Campionati italiani di biathlon

Biathlon tricolore a Zoldo Alto (Dolomiti Bellunesi). Sulla pista intitolata a una delle glorie dello sci di fondo zoldano, Pompeo Fattor, sabato 31 gennaio e domenica 1 febbraio si svolgeranno i Campionati italiani di biathlon per le categorie Ragazzi e Allievi.

Si tratta di una due giorni (sabato le gare sprint, domenica l’inseguimento)che costituirà il “battesimo” agonistico per il centro del biathlon realizzato di recente e inaugurato giusto un anno fa.

«La realizzazione del centro del biathlon è per la comunità zoldana un sogno che si realizza e ora questi Campionati italiani rappresentano la continuazione di questo sogno» ha affermato il sindaco di Zoldo Alto, Roberto Molin Pradel, nella presentazione dell’evento tricolore avvenuta martedì 27 gennaio nella sede dell’Amministrazione provinciale di Belluno.

Alla vernice sono intervenuti anche il vicepresidente dell’Amministrazione provinciale, Roberto Padrin, e il presidente di Fisi Veneto, Roberto Bortoluzzi: entrambi hanno sottolineato la grande crescita che il biathlon sta conoscendo anche a livello provinciale e regionale, rilevando inoltre come la struttura  di Palafavera possa dare alla disciplina ulteriore impulso.

«Numerosi volontari stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli – ha spiegato Arcangelo Panciera, presidente dello Sci club Valzoldana, società organizzatrice -. Ci siamo preparati per mesi a questo evento e ora anche la neve è arrivata a darci una mano. Sono complessivamente un centinaio le persone coinvolte nell’organizzazione e tutte daranno il meglio per i quasi duecento ragazzi che si confronteranno sulle nostre piste».

Il programma dei Campionati italiani prevede per venerdì 30 gennaio le prove ufficiali, dalle 9 alle 13.

Sabato 31, alle 10, il via alle gare sprint. Alle 18 le premiazioni alla sala polifunzionale di Fusine. Domenica 1 febbraio, sempre  con inizio alle 10, le gare ad inseguimento, in base ai distacchi accumulati nella giornata precedente. Le premiazioni, al campo gara, a partire dalle 14.

Galleria fotografica

Comunicati Stampa

Tricolori giovanili di biathlon, doppietta Alto Adige nell’inseguimento

Seconda giornata dei tricolori in Val di Zoldo. Vittorie anche per Friuli Venezia Giulia e Val d’Aosta. Soddisfazione degli organizzatori, Panciera: “Un successo che è merito di tutti”.

Belluno, 1 febbraio 2015 – Zoldo Alto incorona l’Alto Adige. I campionati giovanili di biathlon salutano il nuovo impianto di Palafavera con una doppietta per il comitato altoatesino e con il pieno di complimenti per l’organizzazione targata Sci club Valzoldana. E’ comprensibile la soddisfazione di Arcangelo Panciera, presidente del sodalizio, che ha fortemente voluto i campionati italiani come battesimo per la pista “Pompeo Fattor” e che ci tiene a ringraziare tutti: “E’ andato tutto bene, per fortuna – sono le parole di Panciera – e non nascondo che la preoccupazione era molta, perché la prima volta è sempre un po’ un salto nel buio. Invece questi due giorni hanno portato grandi soddisfazioni, e per questo non posso che ringraziare in primis tutti i volontari che si sono dati da fare perché tutto andasse per il meglio. Ma ci tengo a sottolineare che senza il prezioso aiuto degli amici di Forni Avoltri, che ci hanno messo a disposizione la loro esperienza, tutto ciò probabilmente non sarebbe stato possibile”.

Dopo le gare sprint, che avevano visto due affermazioni per le ragazze valdostane, le gare ad inseguimento ribaltano in parte le gerarchie. Alla fine è l’Alto Adige a portarsi a casa due medaglie d’oro, grazie alle affermazioni di Daniel Oberegger e Laura Gruber tra i ragazzi. Tra gli allievi, medaglie per il Friuli Venezia Giulia, grazie alla grande rimonta del sappadino Samuele Punter, e per la Valle d’Aosta, con la conferma di Martina Zappa.

Nella categoria ragazzi maschile (annate 2002-2003) non ha freno il dominio di Daniel Oberegger (Anterselva), che nonostante una prima serie al poligono condita da tre errori bissa la vittoria del giorno prima grazie alla netta superiorità dimostrata sugli sci. Al secondo posto Thomas Daziano (Valle Pesio) si scambia le posizioni del giorno precedente con Cristian Cencini (Monte Coglians).

Grande incertezza nella gara delle ragazze, con le prime tre in classifica nella gara sprint staccate di soli 5 secondi. Alla fine ad avere la meglio è l’altoatesina Laura Gruber (Val d’Ultimo), in una gara caratterizzata dalla grande precisione delle atlete al poligono, che ha rimescolato i valori emersi il giorno precedente. Sul secondo gradino del podio Nicole Daziano (Valle Pesio) mentre l’latra altoatesina Laura Zingerla (Anterselva) chiude il podio.

Grande prestazione per il sappadino Samuele Puntel nella categoria Allievi (annate 2000-2001), infallibile nelle tre prove al poligono e velocissimo sugli sci. Il portacolori dei Camosci ha così avuto la meglio sull’indomito trentino Riccardo Amort (Dolomitica), primo nella gara sprint ma che nell’inseguimento paga caro i due errori sui bersagli. Sul terzo gradino del podio sale Iacopo Leonesio, forte di una gara scevra di errori con la carabina ad aria compressa.

Martina Zappa senza rivali tra le ragazze. La valdostana che difende i colori del Granta Parey bissa la vittoria del giorno prima con apparente semplicità, dimostrandosi la migliore sugli sci e anche al poligono, dove esegue percorso netto nelle tre serie di tiro. Al secondo posto si conferma la bravissima Beatrice Trabucchi, mentre sale al terzo posto Rebecca Passler, che colleziona un solo errore al poligono. Quarto posto per Sara Cesco Fabbro (Camosci) che non riesce a completare la rimonta dopo una gara sprint condita di troppi errori al poligono.

Ora i campionati italiani si spostano a Valle Pesio, dove andranno in scena le gare a staffetta e l’individuale. La Valle di Zoldo saluta i giovani biathleti lasciando dietro di sé una scia di comprensibile ottimismo, come spiega Roberto Molin Pradel, il giovane sindaco di Zoldo Alto che si è speso in prima persona per la realizzazione dell’impianto dedicato alla leggenda zoldana Pompeo Fattor: “Come amministrazione comunale non possiamo che essere molto soddisfatti del successo di questi due giorni, anche se per correttezza va detto che il grande merito per essere riusciti a portare in Valle di Zoldo il biathlon nazionale va allo sci club Valzoldana, che si è speso tantissimo in tal senso. Da parte mia e della comunità che rappresento, registro i complimenti ricevuti da parte di tutti per il nuovo impianto di biathlon: questo dimostra che quando abbiamo intrapreso questa strada eravamo nel giusto. Adesso si tratta di potenziare l’impianto e renderlo funzionale anche nel periodo estivo: certo è un cammino non semplice ma ci stiamo già muovendo in tal senso”.

CAMPIONATO ITALIANO BIATHLON ALLIEVI – RAGAZZI
Ragazzi maschile
1- Daniel Oberegger (Anterselva) 23’23’’4 (3 pen.)
2- Thomas Daziano (Valle Pesio) 24’02’’4 (2)
3- Cristian Cencini (M. Coglians) 24’25’’3 (2)

Ragazzi femminile
1- Laura Gruber (Val d’Ultimo) 26’01’’4 (0 pen)
2- Nicole Daziano (Valle Pesio) 26’05’’5 (0)
3- Linda Zingerle (Anterselva) 26’25’’3 (0)

Allievi maschile
1- Samuele Puntel (Camosci) 26’36’’8 (0 pen)
2- Riccardo Amort (Dolomitica) 26’53’’7 (2)
3- Iacopo Leonesio (Brusson) 27’31’’9 (0)

Allievi femminile
1- Martina Zappa (Granta Parey) 29’04’’4 (0 pen)
2- Beatrice Trabucchi (Brusson) 30’57’’8 (2)
3- Rebecca Passler (Anterselva) 31’09’’0 (1)

Alcune foto delle gare si possono scaricare da questo link:
https://drive.google.com/folderview?id=0B3No3nw8MoKEfk5tdE9rVXJrLVY3Ylc0S29PNHZkVWoyVm5ZSnN4MnBFX2hYUlpLRW5MV28&usp=sharing


Biathlon tricolore, doppietta valdostana

Prima giornata degli assoluti giovanili sulla nuova pista “Pompeo Fattor” di Zoldo Alto. Nelle gare sprint tra i maschi vittorie per Trentino e Alto Adige. Domani le prove a inseguimento

Belluno, 31 gennaio 2015 – Buona la prima. Battesimo agonistico positivo per il nuovo impianto di biathlon di Zoldo Alto. La prima giornata dei campionati italiani giovanili va in archivio con la soddisfazione di tutti, organizzatori, comitati regionali e atleti. In una giornata baciata dal sole, oltre 190 atleti si sono dati battaglia nella gara sprint sulla pista dedicata a Pompeo Fattor. Un percorso reso ancora più affascinante dalla nevicata di venerdì e che ha esaltato lo spettacolo. Risultati in linea con le aspettative della vigilia, con La Valle d’Aosta sugli scudi che si porta a casa entrambe le medaglie d’oro femminili, mentre Alto Adige e Trentino si dividono equamente la posta nelle gare maschili. Ma c’è stata soddisfazione pure per gli atleti di casa, con il terzo posto del sappadino Samuele Puntel (Camosci) tra gli allievi.

Tra i ragazzi (annate 2000-2001) medaglia d’oro per Daniel Oberegger (Anterselva) che con l’ottima performance con gli sci ha saputo porre rimedio ai due errori al poligono, trionfando sul friulano Cristian Cencini (Monte Coglians), infallibile con la carabina ad aria compressa. Terzo gradino del podio per Thomas Daziano (Valle Pesio), che ha pagato a caro prezzo una minore precisione sui bersagli.
Vittoria sul filo di lana per la valdostana Elena Perego nella categoria Ragazzi femminile. La portacolori del Gruppo sportivo Godioz, ampiamente in testa a metà gara, ha rischiato di vanificare tutto con due errori nella seconda serie al poligono, ma alla fine ha avuto la meglio per pochissimo sull’altoatesina Laura Gruber (Val d’Ultimo), capace di un percorso netto con la carabina. Medaglia di bronzo per l’altra valdostana Alessia Lustrissy (Valdigne – Mont Blanc).

Doppietta trentina tra gli allievi, con la netta affermazione di Riccardo Amort (Dolomitica) sul primierotto Tommaso Giacomel, che paga una disastrosa terza serie di tiri, nella quale colleziona 4 errori. Terzo posto per il sappadino Samuele Puntel (Camosci), che come anticipato regala la medaglia di bronzo al Bellunese, anche se formalmente il terzo posto va al comitato friulano (i Camosci di Sappada sono affiliati a questo comitato).
Doppietta anche tra le allieve, ma in questo caso è la Val d’Aosta a festeggiare, con la vittoria di Martina Zappa (Granta Parey) su Beatrice Trabucchi (Brusson). Terzo gradino del podio per la piemontese Giorgia Salvagno (Valle Pesia).

Domani si replica, con le gare ad inseguimento, dove gli atleti partiranno in base ai distacchi accumulati nelle gare odierne. Il via è previsto alle 10. Premiazioni al campo gara a partire dalle 14.

CAMPIONATO ITALIANO BIATHLON ALLIEVI – RAGAZZI
Ragazzi maschile
1- Daniel Oberegger (Anterselva) 11’48’’2 (2 pen.)
2- Cristian Cencini (Monte Coglians) 12’07’’1 (0)
3- Thomas Daziano (Valle Pesio) 12’43’’9 (3)

Ragazzi femminile
1- Elena Perego (Godioz) 13’38’’0 (2 pen.)
2- Laura Gruber (Val d’Ultimo) 13’38’’5 (0)
3- Alessia Lustrissy (Valdigne M.Blanc) 13’43’’3 (0)

Allievi maschile
1- Riccardo Amort (Dolomitica) 13’01’’6 (1 pen)
2- Tommaso Giacomel (Primiero) 13’27’’7 (4)
3- Samuele Puntel (Camosci Sappada) 13’34’’9 (3)

Allievi femminile
1- Martina Zappa (Granta Parey) 14’19’’0 (1 pen.)
2- Beatrice Trabucchi (Brusson) 14’52’’7 (0)
3- Giorgia Salvagno (Valle Pesio) 15’06’’8 (1)

Alcune foto delle gare si possono scaricare da questo link:
https://drive.google.com/folderview?id=0B3No3nw8MoKEfm5ya3ZWVFVXUHdWQkpLNWNfbEFPWGRtSFFLYUlEbTMtWmxhRG10QndXWEk&usp=sharing