Ski for Fun

Comunicati Stampa

Ski for fun, festa per 600 a Sappada

In 600 oggi a Sappada per la 13. edizione di Ski for fun, l’evento internazionale dello sci di fondo giovanile, ma aperto da qualche anno anche alle categorie maggiori, proposto dall’Associazione sportiva Camosci. Nella località delle Dolomiti Bellunesi si sono confrontati atleti provenienti da Italia, Austria, Slovenia e Croazia. A imporsi a livello di società sono stati i friulani della Polisportiva Timau Cleulis. L’evento costituiva l’ultima prova della “No borders cross country cup”, trittico che ha coinvolto anche Slovenia (con Kranjska Gora) e Austria (con Villach).

ski for fun 2016 – classifiche individualiski for fun 2016 – classifiche società

davide graz in azione - camosci sappadala partenza dei babylorenzo solero - camosci sappadai fratelli edoardo ed emanuele buzzi

 


Ecco la 13.ma edizione di Ski for Fun. Sci di fondo internazionale a Sappada, il 21 febbraio

Sappada (Belluno), 17 febbraio 2016 – Ritorna domenica, 21 febbraio, Ski for Fun, l’evento internazionale dello sci di fondo giovanile, ma aperto anche alle categorie maggiori, proposto dall’Associazione sportiva Camosci. Nella località delle Dolomiti Bellunesi sono attesi concorrenti provenienti da Italia, Austria, Slovenia e Croazia. Lo scorso anno furono ben 690 (record) e l’obiettivo per questa stagione è ripetere i numeri della scorsa. L’evento costituirà l’ultima prova della “No borders cross country cup”, trittico che ha coinvolto anche Slovenia (con Kranjska Gora) e Austria (con Villach).

Ski for Fun prenderà il via alle 10. Tutte le categorie gareggeranno in tecnica libera e con partenza in linea: le distanze vanno dal chilometro per i Baby Sprint ai 15 chilometri dei Seniores. Come sempre, numerosissimi saranno i premi: riconoscimenti andranno ai primi tre atleti della categorie da Aspiranti a Seniores, ai primi dieci delle categorie giovanili. Diversi, inoltre, saranno ipremi a sorteggio per quella che vuole essere prima di tutto una festa per i piccoli protagonisti degli sci stretti.

Come tradizione, Ski for fun vuole essere comunque non solo un momento agonistico e di divertimento ma anche un’occasione di approfondimento su argomenti legati allo sci. In questo senso, sabato 20, alle 17, alla sala convegni di Cima Sappada si svolgerà un incontro sul tema “Allena … mente. Per il benessere e la performance”. A dare consigli su come gestire allenamenti, gare, sconfitte e infortuni sarà Martina Festini Purlan, psicologa dello sport.

Per quanto riguarda le gare di domenica, importante sottolineare come le iscrizioni chiudano alla mezzanotte di giovedì, 18 febbraio.

Per tutti i dettagli: www.camosci.it.


Festa per 700 a Sappada con Ski for Fun

Record a Sappada. La dodicesima edizione di Ski for Fun, l’evento internazionale dello sci di fondo giovanile, ma aperto anche alle categorie maggiori, proposto dall’Associazione sportiva Camosci, domenica 1 febbraio ha fatto il pieno di concorrenti: ben 690, provenienti da Italia, Slovenia e Austria. Mai, nella storia della manifestazione, si erano raggiunti numeri di queste dimensioni: lo scorso anno, quando si stabilì il precedente record, ci si era fermati a quota 525. In gara allo stadio del fondo di Sappada tutte le categorie: dai Baby Sprint ai Seniores che si sono confrontati, in tecnica libera e con partenza in linea, su tracciati che andavano da 1 a 10 chilometri.
Grande agonismo ma anche grande divertimento ai piedi del Peralba: dopo le gare, infatti, per i più piccoli la giornata è proseguita a base di musica e balli, giochi sui gonfiabili e con il pallone. E tanti premi: per le categorie da Baby Sprint ad Allievi sono stati premiati i primi 10 atleti, per le categorie da Aspiranti a Seniores i primi tre. In più, c’è stata un’ ulteriore premiazione a sorteggio con oltre cento premi.
Per quanto riguardale note agonistiche, successo a squadre degli sloveni del Triglav Kranj sui padroni di casa dei Camosci e sui friulani della Fornese.
Questi i vincitori delle diverse prove individuali. Juniores-Seniores: Fabian Kattnig (Rosenbach – Austria) ed Eleonora Prigol (Polisportva Sovramonte); Aspiranti: Martin Coradazzi (Fornese) ed Eleonora Prigol (Polisportiva Sovramonte); Allievi: Luca Del Fabbro (Monte Coglians) e Tais Vozelj (Triglav Kranj – Slovenia); Ragazzi: Luca Sclisizzo (Us Aldo Moro) e Ziva Klemencic (Triglav Kranj – Slovenia); Cuccioli: Massimiliano Casasola (Edelweiss) e Zala Sepic (Tsk Bled – Slovenia); Baby: Federico Flora (Timaucleulis) ed Ester Graz (Camosci); Baby sprint: David Hafner (Nsd Medvode – Slovenia) e Jana Kavalar (Ratece Planica – Slovenia).
«Con 690 abbiamo battuto il record di partecipazione e non possiamo che essere soddisfatti – commenta Francesca Pupulin, presidente dell’Associazione sportiva Camosci -. La formula della “No border cross country cup” è vincente e credo che sia la strada gusta da perseguire anche in futuro. La giornata, impreziosita dall’oro di Samuele Puntel ai tricolori Allievi di biathlon, è di quella da incorniciare ed è il risultato del grande lavoro portato avanti dal consiglio dei Camosci, del quale fanno parte anche Silvio Fauner e PietroPiller Cottrer, e dei tanti volontari che lo supportano. Grazie, naturalmente, anche alle tante realtà economiche ci sostengono e un grazie particolare a Eliseo Sartor che, a ottant’anni, non si stanca di lavorare per far crescere lo sci di fondo a Sappada».

Per quanto riguarda la “No border cross country cup”, dopo i primi due appuntamenti (il 4 gennaio a Ratece, Slovenia e l’1 febbraio a Sappada) il gran finale è programmato per il 22 febbraio a Sankt Jacob, in Austria.