Pustertaler ski marathon

La granfondo di maggior tradizione in Alto Adige

Comunicati Stampa

Rimborso integrale della quota per gli iscritti alla Pustertaler ski marathon 2019

Val Pusteria (Alto Adige), 24 gennaio 2019 – Nella serata di ieri, mercoledì 23 gennaio, si è riunito il comitato organizzatore della Pustertaler ski marathon, la gran fondo sugli sci altoatesina prevista per inizio gennaio e poi annullata a causa della scarsità di innevamento. Il comitato ha deciso di rimborsare agli iscritti l’intera somma di iscrizione.
«Il regolamento della Pustertaler prevede il rimborso di metà della quota di iscrizione ma abbiamo deciso di rimborsare l’intera cifra» spiega Alfred Prenn, presidente del comitato organizzatore. «Nei prossimi giorni ogni concorrente sarà contattato da Datasport, l’azienda che si occupa delle iscrizioni e del cronometraggio, per l’avvio delle procedure di rimborso».

«Abbiamo sperato fino all’ultimo di poter riuscire ad allestire la manifestazione e ci eravamo quasi riusciti, nonostante la quasi totale assenza di precipitazioni» dice ancora Prenn. «Purtroppo le condizioni meteo negative delle ultimissime giornate, in particolare il vento che disperdeva la neve prodotta artificialmente, ci hanno impedito di completare con un innevamento adeguato la zona di partenza a Braies e il tratto finale tra San Candido e Sesto. I primi a essere dispiaciuti per l’annullamento della manifestazione siamo noi: non è stato facile rinunciare, a pochi giorni dall’evento, a una gara alla quale lavoravamo da mesi. Ci rendiamo conto che ciò ha causato dei disagi a coloro che si erano iscritti, e per questo abbiamo deciso di superare quanto previsto dal regolamento e rimborsare a tutti l’intera quota di iscrizione».


Annullata la Pustertaler ski marathon 2019

Val Pusteria (Alto Adige), 8 gennaio 2019 – Decisione amara per il comitato organizzatore della Pustertaler ski marathon 2019: la granfondo altoatesina, prevista per sabato 12 gennaio, non si disputerà. Lo staff organizzativo, già costretto a ridurre a 32 chilometri il percorso originario di 60 a causa della mancanza di precipitazioni, è stato costretto ad alzare bandiera bianca in seguito alle condizioni climatiche negative che continuano a permanere e che di fatto non rendono possibile un innevamento adeguato della zona di partenza a Braies (solamente due le corsie in zona start non garantirebbero la sicurezza dei partecipanti) e del tratto finale tra San Candido e Sesto: il vento che continua a soffiare in zona e le temperature di questi giorni rendono impossibile la produzione della quantità di neve necessaria per completare il tracciato che si sperava di poter allestire fino a un paio di giorni fa e per il quale si era lavorato con intensità nelle ultime settimane.
Per quanto riguarda gli eventi del week-end, è invece confermata la Puschtra Mini. La manifestazione, dedicate alle categorie giovanili, si svolgerà regolarmente alla Nordic Arena di Dobbiaco, venerdì 11 gennaio con inizio alle 18. Per tutti i dettagli sulla manifestazione si può consultare il seguente link: https://www.ski-marathon.com/it/puschtra-mini/


La Pustertaler 2019 è confermata: garantiti 32 km

Val Pusteria (Alto Adige), 4 gennaio 2019 – Sabato 12 gennaio la Pustertaler ski marathon si disputerà regolarmente. È questa la rassicurazione che il comitato organizzatore dell’evento, che quest’anno celebra la 42.ma edizione e che come negli ultimi anni si svolgerà unicamente in tecnica classica, rivolge a tutti gli appassionati dello sci di fondo.
«Nonostante la mancanza di precipitazioni che sta caratterizzando questo inverno, garantiamo comunque il tracciato di 32 chilometri» spiega Stephanie Santer, vicepresidente del comitato organizzatore e responsabile della pista. «La partenza è confermata da Braies e avverrà alle 9.30. Da Braies si scenderà verso Villabassa per poi dirigersi verso Dobbiaco dove, nei pressi della Nordic Arena, si affronterà la pista agonistica Fis che nei giorni scorsi gli atleti di Coppa del mondo hanno percorso nelle prime due tappe del Tour de Ski. Si proseguirà quindi fino al lago di Dobbiaco per poi tornare indietro e dirigersi verso Sesto, dove il traguardo sarà posto come tradizione a Waldheim, senza però fare il tratto della Val Fiscalina».
Le iscrizioni on line alla Pustertaler ski marathon 2019 sono aperte fino a mercoledì 9 gennaio. L’11 e il 12 gennaio ci si potrà iscrivere all’ufficio gare allestito in zona partenza, a Braies – Ferrara. Per informazioni si può telefonare allo 0474 976 000 oppure scrivere a info@ski-marathon.com.
È confermata anche la Puschtra Mini: come da programma, la gara riservata alla categorie giovanili si svolgerà alla Nordic Arena di Dobbiaco nella serata di venerdì 11 gennaio. Si gareggerà in tecnica libera. La partenza è fissata per le 18. Le premiazioni si svolgeranno immediatamente dopo la conclusione. Anche in questo caso per informazioni e iscrizioni si può telefonare allo 0474 976 000 oppure scrivere a info@ski-marathon.com.
Per tutti i dettagli sull’evento: www.ski-marathon.com.pustertaler ski marathon 2018 - arrivo


Ancora pochi giorni per l’iscrizione agevolata

Val Pusteria (Bolzano), 21 dicembre 2018 – Manca una ventina di giorni alla 42. edizione della Pustertaler ski marathon, la granfondo di maggior tradizione in Alto Adige. L’appuntamento è per sabato 12 gennaio ma per le iscrizioni a quota agevolata rimangono ancora pochi giorni: fino al 24 dicembre, infatti, chi si iscriverà on line sul sito www.ski-marathon.com potrà farlo al costo di 50 euro. A partire dal 25 dicembre (e fino al 10 gennaio compreso) scatterà una maggiorazione di 6 euro. Ci si potrà iscrivere anche alla viglia della gara, l’11 gennaio, o la mattina stessa della prova, il 12 gennaio, a un costo però di 71 euro.
La quota di adesione dà diritto a numerosi servizi: ristori lungo il percorso e all’arrivo, assistenza sanitaria, trasporto del vestiario dalla zona partenza alla zona arrivo, servizio di bus navetta da Sesto verso Braies (fermate a Sesto/piazza, San Candido/Baranci, Dobbiaco/ufficio turistico, Villabasssa/piazza) al mattino per la partenza e nel pomeriggio dopo la gara.
L’iscrizione comprende naturalmente anche il pacco gara che quest’anno conterrà un prodotto tecnico che, come già per la passata stagione, è fornito da One Way.
Per quanto riguarda l’innevamento del tracciato, l’organizzazione ha predisposto tutto perché, anche in caso di scarse precipitazioni (in queste settimane la mancanza di neve su tutto l’arco alpino sta tenendo in apprensione gli appassionati degli sci stretti), sia garantito il tracciato breve (35 chilometri). Naturalmente l’auspicio è che la Pustertaler si possa correre,oltre che sul tracciato breve, anche sul tracciato integrale di 60 chilometri.
pustertaler ski marathon 2018


Pustertaler 2019, tutto pronto per l’allestimento dei tracciati

Val Pusteria (Bolzano), 22 novembre 2018 – È arrivato il freddo sulle Dolomiti e i cannoni della Pustertaler ski marathon si preparano a sparare in vista dell’appuntamento di sabato 12 gennaio 2019. Mancano meno di due mesi alla 42.ma edizione della granfondo di maggior tradizione dell’AltoAdige e in Alta Val Pusteria ci si sta apprestando a far entrare in azione i cannoni per l’innevamento, in attesa naturalmente che arrivi anche la neve naturale.

«Contiamo di poter iniziare ad allestire alcuni tratti di pista a breve» spiega Stephanie Santer, vice presidente del comitato organizzatore. «Speriamo che le temperature si abbassino stabilmente ancora un po’ in modo da procedere all’innevamento artificiale e poter rendere accessibili ai concorrenti almeno alcuni tratti di pista. Attendiamo naturalmente l’arrivo della neve naturale per allestire il tracciato nella sua interezza, tracciato che misura 60 chilometri con partenza da Braies e arrivo a Sesto».
«Come già anticipato nelle scorse settimane, la 42.ma edizione della Pustertaler ski marathon proporrà anche un tracciato di 35 chilometri, pensato per quegli atleti che, a inizio stagione, ancora non hanno molti chilometri di allenamento nelle gambe» dice ancora Sthepanie Santer. «Le partenze saranno differenziate: per i partecipanti alla 60 chilometri il via sarà dato alle 8.30, per quelli della 35 chilometri alle 9.45».

Proprio relativamente alla partenza, ci sono altre novità. Per la gara corta ci sarà un unico gruppo di partenza. Per la gara lunga non ci saranno più le partenze a scaglioni bensì un unico via, con i concorrenti divisi in tre griglie: la prima riservata ad atleti professionisti o di alto livello, la seconda per atleti di buon livello, la terza per amatori. Ogni partecipante, al momento dell’iscrizione, dovrà indicare il gruppo di partenza nel quale essere inserito. Il comitato organizzatore si riserva di chiudere l’accesso al gruppo di partenza all’eventuale raggiungimento del numero massimo previsto.

Qualche novità e tante conferme alla Pustertaler ski marathon 2019: tra queste la Puschtra Mini. L’evento dedicato ai più piccoli costituirà una sorta di prologo alla gara dei grandi e andrà in scena venerdì 11 gennaio, con inizio alle 18. Teatro di gara sarà la Nordic Arena di Dobbiaco: i ragazzi si confronteranno sulle distanze di 500 metri (Baby, nati negli anni 2009 e 2010; Bambini, 2007 e 2008; Ragazzi, 2005 e 2006) oppure di 1000 metri (Allievi, 2003 e 2004; Aspiranti, 2001 e 2002). Le iscrizioni andranno perfezionate entro l’8 gennaio.

Per le iscrizioni e per tutti i dettagli di carattere organizzativo si può consultare il sito www.ski-marathon.com oppure rivolgersi alla segreteria della Pustertaler ski marathon telefonando allo 0474.976000 o scrivendo a info@ski-marathon.com.
©Ticomunicazione PUSCHTRA MINI 2018

©Ticomunicazione PUSTERTALER 2018

L’1 ottobre apre le iscrizioni la Pustertaler ski marathon

Val Pusteria (Bolzano), 25 settembre 2018 – Si apriranno lunedì 1 ottobre le iscrizioni alla 42.ma edizione della Pustertaler ski marathon, l’evento di maggior tradizione in Alto Adige per quanto riguarda il calendario delle granfondo. L’appuntamento con la manifestazione è per sabato 12 gennaio 2019. Si tratta di un appuntamento che riserva una novità importante agli appassionati: oltre al tradizionale percorso sui 60 chilometri, infatti, la Pustertaler ski marathon 2019 proporrà anche un tracciato ridotto di 35 chilometri.
Il percorso sui 60 chilometri partirà da Braies (frazione di Ferrara) per toccare Villabassa, Dobbiaco (Nordic Arena), Landro (qui il giro di boa, con suggestiva vista sulle Tre Cime di Lavaredo) e San Candido, prima del traguardo finale a Sesto.
La gara sui 35 chilometri avrà partenza a Braies e arrivo a Sesto ma non prevede il passaggio per la Valle di Landro. Sia per il percorso sui 60 chilometri sia per quello sui 35 chilometri la tecnica sarà quella classica.
«Abbiamo pensato di introdurre una gara più breve per favorire la partecipazione di quegli atleti che, a inizio stagione, ancora non hanno molti chilometri di allenamento e per i quali affrontare la prova sui 60 sarebbe problematico» spiega Alfredo Prenn, presidente del comitato organizzatore. «Stiamo lavorando da tempo a questa 42.ma edizione, insieme alle varie associazioni del territorio, per garantire a tutti i concorrenti un’esperienza da ricordare nelle nostre valli».
Le iscrizioni andranno perfezionate sul sito ufficiale della manifestazione: www.ski-marathon.com. La quota di adesione, che è rimasta invariata rispetto all’edizione 2018 e che sarà uguale per entrambi i tracciati, sarà di 50 euro per i primi tre mesi, vale a dire fino al 24 dicembre 2018. Dal 25 dicembre a mercoledì 9 gennaio 2019 sarà di 56 euro. Per chi si iscriverà alla segreteria della manifestazione, presso la Nordic Arena di Dobbiaco, ci sarà una maggiorazione di 5 euro.
Per approfondimenti: www.ski-marathon.com.
IMG_0594


Francesco Ferrari vince la Pustertaler ski marathon 2018

Val Pusteria (Alto Adige), 13 gennaio 2018 – È firmata Francesco Ferrari la 41.ma edizione della Pustertaler ski marathon, la granfondo di maggior tradizione in Alto Adige, disputata sabato 13 gennaio sui 60 chilometri (che i concorrenti hanno percorso in tecnica classica) che si snodano da Braies (il via dalla frazione di Ferrara), Villabassa, Dobbiaco (Nordic Arena), Landro (qui il giro di boa, con splendida vista sulle Tre Cime di Lavaredo), San Candido e Sesto. Oltre 400 i concorrenti, in rappresentanza di 15 paesi.

L’emiliano di Frassinoro, classe 1994, si è imposto in volata, precedendo allo sprint Evgenij Dement’ev, il fondista russo che alle Olimpiadi di Torino vinse l’oro nello skiathlon e l’argento nella 50 chilometri. A completare il podio, il trentino di Masi di Cavalese, Simone Bosin. I tre hanno caratterizzato la gara a partire dal quarantesimo chilometro, quando se ne sono andati insieme a Riccardo Mich. Rimasti in tre, si sono giocati la vittoria allo sprint, con Ferrari a prevalere.

«Una bellissima vittoria, per me che sono nuovo delle granfondo»: così il vincitore, ex Fiamme Oro ora in forza al Team Robinson. «Ci tenevo a fare bene, ma non mi aspettavo certo di vincere. Sull’ultimo, difficile tratto in salita della Val Fiscalina ho perso contatto ma poi sono riuscito a rientrare. A quel punto mi sono detto che avrei potuto fare qualcosa di buono. Così è stato e mi godo questa vittoria, pensando già comunque ai prossimi appuntamenti».

La gara femminile, caratterizzata da diverse squalifiche (squalifiche che hanno riguardato anche l’ambito maschile, in base all’articolo 343.8 della normativa della Fis relativa a lunghezza massima dei bastoncini), ha visto il successo della tedesca Franziska Müller, già vincitrice nel 2016 e seconda lo scorso anno.

«Finalmente quest’anno, grazie alle abbondanti nevicate delle settimane scorse, siamo riuscire a ripristinare il tracciato di 60 chilometri» commenta Alfred Prenn, presidente del comitato organizzatore. «Abbiamo lavorato parecchio per allestire tutto al meglio, un lavoro importante reso possibile dalla disponibilità di oltre 150 volontari e di tante associazioni del territorio».

In gara anche i tre fedelissimi della Pustertaler ski marathon, quegli atleti che hanno partecipato a tutte le edizioni della classicissima altoatesina: Giorgio Peretti, di Cortina d’Ampezzo, Giancarlo Vettorel, di Feltre, e Karl Walder di Dobbiaco. Il più veloce dei tre è stato quest’ultimo. «La Pustertaler ski marathon è la vita» dice Walder, classe 1954, al traguardo in 3h29’27”. «Mi dà motivazioni per continuare a essere attivo e in forma. Lo sci di fondo è cambiato tanto in questi quarant’anni ma la passione di chi lo pratica è sempre la stessa».

Al seguente link le graduatorie complete: https://services.datasport.com/2018/winter/pustertaler/#Marke0

Sabato 12 gennaio, la Pustertaler ski marathon ha vissuto un vivace prologo con la Mini Puschtra, la gara sprint in notturna per bambini e ragazzi. Alla Nordic Arena di Dobbiaco sono stati un centinaio i giovani fondisti a sfidarsi sulla pista che ospita la Coppa del Mondo. «Un rilancio alla grande per l’evento che negli ultimi anni non si era disputato e che ora guarda al futuro con nuova energia» commenta Stephanie Santer, vicepresidente del comitato organizzatore.
QUI IL VIDEO.
pustertaler 2018 - passaggio con tre cime di lavaredo sullo sfondopustertaler 2018 - il fedelissimo karl walder 41 edizioni su 41 portate a termine
pustertaler 2018 - passaggio nordic arena dobbiacopustertaler 2018 - la partenzapustertaler 2018 - il vincitore francesco ferrari


Pustertaler, un fine settimana di sole. Oltre 400 al via

Val Pusteria (Alto Adige), 11 gennaio 2018 – È tutto pronto per la 41.ma edizione della Pustertaler ski marathon, la granfondo di maggior tradizione in Alto Adige, in programma per sabato 13 gennaio. Il maltempo dei giorni scorsi sta gradualmente lasciando spazio al sole e per il giorno della gara è previsto un meteo splendido. Si annuncia splendido anche il tracciato di gara, 60 chilometri (che i concorrenti dovranno percorrere in tecnica classica) che si snodano da Braies (il via verrà dato nella frazione di Ferrara), Villabassa, Dobbiaco (Nordic Arena), Landro (qui il giro di boa, con splendida vista sulle Tre Cime di Lavaredo) e San Candido, prima del traguardo finale a Sesto, con la suggestiva Meridiana a fare da sfondo.

«La pista è già pronta e proprio oggi abbiamo collocato i cartelli con le indicazioni chilometriche» spiega Stephanie Santer, l’ex azzurra dello sci di fondo che è la vicepresidente del comitato organizzatore della Pustertaler ski marathon guidato da Alfred Prenn. «Finalmente quest’anno, grazie alle abbondanti nevicate delle settimane scorse, riusciamo a proporre la gara nella sua interezza. Nei giorni scorsi abbiamo lavorato parecchio per allestire i 60 chilometri del tracciato. Un lavoro importante che abbiamo realizzato grazie ai cinque comuni interessati, ognuno dei quali ha messo a disposizione un gattista per battere la pista nel tratto di competenza».

«Allestire la 41.ma edizione della “Puster” è un lavoro corale che coinvolge tutte le realtà dell’Alta Pusteria» dice ancora Santer. «Dalle amministrazioni comunali agli sci club, dalle aziende di promozione turistica alla Croce Bianca, dal Soccorso Alpino alle scuole sci, dalle forze dell’ordine ai Vigili del Fuoco. I volontari sono oltre 150. Tutti uniti dal desiderio di proporre agli atleti che saranno al via un evento da ricordare».

Il programma della 41.ma edizione della Pustertaler ski marathon, gara che costituisce il primo appuntamento del Master Tour (il circuito che raggruppa le più importanti granfondo italiane) e che per la prima volta è stata inserita nel calendario Fis, la federazione internazionale dello sci, prevede la partenza alle 8.30 mentre le premiazioni sono fissate per le 14. Ogni concorrente riceverà un paio di occhiali tecnici One Way, mentre ai primi tre classificati sia della gara maschile sia di quella femminile andrà un kit tecnico (scarpe, sci, zaino) offerto da Fischer.

Il ritiro pettorali, a Braies, zona partenza, potrà avvenire venerdì 12 gennaio, dalle 9 alle 12 e dalle 13 alle 18, oppure sabato dalle 6.30 alle 8. Nelle stesse giornate e con gli stessi orari saranno possibili anche eventuali iscrizioni. Venerdì, dalle 14 alle 18, funzionerà il servizio sciolinatura.

Gli iscritti al momento hanno superato quota 400. Tra gli atleti al vi ci sarà anche Evgenij Dement’ev, il fondista russo che alle Olimpiadi di Torino vinse l’oro nello skiathlon e l’argento nella 50 chilometri. Al via anche i tre “fedelissimi”, vale a dire gli atleti che hanno portato a termine tutte le prime quaranta edizione: Giorgio Peretti, di Cortina d’Ampezzo, Giancarlo Vettorel, di Feltre, e Karl Walder di Dobbiaco.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet della manifestazione, www.ski-marathon.com oppure rivolgendosi alla segreteria, telefonando allo 0474.976000 o scrivendo a info@ski-marathon.com.
IMG_5687


Confermato il tracciato sui 60 chilometri

Val Pusteria (Alto Adige), 29 dicembre 2017 – Le abbondanti nevicate dei giorni scorsi regalano una bella notizia agli appassionati dello sci di fondo: la Pustertaler ski marathon, la granfondo di maggior tradizione in Alto Adige, si disputerà (esclusivamente in tecnica classica) nella sua interezza, vale a dire sul tracciato di 60 chilometri. Il percorso si snoderà dalla Valle di Braies (confermata la logistica e la partenza proposte lo scorso anno, nella frazione di Ferrara) per toccare poi Villabassa, Dobbiaco (Nordic Arena), Landro (qui il giro di boa, con splendida vista sulle Tre Cime di Lavaredo) e San Candido prima del traguardo finale a Sesto, con la suggestiva Meridiana a fare da sfondo.

Er dal 2014 che la Pustertaler non si disputava sui 60 chilometri. «Dopo la bella edizione del 2014, che ha segnato il ritorno all’antico, con una sola giornata di gara e una sola tecnica, quella classica, abbiamo conosciuto delle stagioni difficili: nel 2015, addirittura, siamo stati costretti ad annullare la gara per assoluta mancanza di neve, nelle ultime due stagioni a proporre un tracciato ridotto a 30 chilometri» spiega Alfred Prenn, presidente del comitato organizzatore. «Per l’edizione numero 41, grazie alle nevicate copiose dei giorni scorsi, potranno essere percorsi tutti i 60 chilometri: il tracciato di fatto è già pronto per gli appassionati che volessero provarlo in vista dell’appuntamento di sabato 13 gennaio».

Una novità importante riguarda la Puschtra Mini, la gara sprint (a tecnica libera) skating per i ragazzi che la sera della vigilia da prologo alla manifestazione dei grandi. L’evento si svolgerà non più, come per il passato, a Sesto, bensì alla Nordic Arena di Dobbiaco. Rimane invariato il programma, con la partenza programmata per le 18.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet della manifestazione, www.ski-marathon.com oppure rivolgendosi alla segreteria, telefonando allo 0474.976000 o scrivendo a info@ski-marathon.com.
echiph.com-31


Ancora poche ore per iscrizione agevolata e pettorale personalizzato

Val Pusteria (Alto Adige), 23 dicembre 2017 – Rimangoancora poche ore per approfittare dell’iscrizione agevolata alla Pustertaler ski marathon, la granfondo in tecnica classica che rappresenta l’evento di maggior tradizione dello sci di fondo in Alto Adige e che il prossimo 13 gennaio celebrerà la 41.ma edizione. La quota di adesione è pari a 50 euro (rimasta invariata rispetto allo scorso anno) per chi si iscriverà on line fino alla mezzanotte del 24 dicembre prossimo. Per chi si iscriverà tramite mail, invece, la quota è di 55 euro. In entrambi i casi si ha diritto al pettorale di gara personalizzato. Dal 25 dicembre ci sarà lo scatto di quota: 56 euro per chi si iscriverà on line (sarà possibile farlo fino alle 18 del 10 gennaio), 61 euro per chi lo farà tramite mail (entro l’11 gennaio).
Per le iscrizioni che verranno effettuate in segreteria (Nordic Arena di Dobbiaco, via Lago 16) o in zona partenza (Braies) il 12 e 13 gennaio, il costo è fissato in 71 euro.
Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet della manifestazione, www.ski-marathon.com oppure rivolgendosi alla segreteria, telefonando allo 0474.976000 o scrivendo a info@ski-marathon.com.

echiph.com-3

Offerta – soggiorno speciale e occhiali One–Way per i concorrenti

Val Pusteria (Alto Adige), 24 novembre 2017 – La neve si è fatta vedere sulle Dolomiti nei giorni scorsi e per la Pustertaler ski marathon, la granfondo di maggior tradizione in Alto Adige, è iniziato il conto alla rovescia in vista dell’ appuntamento del 13 gennaio 2018. A meno di due mesi dalla 41.ma edizione, lo staff organizzativo capitanato da Alfred Prenn e Stephanie Santer sta lavorando a pieno regime per garantire un evento di livello agli appassionati dello sci di fondo. L’auspicio è che la neve possa arrivare al più presto copiosa per garantire l’ innevamento completo del tracciato sui 60 chilometri tra Braies e Sesto. In ogni caso, se le temperature si manterranno basse, a breve potranno entrare in azione i cannoni per la preparazione di alcuni tratti di pista.
«Per i concorrenti, l’organizzazione sta dando come sempre il massimo» spiega il presidente del comitato organizzatore Alfred Prenn. «Per loro non solo prepareremo un evento tecnico di livello ma abbiamo anche pensato di offrire la possibilità di una breve vacanza invernale tra le nostre valli. Ecco dunque l’offerta speciale che abbiamo preparato: si tratta di un pacchetto che comprende il soggiorno di 3 oppure 6 giorni in strutture convenzionate in Alta Pusteria, l’ iscrizione alla gara, con libera scelta del blocco di partenza, lo skipass per sciare due giorni, oppure sette giorni, sulle nostre piste, l’ ingresso all’Aquafun di San Candido e una suggestiva gita su slitta trainata da cavalli».
L’offerta di soggiorno sarà valida per il periodo dall’ 8 al 14 gennaio oppure dall’ 11 al 14 gennaio. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet della manifestazione, www.ski-marathon.com oppure rivolgendosi alla segreteria, telefonando allo 0474.976000 o scrivendo a info@ski-marathon.com.
Per i concorrenti è in preparazione anche il pacco gara: ogni partecipante alla Pustertaler Ski Marathon 2018 riceverà un paio di occhiali One Way, ideali per lo praticare lo sci di fondo in qualsiasi condizioni climatica.


L’1 ottobre al via le iscrizioni. La Pustertaler ski marathon nel calendario Fis

Val Pusteria (Alto Adige), 28 settembre 2017 – Apre le iscrizioni la 41.ma edizione della Pustertaler Ski-Marathon, la Granfondo in tecnica classica che rappresenta l’evento di maggior tradizione dello sci di fondo in Alto Adige e che si svolgerà il 13 gennaio 2018. Sarà possibile aderire alla manifestazione a partire dall’1 ottobre, andando sul rinnovato sito internet: www.ski-marathon.com. La quota di adesione, pari a 50 euro per chi si iscriverà on line fino al 24 dicembre prossimo, è rimasta invariata rispetto allo scorso anno e darà diritto al pacco gara, ai servizi di trasporto e di assistenza. Chi si iscriverà entro il 24 dicembre avrà diritto al pettorale personalizzato con il proprio nome. Dal 25 dicembre al 11 gennaio l’iscrizione on line sarà pari a 56 euro.
È confermata la proposta degli ultimi anni, vale a dire l’offerta speciale per un soggiorno di tre o sei giorni in Alta Pusteria. Tutte le informazioni sul sito.

Come già per il passato, la Pustertaler Ski-Marathon anche per la stagione invernale 2017-2018 sarà inserita nel Mastertour, il circuito che comprende i maggiori eventi italiani (www.mastertour.org).
Il tracciato, 60 chilometri in tecnica classica, si snoderà dalla suggestiva cornice della Valle di Braies (confermata la logistica e la partenza proposte lo scorso anno, nella frazione di Ferrara) per toccare poi Villabassa, Dobbiaco (stadio del fondo), Landro (qui il giro di boa, con splendida vista sulle Tre Cime di Lavaredo)e San Candido prima dell’approdo finale a Sesto, con la suggestiva Meridiana a fare da sfondo.

«La macchina organizzativa si è messa in moto da tempo per garantire un evento di alto profilo» commenta Alfred Prenn, presidente del comitato organizzatore. «Con i numerosi volontari che compongono lo staff stiamo lavorando al meglio per la 41.ma edizione speriamo di poter ripristinare la gara sui 60 chilometri sul tracciato originale. Per quello serve la neve naturale, che nelle ultime stagioni è stata piuttosto scarsa, costringendoci a un lavoro supplementare. Se dovesse mancare la neve come in questi ultimi anni, garantiremo comunque il percorso sui 35 chilometri, che lo scorso anno ha visto la partecipazione di quasi 400 concorrenti e che è stato apprezzato da tutti».
Novità importante per il prossimo gennaio è l’inserimento della Pustertaler ski marathon nel calendario 2017-2018 della Fis, la federazione internazionale dello sci. La gara, dunque, assegnerà punti agli atleti con codice FIS valido.
«Si tratta di un motivo di interesse in più per la nostra manifestazione» dice ancora Prenn. «Un evento che vuole diventare sempre di più internazionale: lo scorso anno le nazioni presenti furono 12. Stiamo lavorando per aumentare questo numero».

Per tutti i dettagli sull’evento: www.ski-marathon.com.

pustertaler 2017

Rezac vince una Pustertaler “da brividi”

Val Pusteria (Alto Adige),wisthaler-com_17_01_pustertaler-ski-marthon_haw_5513

wisthaler-com_17_01_pustertaler-ski-marthon_hw8_8236

wisthaler-com_17_01_pustertaler-ski-marthon_hw8_8273 7 gennaio 2017 – Pustertaler “da brivido”, che si è risolta solo alla volata finale sul traguardo di Sesto: vittoria per il ceco Stanislav Rezac, tra i favoriti dalla vigilia, che ha staccato di 2 secondi Mauro Brigadoi, vincitore dell’edizione 2016. Terzo l’azzurro Giorgio Di Centa.
356 gli atleti al via in rappresentanza di 12 nazioni: italiani, tedeschi, austriaci, ma anche russi e finlandesi. Una Pustertaler Ski Marathon, quella 2017, che si è corsa con un clima rigidissimo: -16 gradi alla partenza di Braies/Ferrara, – 18 alla Nordic Arena di Dobbiaco, dove il terzetto maschile già aveva staccato gli avversari. E’ nel tratto tra l’entrata nel paese di Sesto e l’arrivo che Rezac e Brigadoi fanno la differenza, arrivando affiancati al rettilineo finale. 1.20. 12 il tempo del vincitore, 1.20.14 per la medaglia d’argento; 1.20.46 il tempo fatto registrare dal campione olimpico della 50 km di Torino 2006.
Tra le donne, dominio della finlandese Helli Heiskanen, che ha chiuso la sua gara in 1.34.03; nettamente staccate le altre due atlete sul podio, la tedesca Franziska Muller (1.39.09) e la vicentina Deborah Rosa (1.44.50). Per l’atleta del GSA Asiago, una medaglia di bronzo che arriva proprio nel giorno del ventiduesimo compleanno.
La gara si è corsa sulla distanza dei 35 chilometri contro i 60 abituali per la mancanza di neve, ma questo non ha certo ridotto lo spettacolo e la fatica degli atleti.
LE INTERVISTE. “Ero venuto qui con l’obbiettivo di vincere, secondo è pur sempre una buona posizione, ma per me è come se avessi perso”: questo l’amaro commento a caldo di Mauro Brigadoi. “Stavo veramente bene oggi, i materiali erano al top, ma ho dovuto inchinarmi a un Rezac fortissimo in volata. Il freddo si è fatto sentire, ma la pista era perfetta: congratulazioni agli organizzatori che, come lo scorso anno, hanno saputo realizzare un bellissimo tracciato”.
Soddisfatto per il terzo posto Giorgio Di Centa: “Sono contento del mio piazzamento dietro a due atleti di valore come Rezac e Brigadoi. Siamo rimasti in tre fino a Dobbiaco, poi io ho perso contatto negli ultimi 4 chilometri, quando loro hanno cominciato ad andare forte; io al momento non sono specialista nelle spinte, non ho ancora fatto preparazione specifica, è stato un allenamento molto positivo”.
L’EMOZIONE. Grande emozione per l’arri vo di Adele Pollam, atleta di Vigo di Fassa, che ha corso con un pettorale particolare: “Sono qui per ricordare mio marito – ha detto all’arrivo -, morto quest’estate per un tumore. Sul mio pettorale ho scritto “Corro per Dino” e ho attaccato due fotografie, di una gara e di un’escursione scialpinistica. Con lui ho corso le Pustertaler, le Marcialonga; lo scorso anno per la malattia non ha potuto partecipare, e quest’anno ho voluto correre per lui. Per questo mi sono fatta dare due medaglie al traguardo: una è sua”.
L’ORGANIZZAZIONE. Grande soddisfazione anche per gli organizzatori: “Fortunatamente nei giorni scorsi ha fatto molto freddo, quindi abbiamo potuto portare la neve artificiale lungo il tracciato. – commenta Alfred Prenn, presidente della Pustertaler Ski Marathon – Un’impresa che abbiamo portato a termina grazie all’aiuto di tutti i cinque paesi attraversati dalla gara, da Braies fino a Sesto. Negli ultimi anni la mancanza di neve si è fatta sentire, ma siamo sempre riusciti a garantire la presenza di circa 400 atleti; negli anni di grazia, con le nevicate, abbiamo toccato anche i mille iscritti”.
Già al lavoro per l’edizione 2018: “Stiamo già lavorando per l’anno prossimo: speriamo di poter ripristinare la gara sui 60 chilometri sul tracciato originale, ma per quello serve la neve naturale. Se dovesse mancare la neve come in questi anni, garantiremo comunque il percorso sui 35 chilometri”.

Tutte le classifiche disponibili qui:
https://services.datasport.com/2017/winter/pustertaler/


Alla Pustertaler la sfida Brigadoi – Řezáč

Val Pusteria (Alto Adige), 5 gennaio 2017 – Tutto pronto per la 40.ma edizione della Pustertaler ski marathon, la gran fondo di maggior tradizione in Alto Adige che costituirà anche il primo appuntamento con le granfondo italiane del 2017, nonché l’esordio del Master Tour, il circuito che raccoglie sotto un unico tetto alcune delle più belle e partecipate gare “long distance” del nord Italia.
La Pustertater ski marathon andrà in scena sabato 7 gennaio. Come già annunciato nei giorni scorsi, a causa della scarsità dell’innevamento il tracciato sarà ridotto: non si gareggerà quindi sul tracciato di 60 chilometri bensì su un percorso di 35 chilometri. Alfred Prenn e i suoi collaboratori hanno lavorato intensamente per far sì che la quarantesima edizione della Pustertaler si disputasse, nonostante la neve si sia fatta e si stia facendo ancora desiderare. La partenza è confermata da Braies/Ferrara per le 9, l’arrivo è posto a Sesto.
Le iscrizioni hanno raggiunto quota 400 ma numerose sono quelle che continuano ad arrivare in queste ore.
Al vi ci sarà il vincitore dell’edizione 2016, Mauro Brigadoi: il trentino, che lo scorso anno sul rettilineo d’arrivò batté Giorgio Di Centa, è alla ricerca del bis. Dovrà guardarsi da un altro iscritto eccellente: si tratta del ceko Stanislav Řezáč, vincitore di numerose granfondo oltre che della Fis Marathon Cup nel 2005 e nel 2012.
È stata annullata, per mancanza di neve, la Puschtra Mini, la gara dedicata ai ragazzi che si sarrebbe dovuta disputare in notturna nella serata del 6 gennaio.
Per eventuali ulteriori informazioni si può consultare il sito ufficiale della manifestazione, www.ski-marathon.com.


Il 7 gennaio si gareggerà su tracciato ridotto

Val Pusteria (Alto Adige), 31 dicembre 2016 – Come da qualche anno a questa parte, anche nella stagione 2016-2017 gli organizzatori di eventi sportivi invernali devono fare i conti con una stagione arida. Così è, di nuovo, anche per gli organizzatori della Pustertaler ski marathon, la gran fondo di maggior tradizione in Alto Adige, manifestazione che il prossimo 7 gennaio celebrerà la sua edizione numero 40.
La neve naturale finora non si è vista sulle Dolomiti ma la Pustertaler andrà in scena regolarmente. Non si potrà svolgere sul tracciato originario di 60 chilometri. Si svolgerà, invece, su tracciato ridotto: 35 chilometri. La partenza è fissata da Braies/Ferrara e l’arrivo a Sesto, con transiti a Villabassa, Dobbiaco-Nordic Arena e San Candido.
«Anche se il meteo ci è nuovamente avverso, la Pustertaler non si ferma» Spiega Alfred Prenn, presidente del comitato organizzatore. «La situazione neve attuale non ci consente di allestire il tracciato integrale di 60 chilometri e perciò abbiamo deciso di proporre un tracciato ridotto di 35 chilometri, realizzato con neve artificiale o riportata. Stiamo lavorando con intensità in questi giorni e continueremo a farlo nei prossimo per far sì che il primo appuntamento italiano 2017 con le granfondo sia un evento da ricordare per gli appassionati».
La riduzione del tracciato ha portato anche a una modifica dell’orario di partenza: lo start da Braies/Ferrara verrà dato alle 9 e non alle 8.30 come prevedeva il programma originario.
Le iscrizioni saranno aperte fino alla mezzanotte del 5 gennaio. Ogni iscritto riceverà, nel pacco gara dedicato, un marsupio tecnico per lo sci di fondo, griffato Pustertaler.
Tutti gli eventuali ulteriori aggiornamenti saranno pubblicati nei prossimi giorni sul profilo ufficiale della manifestazione, www.ski-marathon.com e sul relativo profilo Facebook.


La Pustertaler vuole diventare sempre più classica

Bolzano, 24 novembre 2016 – È stata presentata ufficialmente il 22 novembre, nella cornice del Park Hotel Laurin di Bolzano, la 40.ma edizione della Pustertaler ski marathon, la gran fondo di maggior tradizione in Alto Adige. Una gara che proprio sulla tradizione e sulla propria storia punta molto.
Proprio la storia della manifestazione è stata protagonista alla presentazione. A cominciare dai quattro “Fedelissimi”, vale a dire quegli atleti che hanno partecipato a tutte le 39 edizioni e che anche il prossimo 7 gennaio, data prescelta per l’evento, saranno al via. Si tratta del pusterese di Dobbiaco Karl Walder e dei bellunesi Giancarlo Vettorel, Giorgio Peretti e Giuliano Tinelli. Il comitato organizzatore ha voluto consegnare loro un piccolo omaggio, segno tangibile della riconoscenza verso la loro fedeltà e passione.

«Dal 1976 i concorrenti sono il nostro patrimonio più prezioso e a loro vogliamo offrire il meglio» ha affermato il presidente del comitato organizzatore, Alfred Prenn. «Confidiamo che le temperature si abbassino e di poter preparare al più presto il percorso completo per i 40 anni della manifestazione di maggior tradizione dell’Alto Adige. È una gara che unisce la bellezza dello sport alla bellezza di un paesaggio unico, quello delle Dolomiti patrimonio mondiale dell’umanità Unesco. Una gara resa possibile dal lavoro di quasi 500 volontari che lavorano nei mesi precedenti la manifestazione e in particolar modo nel giorno della manifestazione. Grazie anche agli sponsor, alle amministrazioni e alle forze dell’ordine che collaborano con noi. Ci auguriamo una grande partecipazione, per un evento che da qualche anno ha riscoperto le proprie radici anche dal punto di vista tecnico, proponendo esclusivamente la tecnica classica».

Alla presentazione è intervenuto anche il presidente nazionale della Federazione italiana degli sport invernali, Flavio Roda. «Raggiungere il traguardo dei 40 anni non è da tutti» ha affermato Roda. «La Pustertaler è una della classicissime dello sci di fondo, una manifestazione che è anche occasione di promozione degli sci stretti tra i giovani e i giovanissimi. Da non dimenticare poi l’aspetto di valorizzazione del territorio, in funzione turistica, che riveste».

Presente a Bolzano anche Mauro Brigadoi che si è imposto nel 2016 battendo il due volte oro olimpico Giorgio Di Centa. «Lo scorso anno è stata una bellissima gara anche se il percorso era più corto di quello originale» ha affermato il trentino del Team Futura. «Proprio il fatto di aver vinto su un percorso accorciato è un motivo in più per essere di nuovo al via e provare a riconfermarsi, questa volta sui 60 chilometri».
Da parte loro, i quattro “Fedelissimi”, grati per l’invito ricevuto e anche un po’ emozionati, hanno raccontato qualche aneddoto relativo alle loro trentanove partecipazioni.

«L’edizione che mi è rimasta maggiormente impressa è la terza», ha detto Karl Walder, di Dobbiaco. «In partenza nevicava fortissimo ed era difficile sciolinare, avevamo lo zoccolo sotto gli sci. Poi è uscito il sole, poi è arrivata la pioggia e in alcuni tratti salendo verso l’ arrivo di Anterselva si sciava in veri e propri ruscelli d’acqua. Edizione memorabile»!
«Per me è un onore partecipare a questa manifestazione. Ogni volta che arrivi al traguardo è un’emozione» ha affermato Giancarlo Vettorel, di Feltre. «La soddisfazione più grande? Quando arrivati al traguardo con un bastoncino solo perché avevo la spalla e il braccio sinistro bloccati da un’ingessatura leggera alla quale ero stato costretto a causa di una caduta con gli sci da discesa rimediata dieci giorni prima».
«La Pustertaler è una gara affascinante e dura. lo è sempre stata» ha detto Giorgio Peretti, di Cortina d’Ampezzo. «Ricordo in particolare un’edizione, si arrivava ancora ad Anterselva, nella quale gareggiammo tutto il tempo sotto la neve e la pioggia. Una fatica incredibile».
«Il ricordo più vivo della Pustertaler? Una delle prime edizioni, con il termometro che segnava qualcosa come meno 27 gradi»! così Giuliano Tinelli, di Valle di Cadore.

L’appuntamento con l’edizione 40 è fissato per sabato 7 gennaio 2017: in programma ci sono 60 chilometri, con partenza da Braies/Ferrara e arrivo a Sesto. 60 chilometri da percorrere in tecnica classica. Per tutte le informazioni e le iscrizioni è disponibile il sito ufficiale della manifestazione: www.ski-marathon.com.

Qui il video della presentazione e le interviste.

pustertaler-2017-i-4-fedelissimi-con-il-presidente-del-c-o-alfred-prenn-e-il-presidente-fisi-flavio-roda


La Pustertaler ski marathon 2017 si presenta

Val Pusteria (Alto Adige), 21 novembre 2016 – Il 7 gennaio 2017 andrà in scena la 40.ma edizione della Pustertaler Ski-Marathon, la granfondo di maggior tradizione in Alto Adige: 60 chilometri con partenza da Braies/Ferrara e arrivo a Sesto. L’evento, che costituirà una delle primissime occasioni di confronto per gli appassionati delle lunghe distanze sugli sci stretti, sarà presentato ufficialmente domani, martedì 22 novembre. La presentazione avverrà nella suggestiva cornice del Grand Hotel Laurin, nel centro storico di Bolzano. L’appuntamento è fissato per le ore 11. Interverrà tra gli altri, oltre al presidente del comitato organizzatore, Alfred Prenn, anche il presidente nazionale della Federazione italiana sport invernali, Flavio Roda.


70 giorni alla Pustertaler: una partenza tutta nuova e tanti servizi per i concorrrenti

Val Pusteria (Alto Adige), 28 ottobre 2016 – Mancano esattamente 70 giorni al 40.mo compleanno della Pustertaler Ski-Marathon, la granfondo di maggior tradizione in Alto Adige. L’evento dell’Alta Pusteria andrà in scena sabato 7 gennaio 2017 e si svolgerà, come nelle ultime edizioni, esclusivamente in tecnica classica, la tecnica originaria dello sci di fondo che viene sempre più riscoperta e apprezzata.

In vista dell’appuntamento di gennaio, che costituirà anche il primo appuntamento italiano del calendario 2017 delle granfondo, il comitato organizzatore presieduto da Alfred Prenn sta lavorando in maniera intensa per garantire il meglio ai concorrenti. In questo senso, tra le novità della quarantesima edizione è da sottolineare la nuova logistica della partenza: il via non sarà più dato al campo sportivo ma vicino in centro paese a Ferrara, frazione di Braies.
Immutata invece la sede di arrivo, prevista a Moso – Waldheim, nella incomparabile cornice naturale delle Tre Cime che compongono la Meridiana di Sesto.

Per quanto riguarda i servizi ai concorrenti, è previsto il bus navetta gratuito. Per portarli a Braies, è previsto un pullman con partenza a Moso e fermate a Sesto (piazza principale), San Candido (Baranci), Dobbiaco (nei pressi dell’ufficio turistico) e Villabassa. Il pullman è garantito anche per il ritorno, con un servizio continuato che porterà i concorrenti che hanno terminato la loro fatica da Moso a Braies, con fermate a Sesto, San Candido, Dobbiaco e Villabassa.
Tra i servizi offerti ai concorrenti della Pustertaler anche il servizio di sciolinatura, in collaborazione con Swix/Snowline. Il servizio sarà attivo, in zona partenza, venerdì 6 gennaio, dalle ore 14 alle ore 19.

Per tutti i dettagli sulla manifestazione si può consultare il sito ufficiale dell’evento, www.ski-marathon.com. Per avere informazioni dettagliate è a disposizione anche la segreteria del comitato organizzatore, presso la Nordic Arena di Dobbiaco (via al Lago 16) raggiungibile telefonicamente allo 0474-976000 oppure via mail scrivendo a info@ski-marathon.com.
www-wisthaler-com_16_01_pustertaler_ski_m_haw_6627


Pustertaler ski marathon, ecco l’edizione dei 40 anni

Val Pusteria (Alto Adige), 6 ottobre 2016 – Compie 40 anni la Pustertaler ski marathon, la gran fondo di maggior tradizione in Alto Adige. L’appuntamento con l’edizione 40 è fissato per sabato 7 gennaio 2017 in Val Pusteria: in programma ci sono 60 chilometri, con partenza da Braies (ci sarà una nuova logistica nell’area del via) e arrivo a Sesto. 60 chilometri da percorrere in tecnica classica, la tecnica esclusiva alla quale si è ritornati, con generale apprezzamento degli atleti, da qualche anno.
Le iscrizioni si sono aperte da poco più di un mese e le adesioni cominciano ad arrivare numerose. Le nazioni presenti sono al momento cinque: oltre all’Italia, anche Norvegia, Russia, Germania e Gran Bretagna.

Per coloro che si iscriveranno entro il 24 dicembre prossimo il costo di iscrizione è fissato a 50 euro. Iscrivendosi entro tale data, inoltre, si avrà diritto al pettorale personalizzato. Dal 25 dicembre al 5 gennaio, invece, il costo di adesione sarà di 56 euro. Le iscrizioni si possono perfezionale sul sito ufficiale della manifestazione: www.ski-marathon.com.

Come consuetudine, massima sarà l’attenzione che il comitato organizzatore riserva agli atleti e non solo a loro. In questo senso va anche l’offerta speciale, un “pacchetto” davvero interessante che offre la possibilità di trascorrere una vacanza tra le Dolomiti patrimonio dell’umanità Unesco all’insegna dello sport, del benessere e del relax. L’offerta preparata dallo staff organizzativo della “Pustertaler” prevede: l’iscrizione all’evento con la libera scelta del blocco di partenza; il ticket vip per il Tour de Ski – Coppa del Mondo Viessmann (che farà tappa a Dobbiaco venerdì 6 gennaio); lo ski-pass per l’accesso, per due giornate oppure per sei giornate, a tutti i 200 chilometri di piste dell’Alta Pusteria, cuore dell’area dolomitica Tre Cime; il biglietto per l’ingresso all’area sauna dell’ “Acquafun” di San Candido. Tutti i dettagli si trovano sul sito www.ski-marathon.com, alla sezione “offerta speciale”.

«Stiamo lavorando a pieno regime per allestire una quarantesima edizione da mettere nell’album dei ricordi più belli» spiega Alfred Prenn, presidente del comitato organizzatore. «Ci auguriamo che, dopo i “capricci” degli ultimi due inverni (nel 2015 la Pustertaler ski marathon non si disputò per assoluta mancanza di neve, nel 2016 si è disputata su un tracciato ridotto di 32 chilometri ndr), il meteo ci permetta di allestire il tracciato nella sua interezza, consentendo ai partecipanti di sfidarsi in un ambiente dalla suggestione unica. Da parte nostra, siamo pronti: la collaborazione tra staff organizzativo, sistema di accoglienza della Val Pusteria, società sportive, forze dell’ordine e volontari, è massimo. Ai concorrenti vogliamo dare il meglio».

La Pustertaler ski marathon avrà, come tradizione, un occhio di riguardo anche per i più piccoli. Bambini e ragazzi saranno in gara nella Puschtra Mini, gara sprint in notturna in tecnica classica che si disputerà venerdì 6 gennaio, dalle ore 18, nei pressi dell’ Hotel Dolomitenhof, in Val Fiscalina, a Sesto. Anche in questo caso tutti i dettagli sono disponibili sul sito www.ski-marathon.com.
Per tutte le informazioni è a disposizione anche la segreteria del comitato organizzatore, presso la Nordic Arena di Dobbiaco (via al Lago 16) raggiungibile telefonicamente allo 0474-976000 oppure via mail scrivendo a info@ski-marathon.com.


Mauro Brigadoi vince allo sprint su Giorgio Di Centa la 39. Pustertaler ski marathon

Val Pusteria – Pustertal (Alto Adige – Südtirol), 9 gennaio 2016 –  E’ Mauro Brigadoi il re della Pustertaler ski marathon 2016. Il trentino, portacolori del Team Futura, ha regolato sul traguardo il grande favorito della vigilia, Giorgio Di Centa, al termine di una dura battaglia lungo i 32 km del tracciato da Braies a Sesto Pusteria. Sul terzo gradino del podio Simone Paredi, staccato di una ventina di secondi dal duo di testa. Tra le donne, netta affermazione della tedesca Franziska Mueller, all’attacco fin dalle prime battute di gara, che sul traguardo ha staccato di quasi 4 minuti l’austriaca Petra Tanner e la trentina Roberta Tarter.

Dopo aver costretto gli organizzatori ad annullare l’edizione 2015, la penuria di neve ha rischiato di mandare all’aria anche la Pustertaler ski marathon 2016, ma il grande lavoro dei volontari, coordinati da Alfred Prenn, ha permesso di allestire un tracciato ottimale, seppur accorciato a 32 km dai 60 originari. Al via di Braies tutti gli occhi sono puntati sul pluricampione olimpico di Torino 2006 Giorgio Di Centa, dato per favorito.

Già dalle prime battute al comandi si forma il trio che comanderà le operazioni per tutta la gara: Brigadoi, Di Centa e Paredi, capaci fin da subito di imporre un ritmo insostenibile per gli avversari, seguiti a debita distanza dall’austriaco Eric Thomas. Sulle rampe finali che da San Candido portano a Sesto Pusteria, Brigadoi prova a sferrare l’attacco decisivo: Paredi si stacca ma Di Centa resta in scia al portacolori del Team Futura, che si aggiudica la 39esima Pustertaler ski marathon allo sprint.

La soddisfazione traspare dalle prime parole pronunciate dal vincitore all’arrivo: «E’ stata una dura battaglia, su un percorso splendido nonostante la poca neve. Per questo devo fare un grande ringraziamento agli organizzatori, perché preparare così bene il tracciato in queste condizioni climatiche è stato davvero difficile. Come dicevo, la gara è stata molto tirata, ho provato ad attaccare sulla salita a un chilometro e mezzo dall’arrivo, ma Giorgio Di Centa è un osso molto duro da staccare, anche quando non è al meglio, quindi siamo arrivati praticamente insieme fino allo sprint finale».

«In questo periodo non sono al meglio – riconosce Di Centa – e oggi è stata dura. Faccio i miei complimenti a Mauro Brigadoi perché ha meritato la vittoria, e agli organizzatori perché hanno preparato un tracciato ottimale. Adesso spero di riprendermi per le prossime gare, altrimenti sarà dura fare risultato».

Il presidente del comitato organizzatore, Alfred Prenn, incassa con soddisfazione i complimenti di tutti gli atleti per una gara che, seppur accorciata, si è potuta svolgere con regolarità: «Non posso che ringraziare tutte le associazioni e i volontari che si sono dati enormemente da fare per permettere un corretto svolgimento di questa 39esima edizione, dopo l’annullamento dell’anno scorso. I complimenti degli atleti sono il miglior ringraziamento per tutti gli sforzi che abbiamo fatto. La Pustertaler ski marathon, che ricordo è la più antica manifestazione del genere dell’alto Adige, si dimostra una volta di più appuntamento imperdibile per i fondisti. Abbiamo avuto oltre 400 concorrenti, in rappresentanza di 35 province italiane e di 14 nazioni. Una soddisfazione enorme. E ora al lavoro per l’edizione del quarantennale».

Di seguito le graduatorie. Maschile: 1. Mauro Brigadoi Team Futura) 1h15’12”; 2. Giorgio Di Centa (CS Carabinieri) 1h 15’13”; 3. Simone Paredi (Esercito) 1h 15′ 31”; 4. Eric Thomas (Skimarathon team Austria) 1h 16’09”; 5. Christian Baldauf 1h 16’36”

Femminile: 1. Franziska Mueller 1h 33’21”; 2. Petra Tanner (Skimarathon team Austria) 1h 37’03”; 3. Roberta Tarter (1h 37’13”; 4. Elisa Kasslatter (Team Futura) 1h 37’25”; 5. Viviana Druidi (Team Futura) 1h 42’55”.

Qui il dettaglio: http://services.datasport.com/2016/winter/pustertaler/


Anche Giorgio Di Centa alla Pustertaler Ski Marathon 2016

Val Pusteria – Pustertal (Alto Adige – Südtirol), 4 gennaio 2016 –  Prende forma il nuovo tracciato della Pustertaler ski marathon 2016  e prende forma anche la starting list. Come già anticipato nei giorni scorsi, la granfondo altoatesina, giunta alla 39. edizione, sabato 9 gennaio non potrà svolgersi sul tracciato originario di 60 chilometri a causa della mancanza di neve. Si svolgerà comunque, in quanto lo staff organizzativo coordinato da Alfred Prenn ha predisposto un percorso alternativo di 32 chilometri: partenza da Braies, transito per Villabassa, Dobbiaco – Nordic Arena, San Candido e arrivo a Sesto.

«Nei giorni scorsi è stato completato il tratto di pista da Braies a Dobbiaco, in queste ore stiamo predisponendo quello tra Dobbiaco e San Candido e sistemando alcuni dettagli della parte finale – spiegano Prenn e la vicepresidente del comitato organizzatore, Stephanie Santer -. I tanti volontari e le tante associazioni coinvolte nell’organizzazione stanno lavorando in maniera intensa per allestire al meglio un evento che rappresenta una parte importante della storia dello sci di fondo»

A proposito di storia dello sci di fondo, è da segnalare come alla 39. edizione della Pustertaler ski marathon si sia iscritto Giorgio Di Centa: il carabiniere carnico, classe 1972, capace di vincere quattro medaglie mondiali e tre olimpiche (tra queste 2 ori a Torino 2006), sarà al via di Braies e sarà il “faro” della corsa: dallo scorso anno si dedica a gare di Coppa Italia (si è già imposto in questa stagione) e a granfondo, dimostrando di essere ancora al top.

Oltre a Di Centa, da segnalare c’è anche la presenza dei quattro fedelissimi della Pustertaler ski marathon, vale a dire coloro che hanno partecipato a tutte le edizioni: si tratta dell’altoatesino Karl Walder, di Dobbiaco, e dei bellunesi Giancarlo Vettorel, di Feltre, Giuliano Tinelli, di Valle di Cadore, e Giorgio Peretti, di Cortina d’Ampezzo.

Il via alla Pustertaler ski marathon verrà dato alle 8.30. In zona partenza funzionerà anche un servizio di sciolinatura.
Sempre in zona partenza, inoltre, sarà possibile ritirare i pettorali nella giornata di venerdì 8, dalle 14 alle 19 e nella giornata di sabato 9 dalle 6.30 alle 8.

 

Il giorno della gara sarà in funzione un servizio di bus navetta per portare i concorrenti da Sesto fino a Braies. Questi sono gli orari: la mattina il bus partirà, aalle 6.30 da Sesto-Moso. Il pomeriggio il bus partirà, in orario continuato, a iniziare dalle 13.00, sempre da Sesto Moso.

 

Tutti gli aggiornamenti saranno pubblicati sul sito ufficiale della manifestazione, www.ski-marathon.com e sul relativo profilo Facebook.


Pustertaler accorciata a 32 chilometri

Val Pusteria – Pustertal (Alto Adige – Südtirol), 26 dicembre 2015 –  Come già per la passata stagione, anche in questo arido inverno 2015-2016 il meteo non sta dando una mano agli organizzatori della Pustertaler Ski-Marathon, uno degli eventi di riferimento nel panorama delle granfondo. Nonostante ciò,  lo staff coordinato da Alfred Prenn non si perde d’animo e lavora quotidianamente per garantire il regolare svolgimento della manifestazione per sabato 9 gennaio.

«Anche quest’anno ci stiamo trovando a far fronte alla mancanza di neve ma siamo determinati a garantire lo svolgimento della manifestazione per il 9 gennaio» spiega Prenn. «Le previsioni a lungo termine parlano di possibili precipitazioni proprio per il fine settimana della Pustertaler ma non sufficienti per allestire i 60 chilometri del programma originario. Abbiamo perciò optato per una soluzione diversa, decidendo in ogni caso di accorciare il percorso: si gareggerà sulla distanza di 32 chilometri, su un tracciato in gran parte ricavato da neve artificiale o riportata, che partirà da Braies per toccare Villabassa, Dobbiaco-Nordic Arena, San Candido e concludersi a Sesto – Waldheim».

«Stiamo lavorando al massimo per allestire, in condizioni non facili, un evento atteso da tanti appassionati, come dimostrano, tra l’altro, le iscrizioni arrivate da ben dodici paesi diversi».

Un piccolo cambiamento al programma originario è stato intanto apportato al programma della Puschtra Mini. La gara sprint riservata alla categorie giovanili non si svolgerà più domenica 10 gennaio bensì venerdì 8 gennaio, con inizio alla 18.

Svolgimento in notturna, dunque, ad accrescere la spettacolarità della manifestazione che si svolgerà nell’area antistante l’hotel Dolomitenhof, in Val Fiscalina e che vedrà protagonisti bambini e ragazzi dalla categoria Baby (nati negli anni 2006 e 2007) fino alla categoria Aspiranti (1998 e 1999).

Tutti gli aggiornamenti saranno pubblicati sul sito ufficiale della manifestazione, www.ski-marathon.com e sul relativo profilo Facebook.


Fine settimana speciale con la Pustertaler 2016: gara, wellness e … un Tour de ski da vip!

Val Pusteria – Pustertal (Alto Adige – Südtirol), 15 ottobre 2015 –  Come consuetudine, il comitato organizzatore della Pustertaler Ski-Marathon riserva grandissima attenzione ai concorrenti. E anche per la 39. edizione di quello che è, da ormai quattro decenni, uno degli eventi di riferimento dello sci di fondo sull’arco alpino, sarà così., sarà così. Per l’edizione del prossimo inverno, infatti, in programma sabato 9 gennaio 2016, i partecipanti che lo vorranno potranno usufruire di un “pacchetto” davvero interessante che comprende la possibilità di gareggiare ma anche quella di trascorrere un intero fine settimana tra le Dolomiti all’insegna dello sport, del benessere e del relax.

L’offerta messa a punto dallo staff organizzativo della “Pustertaler” prevede l’iscrizione all’evento (con la libera scelta del blocco di partenza), il ticket vip per il Tour de Ski – Coppa del Mondo Viessmann (che farà tappa a Dobbiaco venerdì 8 gennaio), con la possibilità di dare uno sguardo al “dietro le quinte” di uno degli eventi più importanti dello sci di fondo; lo ski-pass per l’accesso, per due giornate, a tutti i 200 chilometri di piste dell’Alta Pusteria, cuore del Dolomiti Nordic Ski, il carosello dello sci di fondo più grande d’Europa; il biglietto per l’ingresso all’area sauna dell’ “Acquafun” di San Candido. Il costo complessivo è fissato in 75 euro.

Per iscriversi occorrerà affrettarsi perché l’offerta è limitata a dieci partecipanti. Scadrà, in ogni caso, il  31 dicembre 2015. La registrazione sarà possibile inviando una mail all’indirizzo info@ski-marathon.com oppure tramite fax allo 0474 972817. Non è possibile la prenotazione online.

Ma c’è di più. Oltre a questo pacchetto speciale e oltre ai premi per i migliori classificati, la Pustertaler Ski-Marathon 2016 proporrà infatti anche un premio speciale: si tratta di due soggiorni in Alta Pusteria. Uno, per due persone, presso il Post Hotel di Versciaco-San Candido, l’altro, sempre per due persone, a Casa Gruber di Sesto: il primo soggiorno verrà assegnato al concorrente che taglierà il traguardo in 222.ma posizione, il secondo a chi si classificherà al 444.mo posto. I concorrenti che si classificheranno rispettivamente in 333.ma e 555.ma posizione riceveranno invece materiale tecnico fornito da Snowline Italia, distributrice di uno dei marchi leader mondiali nel panorama delle scioline, Swix.

«La scarsità di neve dello scorso inverno ci ha fermati alla 39.ma edizione (lo scorso anno la Pustertaler Ski-Marathon non si disputò ndr) ma non ha di certo fermato il nostro entusiasmo e il nostro impegno» afferma Alfred Prenn, presidente del comitato organizzatore. «La Pustertaler vuole offrire ai propri partecipanti il meglio: l’auspicio è che i partecipanti possano vivere delle belle giornate di sport, all’insegna della soddisfazione ma anche quello di poter vivere un soggiorno piacevole tra le nostre montagne che tradizionalmente sono uno dei paradisi europei degli sci stretti».

Nel 2013 i concorrenti superarono quota 600: un ottimo successo che gli organizzatori sperano di ripetere e, se possibile, migliorare. «In questo senso, le adesioni arrivate nelle prime settimane dopo l’apertura delle iscrizioni rappresentano un dato incoraggiante» afferma ancora Prenn. «Gli iscritti hanno superato quota 200. Incoraggiante è anche il fatto che sono tanti i paesi rappresentati. Finora sono dodici: Italia, Austria, Svizzera, Germania, Francia, Belgio, Slovenia, Ungheria, Norvegia, Australia e Russia ed Emirati Arabi Uniti».

puster 2014 - creditphoto ©www.wisthaler.com

Pustertaler ski marathon, si gareggerà sabato 9 gennaio

Val Pusteria – Pustertal (Alto Adige – Südtirol), 9 aprile 2015 – E’ già al lavoro lo staff organizzativo della Pustertaler ski marathon, la gran fondo sugli sci di maggior tradizione in Alto Adige. Dopo essersi stati costretti alla rinuncia, nell’inverno appena passato, a causa di un innevamento che non garantiva né lo svolgimento sul percorso originario né sul percorso alternativo, il presidente Alfred Prenn e i suoi collaboratori stanno già lavorando alla prossima stagione.

E’ confermata la tecnica classica e sono confermati i 60 chilometri delle ultime edizioni: partenza da Braies, passaggi per il lago di Dobbiaco, la Val di Landro (con vista sulle Tre Cime), la nordic arena di Dobbiaco, San Candido, Sesto, Moso e approdo finale a Waldheim, nella incomparabile cornice naturale delle cinque cime che compongono la Meridiana di Sesto. La novità è rappresentata dalla giornata di svolgimento della gara: si gareggerà nella giornata di sabato 9 gennaio.

La domenica sarà riservata ai più piccoli: il 10 gennaio, infatti, si svolgerà la Puschtra Mini, gara sprint riservata alla categorie giovanili.

Nelle prossime settimane saranno definiti i dettagli di entrambi gli eventi. Saranno disponibili sul sito ufficiale della manifestazione, www.ski-marathon.com e sul relativo profilo Facebook.