Simone Moro e Tamara Lunger protagonisti alla #Dxt2015

Val di Zoldo (Dolomiti Bellunesi), 5 giugno 2015 – Non solo corsa, agonismo e cronometro. Come già lo scorso anno, Dolomiti Extreme Trail, la manifestazione podistica della Val di Zoldo in programma sabato 13 giugno, proporrà anche un momento di approfondimento teorico sulla pratica sportiva e, più in generale, sulla montagna.

Protagonisti dell’iniziativa, che il comitato organizzatore ha intitolato “La montagna, viverla correndo o camminando, superando la fatica” e che si svolgerà  a Pieve di Zoldo, al tendone ricavato in zona arrivo, con inizio alle 16.30, saranno Tamara Lunger e Simone Moro.

Altoatesina, Tamara Lunger è alpinista e sci alpinista. Seconda donna italiana a arrivare in cima al K2, è anche atleta endurance: lo scorso anno ha partecipato alla Goretex TransAlpine-Run, gara tedesca che proponeva un tracciato di 293 chilometri da portare a termine in otto tappe.

Simone Moro, bergamasco, laureto in scienze motorie, è l’unico alpinista della storia ad avere raggiunto tre cime di 8.000 metri in completa stagione invernale (partendo dopo il 21 dicembre): il Shisha Pangma (8.027 m), il Makalu (8463 m) e il Gasherbrum II (8.035 m). È salito sulla vetta di sette dei quattordici 8000 m ed è arrivato quattro volte in cima all’Everest (8.848 m). Per due volte, nel 2013 e nel 2014, ha tentato la salita invernale al Nanga Parbat (Himalaya, 8.125 m) e nel 2012 ha tentato per la seconda volta il concatenamento Everest-Lhotse. Pilota di elicottero specializzato nel soccorso in Himalaya, nel 2012, ha effettuato un recupero in long line sul Tengkangpoche a oltre 6.400 metri. Autore di cinque libri, con traduzioni in inglese, in tedesco, spagnolo e polacco. Ha partecipato all’ Endurance Challenge – California Trail 50 mile (Usa) nel 2013 e 2014.

«“La montagna, viverla correndo o camminando, superando la fatica”vuole essere una chiacchierata con due protagonisti dell’alpinismo internazionale per riflettere sulla montagna, sugli sport della montagna, sugli sport di fatica – spiegano Corrado De Rocco e Paolo Franchi, coordinatori del comitato organizzatore -. Vogliamo far sì che Dolomiti Extreme Trail non si limiti a essere un “semplice” eventi agonistico ma diventi anche opportunità per approfondire la nostra passione per la corsa e per le “crode”».

A parlare di montagna, fatica, sfide e nuovi orizzonti con Moro e Lunger ci saranno anche Pietro Trabucchi, psicologo dello sport autore di diverse pubblicazioni sugli sport di resistenza, Federica Boifava, atleta vicentina vincitrice della Dxt 2014, Martina Festini, psicologa dello sport, e Davide Orlandi, della rivista Soul Running.

Oltre  al dibattito con Moro e Lunger, Dolomiti Extreme Trail 2015 propone diversi eventi collaterali. Per giovedì, 11 giugno, alle 17 è previsto un allenamento collettivo di rifinitura, guidato da atleti locali, alle suggestive Sorgenti del Maè (Pecol di Zoldo Alto). Alle 20, invece, a Dont di Forno di Zoldo, proiezione di “Exposed to dreams”, il film in cui Simone Moro racconta la sua esperienza in Himalaya come pilota di elicotteri nel soccorso d’alta quota e la spedizione all’Everest della primavera 2012.

Venerdì, 12 giugno, alle 9.30, altro allenamento collettivo: questa volta lungo il percorso naturalistico del Fagarè, a Ciamber di Forno di Zoldo.

Alle 16, in zona arrivo a Pieve di Zoldo, colloquio con il nutrizionista Giuseppe Vivan su “Sport, nutrizione, salute”. Dalle 17, “La montagna, viverla correndo o camminando, superando la fatica”, mentre a partire dalle 19 spazio a cena, degustazione di prodotti locali e intrattenimento musicale.

Sia nella giornata di giovedì che in quella di venerdì, in zona arrivo funzionerà un servizio per l’analisi gratuita della composizione corporea (BIA-ACC) con evidenza della stato di acidosi e infiammatorio. Le prenotazioni, in loco, presso lo stand Pegaso..

Sabato, 13 giugno, la gara, anzi le gare: il trail sui 53 chilometri (partenza alle 5.30 da Forno di Zoldo), il Dxt 20 k (il via alle 7 da Forcella Staulanza) e il Micro Dxt (iscrizione gratuita, il via alle 10.30) per i più piccoli.

Per tutti i dettagli: www.dolomitiextremetrail.com.