100 giorni alla Dobbiaco Cortina. E i norvegesi sono ancora una volta davanti a tutti

Cortina d’Ampezzo (Belluno) – Dobbiaco (Bolzano), 3 novembre 2015 – Mancano esattamente 100 giorni alla 39. edizione della Dobbiaco-Cortina, la granfondo che dal 1977 unisce le Dolomiti bellunesi a quelle altoatesine e che nelle scorse settimane è entrata a far parte di Visma Ski Classic – The long distance ski championship, circuito europeo che comprende i più importanti eventi del mondo degli sci stretti come la Vasaloppet (Svezia) e la Birkebeinerrennt (Norvegia).

La macchina organizzativa sta lavorando a pieno regime per l’evento che si disputerà il 13 e 14 febbraio 2016 e che prevede l’inversione delle tecniche rispetto al passato: al sabato la tecnica classica, 50 chilometri da Dobbiaco a Cortina, la domenica lo skating, 30 chilometri dal Fiames sport nordic center alla Nordic Arena.

Nei giorni scorsi lo staff della Dobbiaco-Cortina, insieme ai responsabili di Visma Ski Classic, ha effettuato un sopralluogo per visionare il tracciato e predisporre al meglio tutti gli aspetti logistici, in particolare quelli delle partenze e degli arrivi.

Stanno proseguendo intanto anche le iscrizioni. E, come per il recente passato, sono gli scandinavi gli atleti che maggiormente dimostrano di apprezzare la Dobbiaco-Cortina. In particolare, i norvegesi. I “vichinghi”, infatti, sono la nazione leader al momento: ben 207 gli iscritti.

Complessivamente le adesioni hanno ormai superato le 500 unità: le nazioni rappresentate sono 21: Austalia, Austria, Bielorussia, Canada, Repubblica Ceca, Danimarca, Spagna, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Italia, Lituania, Norvegia, Polonia, Russia, Slovenia, Svizzera, Slovacchia, Svezia e Stati Uniti.

Le iscrizioni, possibili esclusivamente via web, si possono perfezionare sul sito ufficiale della manifestazione, www.dobbiacocortina.org.