzatore. «Abbiamo dunque centrato il primo obiettivo nella marcia di avvicinamento alla 36.ma edizione e ora corriamo fiduciosi, puntando a confermare le 1000 coppie della scorsa edizione».

«Per venire incontro alle numerose richieste che ci sono arrivate» dice ancora Ferretto «il comitato organizzatore ha deciso di mantenere fino al 2 luglio la possibilità di scelta della taglia per la maglia tecnica, maglia che, come per le ultime edizioni, sarà naturalmente realizzata da Karpos, il prestigioso brand outdoor di Manifattura Valcismon, e che sveleremo nelle prossime settimane».

Oltre all’ abbinamento con Karpos, tra le conferme della Transcivetta 2016 è da segnalare anche quella relativa all’iniziativa AAA compagno/compagna cercasi, la bacheca virtuale sul sitowww.transcivetta.it dove si può trovare un o una concorrente con cui condividere la propria fatica il prossimo 17 luglio.