Transpelmo

Trailrunning spettacolo tra le Dolomiti della Val di Zoldo

Comunicati Stampa

Anche nel 2020 la Transpelmo nelle Golden Trail National Series by Salomon

Val di Zoldo (Belluno), 27 novembre 2019 – Dopo la positiva esperienza del 2019, anche nel 2020 la Transpelmo sarà inserita nel circuito Golden Trail National Series by Salomon, selezione di 5 eventi fra i più iconici a livello nazionale. L’evento di trailrunning delle Dolomiti della Val di Zoldo (Belluno), che si corre attorno a una delle vette di maggior fascino, vale a dire il Monte Pelmo, si disputerà domenica 6 settembre e costituirà il quarto appuntamento del circuito che prenderà il via il 3 maggio con la Traversata dei Colli Euganei (Padova), per proseguire il 16 maggio con Le Finestre di Pietra (Alessandria), l’11 luglio la Bettelmatt sky race ( Verbano-Cusio-Ossola). Dopo la Transpelmo ci sarà La Veia ski race (Verbano-Cusio-Ossola) del 13 settembre mentre la finale, alla quale avranno accesso solo i migliori classificati, andrà in scena l’1 novembre con la Azores trail run alle Isole Azzorre (Portogallo).
«La conferma nel circuito Golden Trail National Series è segno tangibile dell’apprezzamento di Salomon nei nostri confronti, una gratificazione che vogliamo condividere con i tanti volontari e con tutte quelle realtà che ci supportano. Crediamo che far parte del circuito sia anche un bella opportunità promozionale per la Val di Zoldo» commentano Eris Costa e Andrea Cero, del comitato organizzatore. «La macchina organizzativa per l’edizione 2020 si è già messa in moto da tempo: l’appuntamento è per domenica 6 settembre, sul tradizionale tracciato di 18 chilometri e 1300 metri di dislivello positivo, con partenza e arrivo a Palafavèra, che ha nel passaggio ai 2.476 metri di Forcella Val d’Arcia il passaggio clou».
transpelmo 2019 - credito niki collet


Alla Transpelmo 2019 c’è la vittoria, con record, di Elhousine Elazzoui

Val di Zoldo (Belluno), 1 settembre 2019 – 780 iscritti, poco meno i partenti, in rappresentanza di Francia, Austria, Germania, Romania, Inghilterra, Norvegia, Russia e Polonia. 18 chilometri di sviluppo e 1300 metri di dislivello positivo. In uno degli angoli più suggestivi delle Dolomiti: il Monte Pelmo. Questi i numeri della dodicesima edizione della Transelmo, skyrace con partenza e arrivo a Palafavèra, in Val di Zoldo (Belluno), evento inserito nelle Golden Trail National Series by Salomon, la selezione di sei eventi fra i più iconici a livello nazionale. In una giornata di meteo favorevole (anche se la pioggia ha fatto capolino attorno a metà gara, complicando un poco le cose soprattutto in discesa), a vincere è stato il marocchino, residente a Lugano, Elhousine Elazzoui: il portacolori del Team Tornado ha fatto corsa insieme a un gruppetto di una decina di elementi fin quasi al rifugio Venezia per poi cambiare marcia all’inizio della salita verso Forcella Val d’Arcia (“tetto” della gara con i suoi 2.476 metri di altitudine) e non lasciare scampo ai rivali. Sul traguardo, il tempo fatto registrare dall’atleta nordafricano, portacolori del Team Tornado, è di 1h38’42″7, nuovo record della manifestazione. Sul secondo gradino del podio è salito il trentino di Pieve di Bono, alfiere del Team Salomon, Alberto Vender, staccato di 7’25”. Terza piazza per l’altoatesino di Ortisei, anch’egli in maglia Team Tornado, Alex Oberbacher: per lo sci alpinista gardenese un ritardo di 9’17”. A completare la top five il trentino Daniele Felicetti e lo zoldano Elia Costa.
Incerta invece fino alla fine la gara femminile che ha visto partire subito fortissimo la bellunese del Comelico Martina De Silvestro, transitata in testa, ma senza mai un vantaggio rassicurante, al rifugio Venezia e poi a Forcella Val d’Arcia. Nell’ impegnativa discesa verso Forcella Staulanza è rinvenuta fortissimo Stephanie Jimenez: negli ultimissimi chilometri la vincitrice della Transpelmo 2010 e 2018 ha raggiunto e superato la De Silvestro, andando a vincere in 2h17’25”. De Silvestro seconda, con un ritardo di 28″, e terza posizione per la vicentina di Schio Martina Cumerlato, staccata di 6’32”. Le bellunesi Sara Cavalet e Sabrina Viel hanno completato, nell’ordine, le prime cinque posizioni.
Qui il dettaglio delle graduatorie: https://sportdolomiti.it/transpelmo-classifiche-2019

LE INTERVISTE – «Anche se vivo a Lugano, arrivo dal deserto del Marocco e amo le salite» così il vincitore Elhousine Elazzoui. «Dopo pochi chilometri sono partito tutto solo e son riuscito a fare il vuoto. Ho vinto con un bel riscontro cronometrico, sono soddisfatto. E contento di aver corso su un tracciato così bello».
«Quello di Elazzoui è stato un attacco impressionante» dice Alberto Vender, secondo classificato. «Dal rifugio Venezia a Forcella Val d’Arcia sono salito in progressione insieme a Oberbacher, con il quale ci siamo incitati a vicenda. In discesa ho visto che stavo bene, ho provato ad aumentare e sono riuscito a prendere quel paio di minuti su Alex che ho mantenuto fino all’arrivo».
«Per me si è trattato della prima skyrace del 2019 perché io preferisco gare in salita ma la Tanspelmo è così bella che non potevo mancare» afferma Alex Oberbacher, terzo classificato. «Salire sul podio in questa giornata per me è una soddisfazione importante visto l’alto livello».
«Qui sono come a casa» dice Stephanie Jimenez, vincitrice per la terza volta a Palafavèra. «Non mi aspettavo questo tris e in effetti nella prima parte di gara ero dietro. Nel finale però stavo bene e ho provato ad accelerare, riuscendo a superare la De Silvestro e vincere».
«In partenza pensavo che Stephanie fosse imbattibile, invece nei primi chilometri ho visto che potevo stare davanti» dice Martina De Silvestro, seconda classificata. «Sono passata in testa al rifugio Venezia a poi a Forcella Val d’Arcia. Negli ultimi chilometri ho probabilmente sofferto freddo e stanchezza. O, semplicemente, la Jimenez ne aveva di più».

«Sono felicissima di questo podio» così Martina Cumerlato, terza classificata. «Ad un certo punto ho anche sperato nel secondo posto ma va bene così. Avevo corso la Transpelmo su percorso ridotto, causa maltempo, lo scorso anno. Devo dire che, sul percorso originale, si tratta di una gara bellissima. La consiglio a tutti».
Tra i partecipanti, anche Fulvio Valbusa, campione olimpico nello sci di fondo, oro in staffetta ai Giochi di Torino 2006 (insieme a Giorgio Di Centa, Christian Zorzi e Pietro Piller Cottrer). «Una bella avventura, questa Transpelmo» dice l’ex azzurro veronese. «18 chilometri impegnativi, tecnici, bellissimi. Spettacolare il ghiaione scendendo da Forcella Val d’Arcia, sembrava di sciare. Non pensavo fosse così dura, la pensavo più corribile. Il percorso ti costringe a essere sempre sul pezzo, anche in discesa e sul piano. Il panorama? Fantastico».

IN GARA ANCHE I PICCOLI – Sono stati un centinaio i giovanissimi che si sono cimentati nella Transpelmo Junior Race, manifestazione per i più piccoli e su percorso ridotto in zona Palafavèra. Da parte dei mini podisti, tanto impegno ma anche tanto divertimento in quella che, più che una gara, è stato un bel gioco.

IL BILANCIO DELL’ORGANIZZAZIONE – «Siamo davvero contenti di questa Transpelmo 2019: abbiamo chiuso a 780 iscritti, mettendo a disposizione quindi 80 pettorali in più rispetto ai 700 previsti, e rifiutando anche qualche adesione perché logistica e sicurezza ci impedivano di andare oltre» sottolineano Eris Costa e Andrea Cero, del comitato organizzatore. «Abbiamo registrato un record di presenze e anche un record di partecipazione straniera: segno che il lavoro promozionale portato avanti in questi anni, anche in sinergia con Salomon, è stato ottimo. Siamo soddisfatti anche del livello tecnico avuto. Un grande grazie a tutti i volontari che hanno prodotto un grande sforzo per garantire il meglio a ogni atleta».

Maggiori informazioni sull’evento: www.transpelmo.com
PelmoPress_DePellegrin-5


Anche Fulvio Valbusa, campione olimpico a Torino 2006, alla Transpelmo

Val di Zoldo (Belluno), 23 agosto 2019 – Sarà una Transpelmo … a cinque cerchi. Alla sky race della Val di Zoldo (Belluno) del prossimo 1 settembre (18 chilometri e 1300 metri di dislivello positivo) ci sarà infatti anche un campione olimpico. Si tratta di Fulvio Valbusa, veronese della Lessinia, classe 1969, oro in staffetta ai Giochi di Torino 2006 (insieme a Giorgio Di Centa, Christian Zorzi e Pietro Piller Cottrer). Nel suo palmarès ci sono anche un argento olimpico (sempre in staffetta, a Nagano 1998) e un argento iridato (nella 15 km skating dei Mondiali di Oberstdorf 2005).
«Anche se da tempo ho smesso con l’agonismo, non ho mai smesso di sciare e di correre» dice Valbusa che ora commenta lo sci di fondo per Eurosport. «Correre mi fa stare bene: il cronometro lo ho buttato via e mi diverto. Così sarà anche alla Transpelmo, una gara della quale mi hanno parlato benissimo e che voglio godermi appieno, in una ambiente, quello delle Dolomiti bellunesi, che è fantastico».
In Val di Zoldo, Valbusa correrà anche per … studiare. «Sì, alla Transpelmo ci sarò anche per studiare» dice ancora “Bubu”. «Sono organizzatore di una manifestazione nata da poco, la Lessinia Legend Run e la gara di Zoldo mi servirà per approfondire la conoscenza del mondo sky race e trail».

Maggiori informazioni su www.transpelmo.com
FULVIO VALBUSA - 2. da sx - oro staffetta olimpiadi torino 2006


La Transpelmo 2019 viaggia verso il tutto esaurito

Val di Zoldo (Belluno), 19 agosto 2019 – Corre veloce la Transpelmo, sky race che si correrà, domenica 1 settembre, con partenza e arrivo a Palafavèra (Val di Zoldo, Belluno), su un tracciato di 18 chilometri e 1300 metri di dislivello positivo. In questi giorni infatti le adesioni hanno superato abbondantemente quota 650. Il limite massimo fissato dall’organizzazione è di 700 concorrenti e i pettorali disponibili rimasti sono dunque pochi. Ma lo staff organizzativo sta valutando la possibilità di ampliare la possibilità di adesione di una cinquantina di unità.
Le iscrizioni sono possibili fino a lunedì 26 agosto. Fino alla mezzanotte di martedì 20 agosto si potrà usufruire della quota di iscrizione denominata Step 2, pari alla cifra di 40 euro. Da mercoledì 21 a lunedì 26 l’adesione costerà 47 euro.
Oltre a doversi servizi (assistenza lungo il percorso, assistenza medica, ristori, docce e parcheggio), il pacco gara comprende anche il pettorale personalizzato, un biglietto della ricca Lotteria Transpelmo (primo premio una e-bike) e il gilet sportivo Transpelmo, un capo realizzato con tessuto tecnico ultra leggero e retina anche sulle spalle per una maggior traspirabilità, ideale per proteggere dal vento e dal freddo.
Alla Transpelmo 2019, inserita nel circuito Golden Trail National Series by Salomon, la selezione di 6 eventi fra i più iconici a livello nazionale, hanno aderito diversi stranieri. «Questa partecipazione straniera per noi è una piacevole novità» commentano Andrea Cero ed Eris Costa, coordinatori dell’organizzazione. «Avremo al via atleti da Francia, Austria, Germania, Francia, Inghilterra, Norvegia e Polonia. È la prima volta che abbiamo una così ricca partecipazione dall’estero e questo dato non può che farci piacere e lavorare con ancora maggior determinazione ad un evento sportivo che è anche un’opportunità per promuovere la nostra bella Val di Zoldo».

Maggiori informazioni su www.transpelmo.com


L’1 maggio si aprono le iscrizioni

Val di Zoldo (Belluno), 29 aprile 2019 – Si apriranno mercoledì 1 maggio le iscrizioni all’edizione 2019 della Transpelmo, il trail che si correrà, domenica 1 settembre, sui sentieri attorno a una delle vette di maggior suggestione delle Dolomiti patrimonio dell’Unesco, vale a dire il Monte Pelmo. 18 chilometri e 1300 metri di dislivello positivo, con partenza e arrivo a Palafavèra (Belluno): un tracciato veloce e allo stesso tempo tecnico, che ha nel passaggio ai 2.476 metri di Forcella Val d’Arcia il momento clou.
Le adesioni, possibili sul sito ufficiale della manifestazione, www.transpelmo.com, apriranno l’1 maggio e riserveranno un prezzo speciale ai primi 100 iscritti: 29 euro. Esaurite le prime cento iscrizioni, fino al 7 luglio il costo di adesione è fissato a 35 euro, per poi passare a 40 euro dall’8 luglio al 18 agosto. Dal 19 al 25 agosto è prevista una tariffa “last minute”: 47 euro.
Le iscrizioni chiuderanno alla mezzanotte del 25 agosto e, in ogni caso, al raggiungimento dei 700 concorrenti, limite massimo fissato dall’organizzazione.
Per ogni concorrente lo staff coordinato da Andrea Cero ed Eris Costa ha predisposto un ricco pacco gara: il pezzo forte è costituito dal gilet sportivo griffato Transpelmo. Si tratta di un capo realizzato con tessuto tecnico ultra leggero e retina anche sulle spalle per una maggior traspirabilità, ideale per proteggere dal vento e dal freddo. Dotato di tasca interna con chiusura con velcro e cordoncino elastico con sistema di bloccaggio nella parte inferiore, 100% Microfibra DrySens, è frutto di un disegno esclusivo Miquadra Design.
Oltre al gilet, la quota di iscrizione comprende il pettorale gara nominativo con chip cronometraggio, il buono pasto, il biglietto della lotteria Transpelmo, materiali promozionali a discrezione degli sponsor, assistenza lungo il percorso, assistenza medica, ristori, docce e parcheggio.

Da sottolineare che quest’anno Transpelmo è una delle tappe del circuito Golden Trail National Series by Salomon, selezione di 6 eventi fra i più iconici a livello nazionale. Un motivo di interesse in più per la manifestazione di fine estate sulle Dolomiti Bellunese, evento giunto all’edizione numero 12.

transpelmo 2018 - luca cagnati seguito da alex oberbacher

Transpelmo 2019, appuntamento per domenica 1 settembre

Val di Zoldo (Belluno), 22 novembre 2018 – Dopo l’edizione “bagnata” del 2018, nella quale si è dovuto adottare il percorso di riserva a causa delle condizioni climatiche proibitive (eliminato il passaggio ai 2.476 metri di Forcella Val d’Arcia), il comitato organizzatore della Traspelmo si è rimesso al lavoro per allestire l’edizione 2019.
A Palafavera (Val di Zoldo, Belluno), luogo di partenza e arrivo della gara attorno a une delle vette di maggior suggestione delle Dolomiti, il monte Pelmo, si gareggerà, come consuetudine, il primo fine settimana di settembre. Rispetto a quest’anno, che ha visto per la prima volta la gara disputarsi di sabato, nel 2019 si ritornerà però alla tradizione: l’appuntamento è dunque fissato per domenica 1 settembre.
«Ci siamo rimessi all’opera per la programmazione della dodicesima edizione, un’edizione che auspichiamo possa tornare a proporre i tradizionali 18 chilometri, con 1300 metri di dislivello, salendo a Val d’Arcia» spiegano gli organizzatori Andrea Cero ed Eris Costa. «Manterremo l’impianto tradizionale, così come proporremo ancora la gara dei piccoli, ma potrebbe esserci qualche gustosa novità».


Il tris di Luca Cagnati

Val di Zoldo (Dolomiti bellunesi), 1 settembre 2018 – È ancora Luca Cagnati a firmare la Traspelmo. Sabato 1 settembre l’agordino di Canale ha conquistato la terza vittoria consecutiva nell’evento della Val di Zoldo (Belluno). La manifestazione è stata caratterizzata da condizioni meteo difficili, con tanta pioggia e freddo sia nelle ore di vigilia sia poco prima della partenza, tanto che gli organizzatori hanno deciso di far disputare la gara sul percorso alternativo: 13 chilometri e 850 metri di dislivello positivo (altrettanto negativo) con partenza e arrivo a Palafavèra. Niente salita e discesa a Forcella Val d’Arcia, dunque, per garantire la sicurezza di concorrenti e personale lungo il percorso. Il percorso, pur ridotto, comunque nulla ha perso dal punto di vista tecnico, con salite e discese rese ancora più dure dal terreno bagnato e da ampi tratti di fango.

La gara, graziata nelle fasi iniziali da una schiarita, ha visto un terzetto caratterizzare le prime fasi: Luca Cagnati insieme all’altoatesino Alex Oberbacher, secondo lo scorso anno, e al trentino Daniele Felicetti. Dopo aver scollinato sulla prima salita Cagnati ha forzato, rimanendo solo e resistendo al ritorno del piemontese Gabriele Bacchion. Sul traguardo, primo Cagnati in 1h13’44”. Piazza d’onore per Bacchion, staccato di 46” e Oberbacher a completare il podio con 1’0”di distacco. Tra le donne, dominio di Stephanie Jimenez. 1h33’04” il riscontro cronometrico. Sul podio anche Martina Cumerlato e Sabrina Viel, staccate di oltre 5′.

Le interviste – «Bello vincere qui per il terzo anno consecutivo» dice il vincitore Luca Cagnati. «Gli organizzatori sono stati bravi a trovare un percorso alternativo a quello originale, un tracciato che a me è piaciuto più di quello originale perché si adatta meglio alle mie caratteristiche. Non ho avuto una grandissima giornata, ho faticato tanto nella prima salita, poi sono riuscito a prendere un po’ di vantaggio in discesa e ho gestito. Arrivederci al prossimo anno».

«Bravi gli organizzatori ad allestire un tracciato di riserva» dice Stephanie Jimenez, vincitrice della gara femminile. «In partenza ero un po’ preoccupata perché le mie distanze sono più lunghe. Ho dato tutto e ho vinto bene».

«Le condizioni meteo della vigilia erano proibitive e siamo stati costretti a dirottare la gara sul percorso alternativo. Nonostante questo, abbiamo avuto cinquecento persone al via (600 gli iscritti ndr)» dicono Andrea Cero ed Eris Costa, del comitato organizzatore. «Abbiamo fatto i salti mortali per garantire la gara e di questo siamo grati a tutti i volontari».

Le graduatorie – Classifica femminile: 1. Stephanie Jimenez 1h33.04; 2. Martina Cumerlato 1h38.14; 3. Sabrina Viel (Cervo Ugo & figli snc) 1h40.06; 4. Elisa Presa (Sci Cai Schio) 1h40.17; 5. Erica Turi (Marciatori Calalzo) 1h40.55; 6. Martina Brustolon 1h41.43; 7. Alice Perenzin 1h44.57; 8. Tina Sbrissa (Tornado) 1h46.21; 9. Silvia De Col 1h47.09; 10. Gertraud Tasser (Laufclub Pustertal) 1h50.28. Classifica maschile: 1. Luca Cagnati (Team Hoka One One) 1h13.44; 2. Gabriele Bacchion (Tornado) 1h14.28; 3. Alex Oberbacher (Tornado) 1h14.45; 4. Daniele Felicetti (Team Dynafit) 1h14.55; 5. Gianpietro Barattin (Alpago Tornado run) 1h17.33; 6. Elia Costa (Atletica Zoldo) 1h17.33; 7. Mattia Tanara (Team Scott) 1h19.51; 8. Filippo Beccari 1h20.02; 9. Andrea Pozzer 1h23.12; 10. Igor Palla (Vigili del Fuoco) 1h23.37; 11. Luca Mosena 1h23.50; 12. Francesco Tanara (Team KmSport) 1h25.07; 13. Tommaso Tessaro 1h25.22; 14. Jacopo Ganz 1h26.30; 15. Simone Zanella (Atletica Valdobbiadene) 1h27.45.

La Junior race – A Palafavera ieri mattina si è svolta anche la seconda edizione della Transpelmo Junior race, gara su tracciato ridotto (600 oppure 1200 metri) riservata agli under 12. Numero di concorrenti ridotto a causa del maltempo ma grande impegno e divertimento da parte di tutti. Nella categoria Pitus (Pulcini 0-6 anni) i più veloci sono stati Amelie Lazzarin e Pietro Cordella, nella categoria Skirate (Scoiattoli, 7-9 anni) Eva Calchera e Jacopo Costantin, tra i Liore (Lepri, 10-12 anni) Stefano Sacchet.

Per i dettagli sull’evento: www.transpelmo.com

Le graduatorie complete al seguente link: https://sportdolomiti.it/transpelmo-classifiche-2

Le fotografie (credito Alessandro Sogne – ti-comunicazione.com) al seguente link: https://photos.app.goo.gl/NyEL1sTH8P8Lbdyw7

Video e interviste (credito MoviEB produzioni video) al seguente link: https://we.tl/t-DY4RjA3CcM
transpelmo 2018 - partenza 1

transpelmo 2018 - partenza 2
transpelmo 2018 - partenza 3
transpelmo 01.09.2018 - arrivo del vincitore luca cagnati
transpelmo 2018 - arrivo della vincitrice stephanie jimenez
transpelmo 2018 - dettaglio fango
transpelmo 2018 - elia costa
transpelmo 2018 - i prim 4 con gli organizzatori eris costa e andre cero
transpelmo 2018 - Junior Race
transpelmo 2018 - luca cagnati seguito da alex oberbacher
transpelmo 2018 - martina brustolon

Transpelmo, ecco l’11. edizione. In 600 a gareggiare in Val di Zoldo

Val di Zoldo (Dolomiti Bellunesi), 29 agosto 2018 – Transpelmo, ecco l’undicesima edizione. Tutto pronto per la gara attorno al Pelmo che, per la prima volta nella sua breve storia, si disputerà di sabato. L’1 settembre in Val di Zoldo (Belluno) saranno in 600 a correre lungo i 18 chilometri con partenza e arrivo a Palafavera. Il percorso, ad anello, propone 1300 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo. Dopo il via, che verrà dato alle 9.30, i concorrenti affronteranno una prima salita nel bosco, per poi proseguire in quota con ampio sentiero, sui vasti pascoli e distese di mughi, fino al rifugio Venezia dove sarà attrezzato il primo ristoro. Da qui inizia l’impegnativa salita, che passando per una prima forcelletta porta ad un ripido ghiaione ed infine alla forcella di Val d’Arcia a 2476 metri di altitudine. Questa è la quota più elevata del percorso, e qui è predisposto attrezzato il secondo punto di ristoro. La prima parte della discesa si svolge su terreno molto tecnico e prosegue poi per il lungo e costante ghiaione fino ad immettersi nel sentiero che vi porterà al passo Staulanza. Qui verrà attrezzato il terzo ristoro. Superata una breve ma selettiva salita, inizia la fase finale della discesa, che passando per il Pian dei Buoi porterà nuovamente a Palafavera. Il tempo massimo è fissato in 5 ore.

Gli iscritti – La maggior dei 600 iscritti arriva dal Nord Est ma i concorrenti arrivano da diverse parti d’Italia. Le province rappresentate sono 32: Alessandria, Belluno, Bologna, Bolzano, Brescia, Catania, Ferrara, Firenze, Gorizia, Latina, Lecco, Lucca, Mantova, Milano, Monza-Brianza, Napoli, Padova, Pesaro-Urbino, Piacenza, Pordenone, Ravenna, Rimini, Roma, Sassari, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Venezia, Verbania Cusio Ossola, Verona, Vicenza. Tra gli iscritti, anche il vincitore delle due ultime edizioni, l’agordino di Canale Luca Cagnati. Ci sarà anche il secondo classificato del 207, l’altoatesino Alex Oberbacher. Da tenere d’occhio pure i trentini Daniele Felicetti e Simone Bettega, i bellunesi Gianpietro Barattin, Giorgio Dell’Osta, Eddy Nani ed Elia Costa, il veronese Mattia Tanara. Tra le donne, attenzione alle bellunesi Cecilia De Filippo e Anna De Nardin (terza lo scorso anno) e alla veronese Elisa Presa.

Transpelmo Junior Race – Anche quest’anno alla Transpelmo saranno protagonisti i più piccoli: dopo la positiva esperienza del 2017, infatti, viene riproposta la Transpelmo Junior Race, evento riservato agli Under 12. La manifestazione si svolgerà su un tracciato ridotto nei pressi della zona arrivo/partenza di Palafavera. Il via è fissato per le 9.45. L’iscrizione è gratuita e perfezionabile sul posto sabato mattina.

Festa nel pomeriggio – A partire dalle 14, al tendone allestito a Palafavera si svolgeranno le premiazioni e l’estrazione dei premi della lotteria. La festa poi continuerà nel pomeriggio e alla sera con la musica di Gildo, oltre che con proposte eno gastronomiche.

Per tutti i dettagli sulla manifestazione: www.transpelmo.com.

transpelmo 2017 - il vincitore luca cagnati

Transpelmo 2018, la starting list prende forma

Val di Zoldo (Dolomiti bellunesi), 22 agosto 2018 – A una decina di giorni dall’evento, sta prendendo forma la starting list dell’11.ma edizione della Transpelmo, la skyrace delle Dolomiti Bellunesi proposta dalla Pro Loco di Zoldo Alto. All’evento 2018, che si svolgerà per la prima volta di sabato (1 settembre) hanno già dato la propria adesione alcuni dei protagonisti degli ultimi anni. A cominciare da Luca Cagnati, l’azzurro della corsa in montagna (campione del mondo a squadre nel 2015) che ha vinto le ultime due edizioni. Con l’atleta di Canale d’Agordo, che difenderà i colori del Team Dynafit Tuttosport Longarone e che partirà con il pettorale numero 1, ci saranno anche i trentini Daniele Felicetti (Team Dynafit) e Simone Bettega (Team Salomon), i bellunesi Gianpietro Barattin (Alpago Tornado Run), Giorgio Dell’Osta (Team Noene) ed Elia Costa (Atletica Zoldo), il bolognese (ma bellunese d’adozione) Filippo Beccari.

Per iscriversi rimangono ancora pochi giorni: le iscrizioni rimarranno infatti aperte fino alla mezzanotte di domenica 26 agosto, sul sito ufficiale della manifestazione, www.transpelmo.com. Ogni partecipante potrà usufruire dei servizi gara previsti (ristori, doccia, assistenza sanitaria) e sarà omaggiato di una maglia tecnica.

Oltre alla skyrace, che prenderà il via alle 9.30 e che si svilupperà su un tracciato di 18 chilometri con partenza e arrivo a Palafavèra (1300 i metri di dislivello positivo, altrettanti quelli di dislivello negativo, la salita e la discesa della Forcella Val d’Arcia come momento clou), la giornata dell’1 settembre proporrà anche una manifestazione dedicata ai più piccoli: si tratta della Transpelmo Junior run (il via alle 9.45), evento dedicato agli under 12 che si svolgerà su un tracciato ridotto nei pressi della zona arrivo/partenza di Palafavera. L’iscrizione è gratuita e perfezionabile sul posto la mattina della gara. transpelmo 2017 - luca cagnati a forcella val d'arcia


Iscrizioni al via l’1 giugno

Val di Zoldo (Dolomiti bellunesi), 29 maggio 2018 – Come tradizione, si apriranno l’1 giugno le iscrizioni alla Transpelmo, la skyrace delle Dolomiti Bellunesi proposta dalla Pro Loco di Zoldo Alto. Per l’undicesima edizione, che si svolgerà sabato 1 settembre, il comitato organizzatore ha mantenuto le quote di adesione inalterate rispetto alle ultime annate. È prevista una quota promozionale per coloro che si iscriveranno nella prima settimana: 29 euro per chi si iscriverà nel periodo compreso tra l’1 e l’8 giugno.

In seguito, ci saranno tre fasce di iscrizione: Step 1 (dal 9 giugno al 13 luglio), con costo pari a 35 euro; Step 2 (dal 14 luglio al 20 agosto), con costo di 40 euro; Last minute (dal 21 al 28 agosto), con costo pari a 47 euro.
Le iscrizioni si chiuderanno alla mezzanotte di martedì 28 agosto o comunque al raggiungimento di 750 iscritti, la quota fissata dall’organizzazione per assicurare il massimo relativamente a sicurezza e servizi.
Le iscrizioni, per le quali è necessario il certificato medico per attività agonistica, si raccolgono esclusivamente sul sito ufficiale della manifestazione : www.transpelmo.com.

Lo scorso 26 maggio, intanto, si è svolta la prima delle due giornate Test Salomon. Sono state una trentina le persone che, su un tracciato di circa 5 chilometri, con partenza e arrivo a Palafavera, base logistica della Transpelmo, hanno provato i prodotti della nuova gamma di materiali Salomon e, contestualmente, testato gli orologi gps Suunto, in particolare il Suunto Spartan Trainer. Il prossimo test per gli appassionati è fissato per il 4 agosto: la giornata prevede un uscita di gruppo fino al rifugio Venezia e ritorno. Sarà un vero workshop dedicato al trail running nel quale, oltre a provare le calzature, si avrà la possibilità di correre da Palafavera al rifugio Venezia accompagnati da un tecnico Salomon che illustrerà le tecniche della corsa da applicare ai diversi terreni.


Novità 2018, si gareggerà di sabato

Val di Zoldo (Dolomiti bellunesi), 6 marzo 2018 – C’è una novità importante per la Transpelmo 2018. La skyrace proposta dalla Pro Loco di Zoldo Alto, infatti, quest’anno si disputerà di sabato. L’appuntamento per l’evento delle Dolomiti bellunesi è dunque fissato per l’1 settembre 2018.

«Dopo dieci edizioni, per questa undicesima Transpelmo abbiamo pensato di introdurre questo elemento di novità» spiega Eris Costa, del comitato organizzatore. «L’idea è quella di proporre, proprio grazie al fatto che si gareggerà di sabato, un dopo gara più coinvolgente, con iniziative che coinvolgano non solo gli atleti ma anche familiari, turisti e residenti. Accanto a questa novità, tante sono le conferme: il tracciato naturalmente, con partenza e arrivo nei pressi del centro biathlon a Palafavera, l’abbinamento con Salomon e poi la Transpelmo Junior race, introdotta lo scorso anno».

Le iscrizioni alla 11.ma Transpelmo si apriranno l’1 giugno. Tutte le informazioni sull’evento sono reperibili sul sito ufficiale della manifestazione, www.transpelmo.com.

transpelmo 2017 - foto andrea sagui

Il bis di Luca Cagnati in una “gelida” Transpelmo

Val di Zoldo (Belluno), 3 settembre 2017 – Vittoria bis per Luca Cagnati. Dopo essersi imposto lo scorso anno, il bellunese azzurro della corsa in montagna si è ripetuto domenica 3 settembre nell’ evento della corsa in montagna proposto dalla Pro Loco Zoldo Alto. Il tracciato, con partenza e arrivo a Palafavera (Val di Zoldo, Belluno) prevedeva 18 chilometri di sviluppo, per 1.300 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo, con il tratto più impegnativo tra rifugio Venezia a Forcella Val d’Arcia: 550 metri di dislivello in poco più di 2 chilometri di sviluppo. Cagnati ha fatto gara solitaria fin dai primi metri, arrivando sul traguardo di Palafavera con il tempo di 1h44.43”. Alle sue spalle l’altoatesino di Ortisei Alex Oberbacher, staccato di 2’52”, e il trentino di Predazzo Dnaiele Felicetti (4’33” il ritardo).
Tra le donne la vittoria è andata alla friulana Anna Finizio (2h20’55”) che ha preceduto la trevigiana Silvia Serafini (2h22’57” per la vincitrice 2016) e la bellunese di La Valle Agordina Anna De Nardin (2’26”38).
A questa decima edizione della Transpelmo hanno dato vita 670 concorrenti (700 gli iscritti). Tutti messi a dura prova non solo dalle difficoltà altimetriche e tecniche ma anche dalle condizioni meteo: a Forcella Val d’Arcia (2.476 metri di altitudine) la temperatura era attorno agli zero gradi e la neve sul terreno, caduta durante la sera della vigilia, misurava una quindicina di centimetri.

LE INTERVISTE – Luca Cagnati, vincitore: «Oggi sono davvero contento di aver vinto perché non avevo una gran giornata. Fino al rifugio Venezia ho patito tanto, poi sulla salita per arrivare alla forcella Val d’Arcia mi sono sbloccato. Ho corso bene in discesa, nonostante la neve. Proprio a fine discesa ho fatto un capitombolo ma nulla di grave. Devo dire che questa gara anche con la neve ha il suo perché, anzi di più»!
Alex Oberbacher, secondo classificato: «Gara bellissima, con tanti cambi di ritmo. In salita Cagnati era a vista, poi in discesa è diventato imprendibile: troppo più forte».
Daniele Felicetti, terzo classificato: «Sono contento di questo mio terzo posto, ottenuto dietro a due atleti fortissimi. Credo di essermi gestito bene. Il tratto più impegnativo è stato la discesa della Val d’Arcia: discesa resa ancora più tecnica dalla neve, occorreva essere lucidi».
Anna Finizio, vincitrice gara femminile: «Ho fatto una gara n recupero. Sulla prima salita dura ho aumentato il passo e sono rimasta sola. Bella la discesa, tecnica e divertente, con la neve: qualche scivolone ma niente di grave».
Silvia Serafini, seconda classificata: «Sono rimasta prima fino al rifugio Venezia, poi Anna mi ha superata. Lei in discesa è fortissima e le posizioni sono rimaste invariate. Peccato non avere bissato il successo dello scorso anno ma sono soddisfatta lo stesso. Correre qui è sempre bellissimo».
Anna De Nardin, terza classificata: «Sono partita piano, ero undicesima. Poi ho recuperato fino a salire sul podio. Bellissima gara»!

IL BILANCIO DELL’ ORGANIZZAZIONE – «Abbiamo fatto il pieno di iscrizioni, 700, e questo è il primo dato confortante per questa decima edizione. Nonostante il freddo, sono partiti 670 concorrenti, una risposta ottima» commentano Eris Costa e Andrea Cero, del comitato organizzatore. «Il secondo dato positivo è che, nonostante le condizioni difficili con freddo e vento e in quota, la neve, tutto è andato bene. Abbiamo effettuato dei sopralluoghi nella serata di sabato e poi nella mattinata di domenica per garantire sicurezza e regolarità».

JUNIOR RACE – Quest’anno la Transpelmo ha proposto una novità dedicata ai più piccoli, la Transpelmo Junior Race, manifestazione promozionale dedicata agli Under 15 che si articolava su un tracciato di 600 metri da ripetere più volte a seconda della categoria. Quattro le categoria in gara, per un totale di una settantina di piccoli podisti: Pitùs (pulcini) da 0 a 6 anni; Skiràte (scoiattoli) da 7 a 9 anni; Liòre (lepri) da 10 a 12 anni); Camòrz (camosci) dai 13 ai 15 anni. A vincere sono stati Giordano Mazzoni Degli Esposti e Elisabetta Ballan (Pitùs); Luca Preverin e Iris Conchetto (Skiràte); Jacopo Costantin e Lucia Arnoldo (Liòre); Filippo Votta e Sara Calchera (Camòrz).

Il dettaglio delle graduatorie è disponibile al seguente link: http://www.tds-live.com/ns/index.jsp?pageType=1&id=9332

transpelmo 2017 - luca cagnati a forcella val d'arcia
transpelmo 2017 - i primi tre uomini con gli organizzatori eris costa e andrea cero
transpelmo 2017 - le prime cinque donne con gli organizzatori eris costa e andrea cero

Tutto esaurito alla Transpelmo: al via in 700 da Palafavera

Val di Zoldo (Belluno), 30 agosto 2017 – Sold out alla Transpelmo. La decima edizione dell’ evento della corsa in montagna proposto dalla Pro Loco Zoldo Alto (Belluno) ha fatto registrare il tutto esaurito e così saranno 700 i concorrenti che domenica 3 settembre si confronteranno lungo i sentieri che corrono attorno a una delle vette di maggior fascino delle Dolomiti patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco: il monte Pelmo. Nella start list figurano, con i primi numeri, anche i vincitori delle prime nove edizioni: da Luca Cagnati e Silvia Serafini, vincitori nel 2016, a Claudio Cassi e Martina Brustolon, vincitori della prima edizione, nel 2008.

«Abbiamo raggiunto la quota massima fissata, vale a dire 700 concorrenti ed evidentemente siamo molto soddisfatti della risposta degli atleti» commentano Andrea Cero ed Eris Costa, del comitato organizzatore. «Per loro, come dalla prima edizione, stiamo dando il massimo, con un grande lavoro da parte dei volontari: sono oltre 120 venti complessivamente e di questi una sessantina saranno quelli posti lungo il percorso per assicurare assistenza, collegamenti radio e ristori».

Il tracciato della Transpelmo prevede partenza e arrivo a Palafavera e proporrà 18 chilometri di sviluppo, per 1.300 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo. Il tratto più impegnativo è quello che porterà i concorrenti dal rifugio Venezia a Forcella Val d’Arcia: 550 metri di dislivello in poco più di 2 chilometri di sviluppo. Confermati partenza e arrivo nella zona dello stadio del biathlon, novità dello scorso anno. Il via è previsto per le 9.30. Il tempo massimo è fissato in 5ore. Sono previsti due cancelli orari: al rifugio Venezia alle 11.30 e a Forcella Val d’ Arcia alle 12.30.

Quest’anno la Transpelmo proporrà una novità dedicata ai più piccoli: si tratta della Transpelmo Junior Race, manifestazione promozionale dedicata agli Under 15 che si correrà con partenza e arrivo sotto lo striscione della gara dei “grandi”, sulla piana di Palafavera, nei pressi dello stadio del biathlon. Alla gara, che prenderà il via alle 9.45, ci si potrà iscrivere gratuitamente la mattina del 3 settembre, fino alle 9.15, in zona partenza. Il numero massimo di iscritti è stato fissato a 200. I bambini e ragazzi saranno divisi in quattro categorie (una in più rispetto alle tre originarie, vista la richiesta), maschili e femminili: Pitùs (pulcini) da 0 a 6 anni (dovranno percorrere 1 giro del tracciato, pari a 600 metri); Skiràte (scoiattoli) da 7 a 9 anni (2 giri); Liòre (lepri) da 10 a 12 anni (2 giri); Camòrz (camosci) dai 13 ai 15 anni (3 giri). Tutti i partecipanti riceveranno un braccialetto ricordo e per tutti ci sarà anche un … ristoro nutelloso. Verranno inoltre premiati i primi tre classificati di ogni categoria.

Le premiazioni si svolgeranno al tendone di Palafavera a partire dalle 14. Oltre ai riconoscimenti per i primi classificati sono previsti anche diversi premi ad estrazione con la Lotteria Transpelmo. Per tutti i dettagli sull’evento: www.transpelmo.com.


Ancora pochi pettorali disponibili per la Transpelmo

Val di Zoldo (Belluno), 24 agosto 2017 – Rimangono disponibili ancora pochi posti per la decima edizione della Transpelmo, l’evento della corsa in montagna proposto dalla Pro Loco Zoldo Alto per domenica 3 settembre lungo i sentieri che corrono attorno a una delle vette di maggior fascino delle Dolomiti patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco: il monte Pelmo. Il tetto massimo di partecipanti fissato dall’organizzazione è di 700 e le iscrizioni a oggi hanno raggiunto quota 650. Rimangono dunque ancora cinquanta pettorali disponibili. Le iscrizioni si chiuderanno alla mezzanotte di lunedì 28 agosto ma potrebbero chiudersi anche in anticipo, al raggiungimento dei 700 posti. Le iscrizioni, per le quali è necessario il certificato medico per attività agonistica, si possono perfezionare sul sito www.transpelmo.com. Ogni concorrente potrà beneficiare dei servizi dedicati il giorno della gara (dal parcheggio gratuito alla doccia, dai ristori al pasta party al biglietto della lotteria) e troverà un pacco gara importante: un borse sportivo dalla grande capienza griffato Transpelmo, uno strumento di grande praticità per chi fa sport. La quota di iscrizione, che in questi giorni è in fascia last minute, è pari a 47 euro. Non saranno accettate iscrizioni il giorno della gara.
Il tracciato della Transpelmo prevede partenza e arrivo a Palafavera e proporrà 18 chilometri di sviluppo, per 1.300 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo. Il tratto più impegnativo è quello che porterà i concorrenti dal rifugio Venezia a Forcella Val d’Arcia: 550 metri di dislivello in poco più di 2 chilometri di sviluppo. Confermati partenza e arrivo nella zona dello stadio del biathlon, novità dello scorso anno.
In questi giorni diversi volontari stanno lavorando alla verifica e alla sistemazione dei sentieri. Per martedì, 29 agosto, alla sala polifunzionale di Fusine, è prevista la consueta riunione generale dei volontari.


La Transpelmo raddoppia: ecco la Junior race!

Val di Zoldo (Belluno), 11 agosto 2017 – Evento nell’evento per la Transpelmo. Il prossimo 3 settembre, infatti, accanto alla tradizionale manifestazione attorno a una delle vette più fascinose delle Dolomiti, la Pro Loco Zoldo Alto proporrà anche la Transpelmo Junior Race. Si tratta di una manifestazione promozionale dedicata agli Under 12 che si correrà con partenza e arrivo sotto lo striscione della gara dei “grandi”, sulla piana di Palafavera, nei pressi dello stadio del biathlon.

Alla gara, che prenderà il via alle 9.45, ci si potrà iscrivere gratuitamente la mattina del 3 settembre, fino alle 9.15, in zona partenza. Il numero massimo di iscritti è stato fissato a 200. I bambini e ragazzi saranno divisi in tre categorie, maschili e femminili: Pitùs (pulcini) da 0 a 6 anni (dovranno percorrere 1 giro del tracciato, pari a 6 metri); Skiràte (scoiattoli) da 7 a 9 anni (2 giri); Liòre (lepri) da 10 a 12 anni (3 giri).

Tutti i partecipanti riceveranno un braccialetto ricordo e per tutti ci sarà anche un … ristoro nutelloso. Verranno inoltre premiati i primi tre classificati di ogni categoria.

Per tutti i dettagli sulla manifestazione: www.transpelmo.com.
volantino-junior-2017-01_orig


Ecco le prove percorso per la Transpelmo: 23 luglio e 5 agosto

Val di Zoldo (Belluno), 18 luglio 2017 – Come già per i passato, anche quest’anno la Transpelmo, evento podistico che si svolgerà domenica 3 settembre sul collaudato tracciato attorno al Pelmo, con partenza a arrivo a Palafavera (Val di Zoldo – Belluno) proporrà due allenamenti collettivi per coloro che volessero provare il percorso in vista della gara.

Si tratta di due uscite nelle quali i runner saranno accompagnati da atleti esperti che conoscono bene la zona nella quale si svolge la manifestazione del 3 settembre e che faranno il passo: il ritmo di percorrenza sarà leggero (corsa blanda su terreno con poca pendenza e in discesa, passo veloce su pendenza più elevata). In base alla adesioni si formerà eventualmente anche un gruppo per chi vorrà fare un allenamento a un ritmo più sostenuto.
L’uscita collettiva è completamente gratuita. Per parteciparvi basterà presentarsi al luogo di ritrovo, vale a dire Palafavera.
Ogni partecipante sarà consapevole delle difficoltà del percorso e del proprio grado di allenamento ed sarà responsabile dei rischi a cui si espone e dovrà, inoltre, compiere l’uscita in autosufficienza e secondo le proprie capacità.

La prima uscita è prevista per domenica prossima, 23 luglio. La seconda si svolgerà invece sabato 5 agosto. In entrambe le giornate la partenza è fissata per le 9.

Per tutti i dettagli: www.transpelmo.com.


Cambio di quota alla Transpelmo. E parte anche la lotteria

Val di Zoldo (Belluno), 12 luglio 2017 – Cambio di quota per le iscrizioni alle Transpelmo, l’evento della corsa in montagna proposto dalla Pro Loco Zoldo Alto (Belluno) per domenica 3 settembre. Fin alla mezzanotte di giovedì 13 luglio i concorrenti potranno usufruire della quota Anticipata, con costo pari a 35 euro. Dal 14 luglio al 20 agosto la quota di adesione passerà alla fascia Regolare e sarà pari a 40 euro. Successivamente, dal 21 al 28 agosto iscriversi con la quota Last minute costerà 47 euro.

Le iscrizioni fino ad ora stanno proponendo un buon andamento: hanno raggiunto quota 270, vale a dire un 20 per cento in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Le iscrizioni si chiuderanno alla mezzanotte del 28 agosto o comunque al raggiungimento di 700 iscritti, la quota massima che l’organizzazione ha fissato per garantire al meglio sicurezza e logistica. La quota di iscrizione darà diritto ai servizi dedicati il giorno della gara (dal parcheggio gratuito alla doccia, dai ristori al pasta party al biglietto della lotteria) e a un pacco gara importante: un borse sportivo dalla grande capienza griffato Transpelmo, uno strumento di grande praticità per chi fa sport.

In questi giorni, intanto, è cominciata la vendita del biglietti della lotteria, il cui ricavato servirà per finanziare le attività della stessa Transpelmo. Numerosi i premi a disposizione: il più importante è una mountain bike elettrica Cube reaction hybrid one. Diversi anche i premi tecnici messi a disposizione da Salomon. I biglietti sono disponibili negli esercizi commerciali della Val di Zoldo e saranno in vendita anche il giorno della manifestazione. L’estrazione avverrà nel pomeriggio del 3 settembre, durante le premiazioni della gara.

Per tutti i dettagli: www.transpelmo.com.
transpelmo 2016


Al via le iscrizioni per la 10.ma Transpelmo

Val di Zoldo (Belluno), 31 maggio 2017 – Si apriranno giovedì 1 giugno le iscrizioni alla Transpelmo, l’evento della corsa in montagna proposto dalla Pro Loco Zoldo Alto lungo i sentieri che corrono attorno a una delle vette più fascinose delle Dolomiti patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco: il monte Pelmo. Il tracciato prevede partenza e arrivo a Palafavera e proporrà 18 chilometri di sviluppo, per 1.300 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo. Il tratto più impegnativo è quello che porterà i concorrenti dal rifugio Venezia a Forcella Val d’Arcia: 550 metri di dislivello in poco più di 2 chilometri di sviluppo. Confermati partenza e arrivo nella zona dello stadio del biathlon, novità dello scorso anno.

L’appuntamento è per domenica 3 settembre per un’edizione che avrà una suggestione particolare: sarà infatti l’edizione numero 10.
Per l’appuntamento di settembre gli organizzatori sono al lavoro da mesi: l’obiettivo è garantire ai concorrenti di vivere un evento speciale. Alcune novità saranno svelate nelle prossime settimane. Le iscrizioni come tradizione partiranno il primo giorno di giugno.

L’organizzazione ha deciso di mantenere inalterate le quote. Coloro che si iscriveranno subito potranno beneficiare di una quota promozionale davvero interessante: la quota di adesione dall’1 all’8 giugno è infatti di 29 euro.
Successivamente, ci saranno altre tre fasce di iscrizione: Anticipata (dal 9 giugno al 13 luglio), con costo pari a 35 euro; Regolare (dal 14 luglio al 20 agosto), con costo di 40 euro; Last minute (dal 21 al 28 agosto), con costo pari a 47 euro.
Le iscrizioni si chiuderanno alla mezzanotte del 28 agosto o comunque al raggiungimento di 700 iscritti, la quota massima che l’organizzazione ha fissato per garantire al meglio sicurezza e logistica.

Ogni concorrente potrà beneficiare dei servizi dedicati il giorno della gara (dal parcheggio gratuito alla doccia, dai ristori al pasta party al biglietto della lotteria) e troverà un pacco gara importante: un borse sportivo dalla grande capienza griffato Transpelmo, uno strumento di grande praticità per chi fa sport.
Le iscrizioni, per le quali è necessario il certificato medico per attività agonistica, si raccolgono esclusivamente sul sito ufficiale della manifestazione : www.transpelmo.com.
Transpelmo 2016


Luca Cagnati tinge di azzurro la Transpelmo

Val di Zoldo (Belluno), 4 settembre 2016 – Si tinge d’azzurro la Transpelmo. La nona edizione della sky race proposta dalla Pro Loco Zoldo Alto (Belluno), andata in scena domenica 4 settembre, ha visto infatti il successo di Luca Cagnati, nazionale di corsa in montagna, campione del mondo a squadre nel 2015. In 700 (quota massima fissata dall’organizzazione) al via della manifestazione che proponeva uno sviluppo di 18 chilometri per 1300 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo, con partenza e arrivo a Palafavera e transiti al rifugio Venezia, a Forcella Va d’Arcia e Forcella Staulanza.
Il via alle 9.30 dalla nuova area di partenza, presso lo stadio del biathlon, soluzione che ha consentito di avere uno spazio più ampio dove collocare i diversi servizi e che ha offerto al pubblico una visibilità prolungata degli atleti sia al momento della partenza sia al momento dell’arrivo.
Dopo una decina di minuti di gara, Cagnati rompe gli indugi e si avvantaggia su un gruppetto che comprende Alessandro Follador, vincitore della Transpelmo 2015, Elia Costa, Giorgio Dell’Osta, Eddj Nani, Daniele Meneghel, Marco Dalle Molle e Andrea Moretton. Al rifugio Venezia, dopo circa 7 chilometri di gara, Cagnati ha quasi 2’ di vantaggio su Follador. Qui inizia il tratto più impegnativo, la salita verso Forcella Val d’Arcia: 550 metri di dislivello in poco più di 2 chilometri di sviluppo. Cagnati prosegue deciso e Follador non molla: in vetta il distacco è pressoché immutato. Alle loro spalle, intanto, Gianpietro Barattin si è guadagnato il terzo posto. In discesa le cose non cambiano e all’arrivo Cagnati chiude con 1’51” su Follador e 4’50” su Barattin. A completare la top five Eddj Nani e il “padrone di casa” Elia Costa.
Tra le donne, fin da subito al comando Silvia Serafini, già vincitrice della Transpelmo nel 2012. Alle spalle della ragazza del Cus Padova insegue Patrizia Zanette e, un po’ più staccate, ci sono Mara Martini ed Elisa Presa. Serafini guida con sicurezza anche verso Forcella Val d’Arcia mentre Zanette cede a beneficio di Martini e Presa. All’arrivo, Serafini avrà 4’37” di vantaggio su Martini e 6’27” su Presa.
LE INTERVISTE – «Sono davvero contento di questo successo» esordisce il vincitore Luca Cagnati. «Percorso bellissimo e organizzazione al top. È la prima volta che corro la Transpelmo e l’esordio è stato accompagnato dalla vittoria: cosa chiedere di più»? Cagnati rivolge poi un pensiero ai compagni di nazionale che il prossimo fine settimana gareggeranno ai Mondiali di corsa in montagna. «Questa volta non potrò esserci ed evidentemente mi dispiace. Li seguirò in internet e farò il tifo per i miei compagni. In particolare per Nicola Spada, bellunese come me e come me portacolori dell’Atletica Valli Bergamasche: è all’esordio in nazionale questa convocazione se la è meritata tutta: tra lavoro e famiglia ottenere questi risultati non è davvero semplice».
«Sapevo che Cagnati era più forte e che oggi si sarebbe gareggiato per il secondo posto» spiega Alessandro Follador, secondo classificato. «Bravo Luca e bravi gli organizzatori che hanno ripristinato il sentiero della Val d’Arcia dopo le frane».
«Era la mia prima partecipazione alla Transpelmo ed esordisco con il podio» afferma Gianpietro Barattin, terzo classificato. «La cosa più bella? Tagliare il traguardo accompagnato da mio figlio Alex».
«Non volevo arrivare seconda o terza» spiega Silvia Serafini «Ho vinto e sono contenta di questo bis dopo il successo del 2012. Avevo provato il tracciato nelle settimane scorse, quando ancora non era stato sistemato, e devo dire che gli organizzatori hanno fatto un lavoro egregio nel sistemare i tratti che erano franati».
L’ORGANIZZAZIONE – «Abbiamo fatto il pieno di iscritti, 700 e questo è il primo dato positivo» affermano Eris Costa e Andrea Cero, dello staff organizzativo. «Il secondo è quello di essere riusciti ripristinare, grazie all’aiuto di tanti volontari della Transpelmo e della comunità di Zoppè di Cadore e grazie al supporto del Cai di San Vito e del Comune di Vodo di Cadore, il sentiero che sale verso Forcella Val d’Arcia, rovinato dalle forti piogge di metà agosto. Positiva è anche la nuova soluzione logistica per la zona di partenza e arrivo. E ora al lavoro per il 2017: vogliamo dedicare ai concorrenti una decima edizione da ricordare»!
Per tutti i dettagli sulla manifestazione: www.transpelmo.com
alessandro follador - secondo classificato

il vincitore luca cagnati
partenza 1
discesa da forcella val d'arcia 1
elia costa - quinto classificato
federico presa
il podio maschile
il vincitore luca cagnati
ilpodio femminile

Elenco arrivati Transpelmo

Transpelmo – Arrivi per Categoria 1 Continua

Transpelmo – Ordine d’Arrivo (Femminile)

Transpelmo – Ordine d’Arrivo (Maschile)

Transpelmo – Ordine d’Arrivo


Tutto esaurito alla Transpelmo 2016: al via in 700

Val di Zoldo (Belluno), 1 settembre 2016 – Tutto esaurito alla nona edizione della Transpelmo, la sky race che la Pro Loco Zoldo Alto (Beluno) proporrà domenica 4 settembre. Il numero di iscrizioni (le adesioni si sono chiuse lunedì 29 agosto) ha infatti raggiunto la quota massima fissata dallo staff organizzativo: 700. Al via anche l’azzurro della corsa in montagna Luca Cagnati e l’ex azzurro dello sci di fondo e dello sci alpinismo Alessandro Follador.
Si tratta di una bella soddisfazione per gli organizzatori che nelle ultime due settimane sono stati costretti agli straordinari a causa delle frane che, in seguito al forte temporale del 18 agosto, avevano interessato parte del sentiero (480) che dal rifugio Venezia porta a Forcella Val d’Arcia. Il sentiero è stato ripristinato negli ultimi giorni e, così, la Transpelmo si correrà sul percorso originale: 18 chilometri per 1300 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo, con partenza e arrivo a Palafavera.
«Avevamo qualche timore di non poter proporre la Transpelmo sul tracciato storico e anche le iscrizioni, dopo le frane del 18 agosto, avevano subito una flessione» spiega l’organizzatore Andrea Cero. «Invece il tracciato sarà quello classico. E questo è stato possibile grazie al grande lavoro dei volontari della Transpelmo e della comunità di Zoppè di Cadore e grazie a quello del Cai di San Vito e del Comune di Vodo di Cadore. A tutte queste realtà il nostro ringraziamento».
Il via verrà dato da Palafavera (zona stadio del biathlon) alle 9.30. Il tempo massimo per completare il tracciato è fissato in 5 ore. Sono previsti anche due “cancelli”: al passaggi del rifugio Venezia (11.30) e a forcella Val d’Arcia (12.30).
La distribuzione dei pettorali avverrà sabato 3 settembre dalle 15 alle 19 e domenica 4 dalle 7 alle 9 alla tensostruttura di Palafavera. Pasta party dalle 12. Dalle 14.30 le premiazioni.
Per tutti i dettagli sulla manifestazione: www.transpelmo.com


La Transpelmo corre veloce: superati i 500 iscritti

Val di Zoldo (Belluno), 19 agosto 2016 – Corre veloce l’edizione 2016 della Transpelmo, l’evento della corsa in montagna che la Pro Loco Zoldo Alto proporrà domenica 4 settembre. 18 chilometri di suggestione unica, tra le Dolomiti patrimonio mondiale dell’umanità Unesco. Partenza e arrivo a Palafavera, 1.300 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo, con il tratto più duro tra il rifugio Venezia a Forcella Val d’Arcia: 550 metri di dislivello in poco più di 2 chilometri di sviluppo. Uno sviluppo e un’altimetria leggermente ritoccati: ci sarà qualche metro in più da percorrere in quanto verrà sperimentata una nuova logistica: partenza e arrivo verranno infatti spostati dal campeggio al vicino stadio del biathlon, in modo da avere uno spazio più ampio dove collocare tutti i diversi servizi e anche per consentire al pubblico una visibilità prolungata degli atleti al momento dell’arrivo.
Un “menu” impegnativo, quello del 4 settembre. Che già in molti hanno prenotato. Le iscrizioni, infatti, hanno superato quota 500. Nota curiosa, della starting list fa parte anche Silvano Varettoni: classe 1984, argento in libera ai Campionati del Mondo Juniores del 2004, il forestale bellunese per anni ha fatto parte della nazionale azzurra delle discipline veloci. Lo scorso marzo ha appeso sci e scarponi al fatidico chiodo e da allora si dedica con grande impegno e passione alla corsa in montagna.«Da qualche mese ho cominciato a corricchiare e una gara come la Transpelmo non me la voglio perdere» afferma il “jet” di Borca di Cadore. «Il percorso è bellissimo e correrla sarà un piacere più che una fatica. Ambizioni? Divertirmi».
Sul fronte iscrizioni, c’è da segnalare che da lunedì 22 agosto scatterà la fascia “last minute”: la quota di adesione passerà da 40 a 47 euro. Per iscriversi ci sarà tempo fino alla mezzanotte di lunedì 29.Le iscrizioni verranno comunque chiuse al raggiungimento del numero massimo di iscritti fissato dall’organizzazione: 700. Sempre fino al 29 agosto saranno possibili eventuali sostituzioni tra concorrenti (inviando una mail all’indirizzo transpelmo@tds-live.com) mentre non saranno accettate iscrizioni il giorno della gara.
Oltre ai diversi servizi (ristori lungo il percorso e all’arrivo, docce, parcheggio e assistenza sanitaria), la quota di iscrizione comprende anche un ricco pacco gara: ogni partecipante riceverà uno zainetto ultraleggero, ideale per tutti gli sport di montagna, con tasca interna con chiusura, fissaggio anteriore regolabile su vita e petto, due strisce riflettenti, adatto per accoppiare idro-bag. In più, una calza running, altamente traspirante, con rinforzo su punta e tallone, fasciante sulla caviglia per evitare l’entrata di detriti.
Per tutti i dettagli sulla manifestazione: www.transpelmo.com.
transpelmo 2015


La Transpelmo coccola i partecipanti e non solo: ecco il pacco gara e la lotteria

Val di Zoldo (Belluno), 11 luglio 2016  –  Rimangono ancora poche ore per usufruire della quota agevolata nelle iscrizioni alla nona edizione della Transpelmo, l’evento della corsa in montagna che sarà proposto dalla Pro Loco Zoldo Alto domenica 4 settembre in uno degli scenari di maggior suggestione delle Dolomiti proclamate patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco: il monte Pelmo.

Fino alla mezzanotte di mercoledì 13 luglio, infatti, si potrà aderire all’evento con la quota definita “Anticipata”, del costo di 35 euro. Dal 14 luglio scatterà la quota “Regolare”, pari a 40 euro. Sarà valida fino al 21 agosto, dopo di che, fino al 29 agosto, ci sarà la quota “Last minute” (47 euro). Le iscrizioni si chiuderanno tassativamente alla mezzanotte di lunedì 29 agosto o comunque al raggiungimento della quota massima fissata dall’organizzazione: 700 iscritti.

Lo staff organizzativo ha intanto “svelato” il pacco gara riservata ai partecipanti. Come tradizione, è un pacco gara di grande interesse e valore, a testimonianza dell’attenzione che Transpelmo dedica a tutti i concorrenti. Ogni partecipante riceverà uno zainetto ultraleggero,  ideale per tutti gli sport di montagna, con tasca interna con chiusura, fissaggio anteriore regolabile su vita e petto, due strisce riflettenti, adatto per accoppiare idro-bag. In più, una calza running, altamente traspirante, con rinforzo su punta e tallone, fasciante sulla caviglia per evitare l’entrata di detriti.

Nel pacco gara di ogni partecipante, inoltre, ci sarà un biglietto della lotteria, la novità 2016 della Transpelmo. I biglietti della lotteria saranno disponibili da venerdì 15 luglio, nei locali commerciali della Val di Zoldo. Saranno in vendita anche nella giornata dell’evento, il 4 settembre. L’estrazione avverrà proprio il giorno della gara, al termine delle premiazioni. Diversi, e di grande valore, i premi: su tutti, la mountain bike elettrica Fantic. L’elenco dettagliato dei premi, così come tutte le informazioni relative alla gara, è disponibile sul sito ufficiale della manifestazione: www.transpelmo.com.


L’1 giugno si aprono le iscrizioni

Val di Zoldo (Belluno), 26 maggio 2016  –  Si apriranno mercoledì 1 giugno le iscrizioni alla nona edizione della Transpelmo, l’evento della corsa in montagna che sarà proposto dalla Pro Loco Zoldo Alto domenica 4 settembre in uno degli scenari di maggior suggestione delle Dolomiti proclamate patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco: il monte Pelmo.

Per coloro che si iscriveranno subito, il comitato organizzatore ha pensato a un quota promozionale di sicuro interesse: la quota di adesione perla prima settimana, vale a dire dall’1 all’8 giugno, è infatti di 29 euro.

Successivamente, ci saranno altre tre fasce di iscrizione: Anticipata (dal 9 giugno al 13 luglio), con costo pari a 35 euro; Regolare (dal 14 luglio al 21 agosto), con costo di 40 euro; Last minute (dal 22 al 29 agosto), con costo pari a 47 euro.

Le iscrizioni si chiuderanno tassativamente alla mezzanotte di lunedì 29 agosto o comunque al raggiungimento di 700 iscritti, la quota massima che l’organizzazione ha fissato per garantire al meglio sicurezza e logistica.

Le iscrizioni, per le quali è necessario il certificato medico per attività agonistica, si raccolgono esclusivamente sul sito ufficiale della manifestazione : www.transpelmo.com.

Il tracciato prevede partenza e arrivo a Palafavera e proporrà 17,5 chilometri di sviluppo, per 1.290 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo. Il tratto più impegnativo è quello che porterà i concorrenti dal rifugio Venezia a Forcella Val d’Arcia: 550 metri di dislivello in poco più di 2 chilometri di sviluppo.

«È una corsa impegnativa ma non estrema» spiegano Andrea Cero ed Eris Costa, del comitato organizzatore. «È una corsa che richiede una certa preparazione ma che contemporaneamente è alla portata di tutti. Ed è un evento podistico ma anche un’opportunità imperdibile per scoprire le Dolomiti della Val di Zoldo. Da parte nostra, stiamo entrando nella fase calda dell’organizzazione per garantire ad ogni atleta il meglio: dal pacco gara alla logistica, dal montepremi alla sicurezza del percorso».